Logo Sportellate
Svizzera-Germania
, 23 Giugno 2024

Füllkrug salva la Mannschaft


Il centravanti del Borussia consegna la testa del girone A alla Germania.

A Francoforte inizia il terzo turno dei gironi di Euro2024: al termine di una partita intensa e per niente scontata fino all’ultimo giro d’orologio, la Germania strappa un pareggio con la Svizzera. L'1-1 di Svizzera-Germania, contro ogni pronostico, è sbloccato proprio dagli elvetici nel primo tempo grazie a Ndoye; fondamentale, infine, il gol di Füllkrug in piena zona Cesarini. 

Sin dalle prime battute è la Germania a controllare il possesso, con la Svizzera che si dispone con ordine e compattezza all’interno del rettangolo verde pressando con grande intensità. Gli uomini di Nagelsmann sono più volte arrivati in area di rigore avversaria venendo però anticipati sul più bello da tre ottimi interventi di Schär, Rodriguez e Aebischer (rispettivamente su Gündoğan, Havertz e Musiala). Proprio la spazzata del giocatore del Bologna è stata fondamentale, in quanto grazie all’anticipo su Musiala è riuscito a conquistarsi un preziosissimo fallo nell’azione del momentaneo 1-0 di Andrich, annullato dal VAR. Nel bel mezzo del primo tempo, proprio quando la Germania sembrava in controllo, arriva il vantaggio dei rossocrociati, grazie ad un'incursione di Freuler che serve in mezzo all’area Ndoye, dimenticato in malo modo da Tah: la rete della Svizzera è targata Bologna. Nel secondo tempo la Die Mannschaft continua il suo possesso prolungato alla ricerca del pareggio, ma Akanji effettua un miracolo su Kimmich, il quale aveva ricevuto da Wirtz in area di rigore ed aveva calciato a botta sicura a pochi metri da Sommer. La partita sembra indirizzata, ma al 92° Raum pesca Füllkrug in area che, sovrastando Xhaka grazie ad un miss match fisico evidente, ristabilisce la parità. 

La Germania, nonostante la vetta del girone conquistata, è sembrata meno brillante delle ultime uscite. Nagelsmann ha confermato tutti gli undici scesi in campo dal primo minuto con Scozia e Ungheria, ma la Svizzera ha arginato bene i giocatori tedeschi. Mittelstädt è stato molto utile facendosi sempre trovare pronto sulla sinistra, fornendo appoggi e offrendo interessanti cross; Tah è stato protagonista di una partita negativa: grave la mancata marcatura su Ndoye al 28° e sciocco il giallo su Embolo a fine primo tempo che gli costa gli ottavi di finale. I trequartisti sono stati trovati con meno continuità rispetto alle prime due partite di quest’europeo, e a deciderla è stato un elemento della rosa di Nagelsmann unico nel reparto offensivo della Germania, ovvero Füllkrug. Sebbene non sia un numero 9 di fama mondiale ed estremamente cinico, la sua stazza e le sue capacità aeree possono giocare un ruolo fondamentale a partita in corso specialmente nelle partite ad eliminazione diretta.

La partita della Svizzera è stata quadrata e priva di sbavature fino al 92°, cosa tutt’altro che banale che acquisisce ancora più valore dato l’avversario di stasera. La retroguardia composta da Schär, Akanji e Rodriguez ha fornito una perfomance rocciosa e sicura, con il centrale del Manchester City che è stato il migliore in campo per gli elvetici. Sommer ha dato sicurezza al reparto ma troppo grave la sbavatura che stava costando caro al 17°: Orsato e il VAR lo salvano. Gagliarda la prova di Embolo e Ndoye, che hanno messo in difficoltà più volte giocatori del calibro di Tah e Rüdiger, non esattamente gli ultimi arrivati. La Svizzera, al termine di un ottimo girone concluso da imbattuta, sarà un avversario ostico e difficile da affrontare agli ottavi

Si conclude il girone A di Euro2024: prima la Germania a 7 punti; seconda la Svizzera a quota 5; segue l'Ungheria con 3 punti (che può sperare di essere ripescata come una delle migliori terze); fanalino di coda la Scozia. Infatti, proprio queste ultime due compagini hanno giocato a Stoccarda stasera: decisiva la rete di Csoboth al 100° minuto. Kroos e compagni affronteranno agli ottavi la seconda del girone C (verosimilmente la Danimarca o la Slovenia), mentre la Svizzera deve aspettare la gara tra Italia e Croazia per sapere il prossimo avversario.


L'Europeo di Sportellate non è solo articoli e considerazioni sparse! Potete infatti acquistare il nostro magazine con le guide a Euro 2024, ascoltare il nostro podcast Charisteas o iscrivervi alla nostra lega del FantaEuropeo.


  • Nato a Venezia nel 2003, studia Scienze della Comunicazione a Verona. Si è avvicinato al mondo del calcio grazie alle repliche delle partite di Serie A su Rai Sport e a quelle del PSG su Sportitalia.

Ti potrebbe interessare

Pecunia non olet

I rapporti tra Euro 2024, Qatar e Cina vanno oltre alle singole sponsorizzazioni

Qual è la miglior canzone ufficiale degli Europei?

Dal peggiore al migliore, i brani che hanno accompagnato le ultime nove edizioni del torneo.

Perché agli Europei non si fa la finale 3°/4° posto?

Colpa dell'Italia e di Antonin Panenka.

Dani Olmo agente del caos

In Spagna-Germania, il suo ingresso per l'infortunio di Pedri è stato decisivo

Dallo stesso autore

Moise Kean, una carriera particolare

Le esperienze del nuovo attaccante della Fiorentina sono state, sino a oggi, bizzarre.

Le ca-te-go-ri-e di Euro 2024

Alcune considerazioni tra i gironi e la fase a eliminazione diretta di Euro 2024

Tomáš Suslov, rapido ed elusivo

Il trequartista slovacco ha conquistato il Verona.

Éderson è dappertutto

Nel centrocampo dell'Atalanta di Gasperini e, ora, anche in quello della Seleção
Newsletter
Campagna Associazioni a Sportellate.it
Sportellate è ufficialmente un’associazione culturale.

Associati per supportarci e ottenere contenuti extra!
Associati ora!
pencilcrossmenu