Logo Sportellate
Empoli-Napoli
, 20 Aprile 2024

Empoli-Napoli (1-0) - Considerazioni Sparse


Il Napoli continua a ravvivare la lotta salvezza, trascurando però quella per l'Europa: all'Empoli basta Cerri.

In Empoli-Napoli succede tutto nei primi minuti: ne bastano quattro a Cerri per trovare la rete che vale tre punti fondamentali per la squadra toscana. Un appuntamento, quello del centravanti scuola Juventus con la marcatura nel massimo campionato di Serie A, che mancava da aprile 2021, quando con la maglia del Cagliari certificò di fatto la retrocessione in B del Parma. Per rendere l'idea dell'eccezionalità dell'evento: gli stadi erano vuoti, le mascherine erano ancora obbligatorie, la pandemia era ancora un problema di tutti i giorni.

Per quanto riguarda la fredda cronaca, la partita può dirsi sostanzialmente finita qui: il pomeriggio empolese ha infatti offerto poche altre emozioni o eventi degni di nota, fatto salvo l'infortunio dello stesso Cerri, la cui partita finisce dopo 17 minuti. Un segnale di quanto sia stato desolante il pomeriggio del Napoli: con una partita intera a disposizione per raddrizzare una gara ancora importante in ottica Europa, il Napoli sostanzialmente non ha saputo offrire una benché minima reazione. Come un paziente catatonico, sordo a qualunque stimolo e incapace di esprimere nemmeno i riflessi più elementari, la squadra di Calzona semplicemente lascia che il proprio destino si compia.

Al contrario l'Empoli non si arrende e trova, per la prima volta in stagione, la seconda vittoria casalinga consecutiva. Nicola, si sa, è un maestro nel trovare energie nervose in gruppi sfaldati anche nelle situazioni più disparate, e oggi dà ulteriore prova del suo tocco magico. La partita è un compendio del calcio da piccola squadra in lotta salvezza: gol subito e poi difesa a cinque in linea, ordinata, a proprio agio nella gara sporca e trincea.

Una trincea che, in realtà, non è stato nemmeno necessario costruire: il Napoli infatti è inoffensivo, come se fosse stato mandato in guerra ma armato solo di pistole giocattolo. Un dato in particolare certifica quanto sia impietosa la fase offensiva degli azzurri, che pure aveva mostrato timidissimi segnali di ripresa: nel primo tempo il Napoli ha totalizzato il 71% di possesso palla, tuttavia ha prodotto un solo tiro, contro i 6 dei padroni di casa.

Un Napoli che, quantomeno, ravviva la lotta salvezza e, dopo il punto concesso al Frosinone, arrivano i 3 che fanno bene all'Empoli e ingarbugliano i giochi nelle retrovie. Peccato che la corsa che dovrebbe interessare ai partenopei è quella alla qualificazione europea, che dopo oggi si allontana ancora di più, persino la più modesta Conference League. Ma, d'altro canto, una squadra che subisce sistematicamente lo stesso gol, contro la quale basta saper crossare verso il centro dell'area per colpire a botta sicura, non merita alcun traguardo prestigioso.

  • Nato per puro caso a Caserta nel novembre 1992, si sente napoletano verace e convinto tifoso azzurro. Studia Medicina e Chirurgia presso l'Università degli studi di Napoli "Federico II", inizialmente per trovare una "cura" alla "malattia" che lo affligge sin da bambino: il calcio. Non trovandola però, se ne fa una ragione e opta per una "terapia conservativa", decidendo di iniziare a scrivere di calcio e raccontarne le numerose storie. Crede fortemente nel divino, specie se ha il codino.

Ti potrebbe interessare

Il maggio di Serie A in cinque meme

Assieme alla pagina Instagram Pitch/fork ripercorriamo l'ultimo mese del nostro campionato.

Perché l'Acerrana ha lo stemma del Torino?

Cosa lega Acerra, l'Acerrana e il Grande Torino?

I gol della Seconda Stella

Quali sono state le reti fondamentali per lo Scudetto dell'Inter?

Il calendario calcistico è saturo

Trovare date libere per i recuperi delle partite rinviate è diventato un grosso problema.

Dallo stesso autore

9 gol per ricordare Fabio Quagliarella

Celebriamo così la carriera di uno straordinario esteta del gol.

Che fine ha fatto Jesper Lindstrom?

Abbiamo raccolto tutte le comparsate del danese.

Tu me diciste: «Sì» 'na sera 'e maggio

La notte dei festeggiamenti del Napoli vissuta da Largo Maradona.

Tutti gli esoneri del presidente

Un estratto dell'articolo su Maurizio Zamparini che trovate nel nostro magazine.
1 2 3 8
Newsletter
Campagna Associazioni a Sportellate.it
Sportellate è ufficialmente un’associazione culturale.

Associati per supportarci e ottenere contenuti extra!
Associati ora!
pencilcrossmenu