Logo Sportellate
Genoa-Lazio
, 19 Aprile 2024

Genoa-Lazio (0-1) - Considerazioni Sparse


Nonostante tutto la Lazio vince e prova a dare continuità.

Da Genova a Genoa-Lazio. Luis Alberto proprio al Marassi fece il suo primo gol in maglia biancoceleste e oggi risolve una gara difficile, per i tantissimi problemi che stanno affliggendo la squadra e l'ambiente, dopo a distanza di una settimana dalle dichiarazioni post partita con la Salernitana che hanno scosso gli animi. Un giocatore difficile, complesso, istrionico e con la testa spesso bizzosa che, però, nel corso di questi anni ha sempre regalato perle di una immane bellezza. Discontinuo e indolente ma che deve essere inquadrato in quel categoria filosofica che è essere El Diez. Altrimenti si sconfinerebbe nella linearità e nella monotonia.

Il Genoa di Gilardino è un squadra ostica, compatta, laboriosa e tecnica. Oggi lo ha dimostrato, specie nel primo tempo, riuscendo spesso a mettere in difficoltà la compagine guidata da Tudor che, a suo merito, ha saputo ingabbiare il talento islandese di Gudmundsson isolando Retegui e non permettendo alla manovra del grifone di essere fluida. Sebbene i rossoblù ci abbiano provato con convinzione, il calo di intensità, un po' di nervosismo e frustrazione visti nel secondo tempo li ha condannati alla sconfitta. Non c'è stata una vera e propria reazione tale da creare grattacapi a Mandas.

Come si diceva, l'allenatore croato è riuscito, specie nella seconda frazione, a ingabbiare il Genoa, facendo aumentare il ritmo delle giocate della sua squadra mettendo, quindi, in grossa difficoltà la difesa avversari grazie a scambi veloci e giocate verso l'esterno allargando la difesa avversaria. Il doppio mediano ha portato la Lazio ad avere una buon copertura difensiva e una possibilità di ripartenza immediata della manovra. Il duo dei trequartisti ha giocato soprattutto col pensiero, prima che con la palla, permettendo di creare sempre uno-due al limite dell'area pericolosi. Genoa-Lazio è forse la prima vittoria veramente marchiata Tudor.

Il cammino della Lazio nei prossimi turni, fatta eccezione per la semifinale di Coppa Italia, non appare proibitiva e per poter riscattare una stagione deludente occorrerà vincerle davvero tutte. Gli spazi di classifica europei si sono allargati e crederci deve essere obbligatorio. Vada, poi, come vada. Questo sarà il vero banco di prova e la sfida anche in vista dell'anno prossimo. Una graticola che il croato dovrà sempre mantenere bollente per far sì che nessuno possa sedersi su presunti allori o prestazioni buone.

Sino a questo momento la stagione di Gilardino è stata più che buona. Da neo promossa e con molti giocatori che a inizio stagione non davano moltissime certezze nella massima serie, il Genoa si è costruito con il gioco collettivo un percorso brillante anche con qualche sfizio a livello di risultati prestigiosi. Se verrà mantenuta l'intelaiatura e la rosa verrà puntellata secondo le scelte dell'allenatore non è improbabile che il grifone possa lottare per un posto in Europa.

  • Impuro, bordellatore insaziabile, beffeggiatore, crapulone, lesto de lengua e di spada, facile al gozzoviglio. Fuggo la verità e inseguo il vizio. Ma anche difensore centrale.

Ti potrebbe interessare

La pelota siempre al Diez

L'addio di Luis Alberto alla Lazio, sul confine tra follia e lucidità.

Il futuro di Kamada è ancora da scrivere

Il trequartista giapponese ha vissuto una stagione travagliata.

La Lazio del '74 che morì nella bellezza

Cinquant'anni fa una squadra scelse involontariamente l'immortalità.

I gol della Seconda Stella

Quali sono state le reti fondamentali per lo Scudetto dell'Inter?

Dallo stesso autore

La pelota siempre al Diez

L'addio di Luis Alberto alla Lazio, sul confine tra follia e lucidità.

La Lazio del '74 che morì nella bellezza

Cinquant'anni fa una squadra scelse involontariamente l'immortalità.

La Costa d'Avorio e la misticità della Coppa d'Africa

Il trionfo dei padroni di casa è arrivato senza un allenatore e sfiorando più volte la fine.
,

David Beckham, working class hero

La miniserie su uno dei calciatori inglesi più forti dell'era moderna rappresenta una bellissima sorpresa narrativa.
Newsletter
Campagna Associazioni a Sportellate.it
Sportellate è ufficialmente un’associazione culturale.

Associati per supportarci e ottenere contenuti extra!
Associati ora!
pencilcrossmenu