Val Gardena
, 18 Dicembre 2023

FIS WC, Val Gardena & Val d'Isère - Considerazioni Sparse


Prima vittoria di Paris sulla Saslong, terzo hurrà stagionale per Brignone in Val d'Isère. Che weekend per il circo bianco!

DISCESA LIBERA SPRINT (Recupero Zermatt/Cervinia) Maschile - Oops!.. I Did It Again: è il perfetto riassunto della prima gara in Val Gardena. Bryce Bennett l'ha fatto di nuovo! Il gigante statunitense vince la seconda gara della carriera, di nuovo sulla Saslong, dove aveva trionfato nel 2021. La beffa stavolta è ai danni di Kilde, che già pregustava il quarto successo in Val Gardena. La vittoria dello yankee arriva nel momento in cui il sole si affaccia sul ''Ciaslàt'', la parte più difficile della pista. Appena la visibilità aumenta la classifica viene stravolta: Paris, Casse e Innerhofer scivolano tutti fuori dai primi 10. La gara più corta ha comportato distacchi minimi: il podio è racchiuso in appena cinque centesimi, mentre in un secondo sono compresi addirittura 31 atleti.

SUPER G Maschile - Kriechmayr cala il tris! Terzo sigillo del pluricampione austriaco in Val Gardena, vittoria numero diciassette in Coppa del Mondo. A seguire il connazionale Hemetsberger e il campionissimo Odermatt. Solo 0.03'' separano Kriechmay da Odermatt, che comunque centra il secondo podio consecutivo sulla Saslong. In ripresa gli italiani: Casse 8° e Bosca 10° conoscono bene le insidie dei dossi del ''Ciaslàt'' che hanno compromesso la gara di moltissimi atleti. Come spiegato ai microfoni RAI dall'ex-azzurro Matteo Marsaglia: ''Per affrontare il Ciaslàt bisogna avere anche un po' di fortuna. I dossi diventano imprevedibili a seconda della velocità, atterrare un metro primo o un metro dopo significa perdere la gara''.

DISCESA LIBERA Maschile - Paris ritorna gigante! Domme è per la prima volta re sulla Saslong, pista che tanto gli è stata avversa nel corso degli anni (3° solo nel 2014). Vittoria che ha un valore enorme non solo per il meranese, che sconfigge i suoi fantasmi, ma anche per la nostra nazionale. Ricordate Ghedina e il capriolo nel 2004? Quella è stata l'ultima vittoria di un azzurro in Val Gardena. Il meranese fa il suo tesoretto prima del temibile Ciaslàt, affrontato con zelo religioso, per poi scatenare i motori a reazione nello muro finale, sverniciando Kilde e Bennett in uno scontro tra titani. Se il norvegese resta a bocca asciutta l'americano può ritenersi soddisfattissimo dalla trasferta italiana. Bene anche Casse che, con lo stesso tempo di Odermatt, è 7° ex-aequo.

DISCESA LIBERA Femminile - Flury e Hählen fanno sognare la Svizzera, è doppietta rossocrociata sulla Oreiller-Killy. Jasmine Flury, medaglia d'Oro a Méribel 2023, trova il secondo successo in Coppa del Mondo sulle nevi francesi. In Val d'Isère la Svizzera rincara la dose, con Joana Hählen che arriva a soli 0.22'' dal primo successo in carriera. Prosegue il momento di forma dell'austriaca ''Conny'' Huetter, protagonista di una seconda giovinezza alla soglia dei 32 anni. La stiriana incornicia un altro podio e inizia a mettere pressione a Sofia Goggia per la coppa di specialità. Braveheart ha gareggiato debilitata dall'influenza, non andando oltre il 4° posto, mentre Brignone chiude 8°. Se la Svizzera festeggia l'allungo in Coppa delle Nazioni - competizione che accorpa tutti i punti fatti dagli atleti nelle rispettive discipline - il Canada deve fare i conti con il terribile infortunio per Stefanie Fleckenstein. La ventiseienne cade proprio sul traguardo con una torsione tremenda del ginocchio sinistro: le immagini fanno gelare il sangue nelle vene.

SUPER G Femminile - Goggia e Brignone non si fermano più! Altra doppietta per le atlete azzurre, vittoria importantissima per Brignone che avvicina Shiffrin in classifica generale. La statunitense dista 63 in virtù dell'uscita di gara clamorosa sua e anche di Lara Gut, tutte pretendenti al podio. Podio che invece ha visto la norvegese Vickhoff-Lie frapporsi tra le nostre atlete sulla seconda piazza a 0.44'' da Brignone. Goggia, invece, dimostra ancora una volta la sua tempra arrivando terza a 0.59'' dalla compagna di nazionale nonostante la sindrome influenzale. Gli appuntamenti prima di Natale vedranno gli uomini sulla Gran Risa il 17 e il 18 prima dello slalom a Campiglio il 22. Le donne rimangono in Francia ma possono riprendere fiato prima dello slalom di Courchevel giovedì 21.

  • Rimini, 5/8/1996. Ama il calcio romanzato e gli sport del circo bianco. Pare abbia imparato prima a sciare che a camminare e nel tempo libero è un professore di Educazione Fisica. Il suo sogno? Esordire con la nazionale di San Marino per dichiarare il suo amore al 'Loco' Bielsa nella futura amichevole con l'Argentina.

Ti potrebbe interessare

Dallo stesso autore

Associati

Banner associazioni

Newsletter

Campagna Associazioni a Sportellate.it
Sportellate è ufficialmente un’associazione culturale.

Associati per supportarci e ottenere contenuti extra!
Associati ora!
pencilcrossmenu