Logo Sportellate
, 4 Giugno 2023

Considerazioni sparse post Empoli-Lazio (0-2)


Secondo posto e ventunesimo clean sheet: a Empoli la Lazio chiude una stagione di alto livello.


- In terra toscana, dove iniziò l'avventura sarriana in biancoceleste, la Lazio chiude questo campionato dietro il Napoli lasciandosi alle spalle Inter e Milan con una prestazione perfettamente in linea con il suo percorso: compatta, efficace e bella da vedere. I gol sono arrivati da due dei migliori giocatori del campionato come Romagnoli e Luis Alberto e Sarri, squalificato, si è potuto godere le sue amate sigarette nel box al Castellani. Si direbbe, ma lo si piò dire, tutto come doveva andare;

- I ritmi sono alti, nonostante non ci siano queste impellenze da parte delle due squadre visto che i rispettivi obiettivi sono stati raggiunti. La palla viaggia veloce e i giocatori, liberi di testa, provano giocate e vedono spazi che, magari, in altri momenti non avrebbero osato vedere perché limitati dalla pressione e dall’obiettivo da perseguire. La Lazio non permette in alcun modo all'Empoli di superare la metà campo per larghissimi tratti del match. Pressing e recupero palla sono asfissianti. Ciò nonostante la prima frazione finisce zero a zero ma senza noia, anzi;

- Nel secondo tempo la Lazio accelera e su calcio d'angolo, letteralmente dipinto da Luis Alberto, Romagnoli non deve far altro che spingere il pallone dentro beffando un ottimo Vicario - che aveva negato già due volte a Immobile il gol in precedenza. I toscani provano ad affacciarsi con più convinzione dalle parti di Provedel ma senza realmente impensierirlo visto che la difesa laziale è assolutamente impenetrabile. Girandola di cambi e, sul finale, Immobile, non riuscendo a fare gol, decide di regalare la gioia al dieci spagnolo che, senza pensarci, la butta dentro con un destro che solo da quel meraviglioso piede destro può uscire;

- Sarri, finalmente libero di sfogare il suo nicotinico vizio, ha realizzato un capolavoro umano, tecnico e tattico portando una squadra, come monte ingaggi e come profondità della rosa, non data da nessuno tra le prima quattro... si figuri come seconda. Luis Alberto è diventato un fenomeno, finalmente. Romangoli - Casale è divenuta una coppia quasi iconica. Provedel è stato il miglio portiere della Serie A. Tutto ciò nonostante Immobile non al meglio e un Sergej che, causa mondiale, ha perso un pò di smalto ad inizio 2023;

- Zanetti e l'Empoli si confermano un'accoppiata vincente che combina risultati tramite una politica societaria improntata allo scouting di giovani prospetti di livello - tre di cui oggi sono impegnati ai quarti del Mondiale Under 20 con la casacca italiana. Vicario su tutti ma anche Baldanzi, Parisi, Cambiaghi. Una valorizzazione del patrimonio tecnico che fa di questa società un patrimonio per la Serie A importantissimo. Da imitare e preservare.

Ciao Francis

  • Impuro, bordellatore insaziabile, beffeggiatore, crapulone, lesto de lengua e di spada, facile al gozzoviglio. Fuggo la verità e inseguo il vizio. Ma anche difensore centrale.

Ti potrebbe interessare

Dallo stesso autore

C’eravamo tanto amati

Finisce un’era, irripetibile sotto ogni punto di vista: Ciro Immobile lascia la Lazio

Essere expat: Italia-Germania, 2012, Bilbao

Il sentimento che si prova nel vedere la Nazionale all'estero può assumere contorni emozionali differenti.

Su Greenwood alla Lazio bisogna porsi delle domande

Il possibile approdo dell'inglese in Serie A ci ricorda che il mondo del calcio deve ancora fare i conti con lo stupro.

È possibile andare oltre la narrazione di Bielsa?

El Loco non è solo la narrazione che si fa di lui.
Newsletter
Campagna Associazioni a Sportellate.it
Sportellate è ufficialmente un’associazione culturale.

Associati per supportarci e ottenere contenuti extra!
Associati ora!
pencilcrossmenu