pagelle
, 9 Aprile 2023

Dietro la lavagna: le pagelle che non ci sono piaciute


Per chi ha bisogno di conforto dopo un 65,5 al fantacalcio, per chi non può credere nella valutazione data a quella prestazione, per chi non crede nel cuore (e nella competenza) di tanti “pagellisti”, sappiatelo: vi siamo vicini e lottiamo con voi. Ecco la selezione delle pagelle lette dopo questo weekend, che proprio non ci sono piaciute.


Romelu Lukaku 6 - Fantacalcio.it

Non può assolutamente bastare il sacrificio o la sponda per l’1-0 di Gosens per giustificare questa sufficienza. La partita di Lukaku è pasticciona ed imprecisa, il gol sbagliato da zero metri è solo la goccia che fa traboccare il vaso. Il gioco dell’Inter non lo aiuta, vero, ma ultimamente il belga non riesce a fare nulla che possa invertire il trend negativo. Partita largamente insufficiente.

Theo Hernandez 5,5 - Gazzetta dello Sport

Autocitando le ns considerazioni sparse “è l’unico a poter creare superiorità essendo in costante proiezione offensiva”. Ecco, nel Milan inedito schierato da Pioli, il francese sembra la sola certezza: si sbatte, cerca il guizzo, con due acuti per tempo. Nel primo solo un bell’intervento di Perisan gli nega il gol, nel secondo si guadagnerebbe un rigore che arbitro e Var non giudicano tale (con tanti dubbi). Sicuramente il migliore dei suoi nell’ undici di partenza: almeno un voto in più.

Federico Chiesa 6 - Fantacalcio.it

Dal momento del suo ingresso in campo, la Juventus prende in mano il gioco, aiutata proprio dall'esterno d'attacco che tanto sta aspettando di vedere in forma. Con alcune delle sue sgasate mette in difficoltà Marusic, riuscendo a fornire anche un buonissimo assist che Fagioli non sfrutta. Una sufficienza così risicata non rende giustizia alla prova di Chiesa, che meritava perlomeno mezzo voto in più.

Alessandro Buongiorno 6 - Eurosport

Stavolta il golden Boy del Filadelfia, fresco di convocazione in nazionale, stecca. Suo l’erroraccio in uscita da cui nasce l’azione del rigore: per come è andata la gara, un errore decisivo. In marcatura funziona abbastanza, ma palla al piede non è preciso come al solito: insufficiente, meritava un voto in meno.

Divok Origi 5 - Fantacalcio.it

Dopo una prestazione del genere, anche un 5 può sembrare generoso. Contro l’Empoli sarebbe potuta essere l’occasione perfetta per svoltare la stagione, nelle vesti di vice Giroud. Invece Origi non fa letteralmente nulla di utile per la causa. Non una sponda, non un invito alla profondità, non un tiro in porta. Sempre al posto sbagliato. Insomma, pienamente insufficiente. Il buon Divok per adesso è un grande bluff e da qui in avanti sarà difficile rivederlo in campo da titolare.

  • Nato nel 1997 nella provincia toscana e laureato in Scienze della Comunicazione a Siena. Innamorato del calcio grazie alla partita del Torneo di Viareggio che si giocava una volta all'anno nel mio paese e alle VHS con le sfide della Juventus per intero. Tifoso dei bianconeri, dell'Hockey Follonica (squadra della mia città) e della vecchia Montepaschi Siena. Mi emoziona qualsiasi tipo di impresa sportiva e cerco di scoprire prima il lato umano e poi agonistico dei protagonisti nel mondo dello sport. In attesa di ricominciare a studiare, osservo, memorizzo e prendo appunti.

Ti potrebbe interessare

Dallo stesso autore

Associati

Banner associazioni

Newsletter

Campagna Associazioni a Sportellate.it
Sportellate è ufficialmente un’associazione culturale.

Associati per supportarci e ottenere contenuti extra!
Associati ora!
pencilcrossmenu