, 10 Febbraio 2023

Le statistiche di Serie A di cui nessuno parla


Le statistiche sono sempre più importanti nel mondo del calcio, a patto che si abbia la capacità di interpretarle.

Imparare ad orientarsi nell’universo delle statistiche

Nell'infinito universo delle statistiche, disponibili oggi sul campionato di Serie A, diventa sempre più importante, quanto complessa, l’interpretazione e l’estrapolazione, da parte degli appassionati, dei dati statistici più significativi, per lo studio dei giocatori e delle squadre del massimo campionato italiano. In effetti, se scommettitori e fantallenatori accedono agli stessi numeri, come mai ottengono risultati differenti? Il segreto probabilmente, sta proprio nelle intuizioni personali e nella capacità di interpretare alcune voci statistiche.

In questo articolo, andremo ad analizzare alcune delle curiosità statistiche a nostro avviso più rilevanti.

Le statistiche sui passaggi totali

Guardando le statistiche sui passaggi totali dei giocatori di Serie A, abbiamo scoperto che nelle prime 20 posizioni troviamo solo 6 centrocampisti, a dispetto dei 14 difensori.

Il primo dei centrocampisti è Lobotka (2° posizione), seguito da Anguissa (7°), Milinkovic-Savic (10°), Cristante (13°), Walace (17°), Pessina (18°) e Koopmeiners (19°). Al 30° posto, troviamo addirittura il portiere del Torino Milinkovic-Savic. Inoltre, 5 delle prime 7 posizioni, sono occupate tutte da giocatori del Napoli!

Cosa possiamo dedurre da questi numeri?

In primis, possiamo dedurre che il segreto dei successi del Napoli, sia in termini difensivi che offensivi, è legato essenzialmente alla capacità di mantenere il controllo della palla e, in particolar modo, facendolo passare anche per i piedi dei centrocampisti.

La seconda cosa invece, è che i problemi di Inter, Juventus e Milan, potrebbero risiedere proprio nel loro centrocampo. Infatti, mentre Napoli, Lazio, Roma e Atalanta, hanno almeno un centrocampista nelle prime 20 posizioni per passaggi effettuati, le squadre di Inzaghi, Allegri e Pioli, invece no. Bennacer è solo 22esimo, Calhanoglu 28esimo, mentre Locatelli addirittura 47esimo.

Le statistiche sui passaggi chiave

Dividendo la classifica per ruoli, tra i difensori, al primo posto troviamo Biraghi con 57 passaggi chiave, seguito da Mario Rui a quota 42 e Dimarco37. Theo Hernandez è 5°, dietro a Di Lorenzo, mentre Dumfries, una delle rivelazioni dello scorso campionato, è 13esimo tra i difensori, ma addirittura 61esimo nella classifica generale.

Tra le sorprese, oltre ai già conclamati Mazzocchi e Udogie, troviamo Valeri, Augello, Mahele, Gallo, Toljan, Depaoli e Sernicola.

Tra i centrocampisti invece, domina Calhanoglu a quota 44, seguito da Zielinski 42, Pellegrini e Vlasic a quota 41. Per la Juve il primo rappresentante è Kostic (5°), mentre nel Milan Bennacer (6°) e Tonali (7°).

Le sorprese sono Djuricic della Sampdoria, Samardzic dell’Udinese e Miranchuk del Torino.

Negli attaccanti, infine, domina Deulofeu con 48 passaggi chiave, seguito da Laurienté e Dybala. Il primo centravanti classico invece, è Lautaro Martinez, il quale dimostra il suo contributo anche in versione assist-man.

Le statistiche sui dribbling riusciti

La sorpresa nella classifica dei dribbling riusciti è rappresentata dal terzino sinistro dell’Empoli Parisi (29) che si posiziona secondo, dietro solo a Rafael Leao (35), ma davanti ad attaccanti come Anderson, Kvaratskhelia e Laurienté. Il primo centrocampista invece, è Frattesi, associato più spesso alla sua capacità di inserimento che a quella di saltare l’uomo. Per trovare i primi giocatori della Juventus infine, bisogna scendere al 53esimo e 54esimo posto, dove ci sono Rabiot e Alex Sandro, a quota 12 dribbling riusciti.

L’altro dato che stupisce, è vedere Dybala in 62esima posizione, con soli 11 dribbling riusciti.

Le statistiche sui palloni intercettati e palloni rubati

Nelle classifiche dei palloni intercettati e rubati dominano Ibanez, Hjulmand e Toloi.

Ibanez è 1° per intercetti (43) e 2° per palloni rubati (65). Hjulmand invece, è 2° per intercetti (41) e 1° per palloni rubati (71). D’altronde, le performance del capitano del Lecce non sono una novità, visto che ne avevamo parlato ampiamente già nel nostro approfondimento. Toloi infine, è 3° (37) per intercetti e 5° (57) per palloni rubati.

É attraverso queste classifiche che notiamo qualcos’altro che non sta funzionando nell’Inter. Infatti, il primo giocatore nerazzurro per intercetti è De Vrij che si colloca solo al 16esimo posto, mentre per palloni rubati è Calhanoglu, addirittura in 43esima posizione.

Le statistiche per squadre più interessanti

Grazie al blog di Terrybet News, specializzato in statistiche non generaliste, abbiamo scoperto:

  • quali sono le migliori squadre di Serie A per tipologia di pronostico;
  • quanto è importante differenziare i dati in generale, casa e trasferta;
  • quanto è importante incrociare le statistiche di una squadra con quelle della squadra avversaria.

Ad esempio, prendendo il pronostico “Multigol 1-3”, le migliori squadre di Serie A per questa tipologia di giocata, in generale sono: Verona (19 nelle ultime 20), Sampdoria (17 nelle ultime 18) e Torino (13 nelle ultime 14). Tuttavia, se si considerano solo le partite in casa, subentra nel podio anche il Lecce, a pari merito con le squadre già citate (9 nelle ultime 10). Se invece, si considerano solo le partite in trasferta, notiamo che Lecce e Samp si confermano al vertice, mentre Torino e Verona si vedono scavalcare da Spezia, Fiorentina e Juventus.

Un altro esempio è offerto dallo studio pre-partita di Lecce - Roma, dove si è notato che il “Multigol 1-3” è stato offerto in 19 delle 21 gare del Lecce e in 8 delle ultime 9 partite della Roma. Senza la corrispondenza con la squadra di Mourinho, tale statistica avrebbe avuto certamente una minore validità ai fini del pronostico.

Considerazioni finali

Con questo articolo, oltre a offrirvi qualche curiosità statistica di Serie A, desideriamo innanzitutto farvi capire l’importanza di considerare solo le statistiche più utili, ma soprattutto, di imparare a interpretarle nel modo corretto a seconda dei propri bisogni, sia che si tratti di schedine, sia che si tratti di fantacalcio o di semplici approfondimenti tecnico-tattici per pura passione sportiva.

  • La Redazione di Sportellate è un miscuglio di persone che provano a scrivere di sport senza mai tirarsi indietro.

Ti potrebbe interessare

Dallo stesso autore

Associati

Banner associazioni

Newsletter

Campagna Associazioni a Sportellate.it
Sportellate è ufficialmente un’associazione culturale.

Associati per supportarci e ottenere contenuti extra!
Associati ora!
pencilcrossmenu