, 9 Novembre 2022

Considerazioni sparse post Sassuolo-Roma (1-1)


La Roma si ferma ancora e perde altri punti sanguinosi nella corsa alla zona Champions.


- La Roma approccia nella giusta maniera il match, dimostrando di aver quantomeno accantonato le scorie della sconfitta nel derby. Gli uomini di Mourinho giocano una prima frazione di gioco ordinata e col baricentro più alto rispetto al solito. I giallorossi sono bravi a tenere il pallino del gioco e a muovere intelligentemente il pallone, andando a chiudere il primo tempo con oltre il 60 % di possesso palla. Possesso che rimane, tuttavia, fine a se stesso e che non sfocia in trame particolarmente pericolose. Nelle poche occasione nitide permane, inoltre, il problema del gol: sia Shomurodov che Zalewski, infatti, cestinano due ghiotte occasioni che avrebbero potuto mettere in discesa il match;

- Sassuolo guardingo, che lascia il controllo all'avversario per poi ripartire coi tanti elementi rapidi presenti in rosa. I nervoerdi, tuttavia, faticano a sfondare il muro giallorosso per vie centrali e si affidano a più riprese alla conclusione dalla distanza. Particolarmente insidioso Frattesi, sempre pericoloso grazie alle sue doti balistiche e di inserimento. Nel secondo tempo cala ulteriormente l'intensità proposta dagli emiliani, che nonostante i cambi non riescono quasi mai ad impensierire Rui Patricio. Alla fine è un bel gol di Pinamonti a rimettere in carreggiata la partita, ma per il resto davvero poco altro nella squadra di Dionisi, che parrebbe aver perso lo smalto - anche per via delle assenze - della scorsa stagione;

- L'inserimento di Shomurodov nell'undici titolare dà più vitalità alla Roma in avanti, pur senza spostare granché. L'attaccante uzbeko - al momento - è più utile di Abraham e garantisce un ventaglio di opzioni più ampio rispetto al centravanti inglese. L'ex Genoa, pur non essendo impeccabile, si muove tanto e svaria su tutto il fronte offensivo, riuscendo a ritagliarsi qualche occasione degna di nota. L'ingresso di Abraham - con relativo gol del momentaneo vantaggio - sembra illudere i giallorossi, che come accaduto più volte in stagione sono incapaci di mettere in ghiaccio il match e incassano dopo pochi minuti il gol del definitivo 1-1 di Pinamonti;

- Il Sassuolo si gode la bella rete di Pinamonti, sperando che il bomber ex Empoli inizi ora a trovare la via della rete con più continuità. Pesa tantissimo, sull'economia del gioco dei neroverdi, l'assenza di capitan Berardi, vero catalizzatore della squadra. Anche l'assenza prolungata di Traoré ha creato diversi problemi a Dionisi, che con il recupero a pieno regime dell'ivoriano potrà ora sicuramente implementare la produzione offensiva della squadra. Un punto che non serve granché al Sassuolo, ma che dà fiducia e smuove una classifica che nelle ultime cinque partite aveva visto gli emiliani uscire sconfitti in quattro occasioni;

- Pareggio che serve a poco o nulla per la Roma, che non riesce ad approfittare del passo falso dell'Atalanta e rischia ora il doppio sorpasso da parte di Inter e Juventus. Funziona ben poco nella squadra di Mourinho, che al netto di una buona solidità difensiva è tremendamente inefficace in avanti. Lo sparito di gioco dei giallorossi sembra ripetersi all'infinito, con esiti differenti che sembrano quasi dettati dal caso. È giusto, in questo momento, mettere in discussione anche lo Special One, incapace di dare un'identità vera e propria alla squadra. Di certo, la qualità degli interpreti a disposizione non aiuta. La Roma, per dirne una, è una delle poche squadre ad aver raccolto un solo bonus dai propri quinti di centrocampo. La zona Champions resta nel mirino, ma Mourinho dovrà ovviare al più presto ai diversi problemi - ormai lampanti - della sua squadra.

  • Nato sotto il sole della Sardegna nell'ormai lontano 1993, dopo un' infanzia all'insegna del basket, abbandona la palla a spicchi per dedicarsi anima e corpo a quella da calcio. Un amore tuttavia mal corrisposto. Tifoso romanista da sempre e in quanto tale incline alla sofferenza e all' auto-sabotaggio. Amante dello sport in tutte le sue forme, ma ancor più di tutte le storie, piccole e grandi, di cui esso si nutre.

Ti potrebbe interessare

Dallo stesso autore

Associati

Banner associazioni

Newsletter

Campagna Associazioni a Sportellate.it
Sportellate è ufficialmente un’associazione culturale.

Associati per supportarci e ottenere contenuti extra!
Associati ora!
pencilcrossmenu