Logo Sportellate
, 29 Ottobre 2022

Considerazioni sparse post Napoli-Sassuolo (4-0)

In prossimità di Halloween il Napoli non cede alla tentazione di fare scherzetti ai suoi tifosi, ma fa 13 vittorie consecutive restituendo la consueta sensazione di onnipotenza.


-Partiamo questa volta dal Sassuolo: se dovessi riassumere in una parola la partita dei neroverdi, questa sarebbe frustrante. I neroverdi, a differenza di quanto fatto da altre squadre, decidono di non snaturarsi e provare interpretare la partita come meglio sanno fare: il Sassuolo prova a muovere il pallone e a inserirsi tra le maglie del Napoli, oggi a volte più larghe del solito, riuscendo con Frattesi, il migliore dei suoi insieme a Laurentié, a presentarsi a tu per tu con Meret in più di un'occasione. Frustrante perché tutto ciò non basta per evitare che un Napoli semplicemente troppo in forma li spazzi via dal campo;

-Napoli che restituisce l'impressione di poter far gol in qualsiasi momento, in qualsiasi modo e con qualsiasi giocatore: per un quarto d'ora nel primo tempo in particolare gli azzurri sono andati tante volte vicini a rendere persino più pesante il passivo. Quando una squadra riesce a elevare a tal livello le proprie prestazioni e con tutti i giocatori in rosa, vedasi come rispondono anche i subentranti a cui sono stati concessi meno minuti come Zanoli, non è iperbolico dire che diviene letteralmente ingiocabile;

-Osimhen è un fenomeno nell'attacco della profondità, lo sanno tutti e perciò tutti cercano, in qualche modo, di limitargli questo fondamentale. Tuttavia, Osimhen lo fa dannatamente bene, al punto da rendere inefficaci tutte le contromosse, diventando un vero e proprio flagello per le difese avversarie: una tripletta perentoria per il nigeriano, neocapocannoniere della Serie A. Solo che lo fa senza aver calciato un rigore e con sole 8 presenze in campionato;

-Detto di Osimhen, va dato merito anche a colui che rende tutto dannatamente più semplice per il nigeriano: una spalla come Kvaratskhelia rappresenta un passepartout capace di aprire qualunque difesa grazie a una semplicità di calcio semplicemente imbarazzante. Le richieste di Spalletti, che ha spesso ricercato dei continui uno vs uno in fase offensiva, ha esaltato ulteriormente le qualità di Di Lorenzo e Mario Rui, per i quali la definizione di terzini sta addirittura stretta oggi. Bravissimo anche Meret, che ci ha messo del suo per mantenere il clean sheet;

-Napoli che fa 13 vittorie consecutive e continua la sua marcia inesorabile a suon di numeri senza senso: sono davvero pochissime le statistiche nelle quali questa squadra non rappresenta l'eccellenza assoluta, in Italia e non solo. Nella città della scaramanzia ad ogni costo, diviene ogni giorno sempre più difficile mantenere il profilo basso e nascondere le legittime ambizioni.

  • Nato per puro caso a Caserta nel novembre 1992, si sente napoletano verace e convinto tifoso azzurro. Studia Medicina e Chirurgia presso l'Università degli studi di Napoli "Federico II", inizialmente per trovare una "cura" alla "malattia" che lo affligge sin da bambino: il calcio. Non trovandola però, se ne fa una ragione e opta per una "terapia conservativa", decidendo di iniziare a scrivere di calcio e raccontarne le numerose storie. Crede fortemente nel divino, specie se ha il codino.

Ti potrebbe interessare

7 cose che ci mancheranno del Sassuolo

La retrocessione del Sassuolo in Serie B è ormai matematica. Quali elementi hanno reso i neroverdi una squadra peculiare e (forse) irripetibile?

Attenti a Saelemaekers

Il giocatore più odiato del Bologna, ma anche quello più vivace.

Le squadre di calcio hanno un DNA?

Un argomento sempre più sulla bocca di club e tifosi.

Il futuro di Kamada è ancora da scrivere

Il trequartista giapponese ha vissuto una stagione travagliata.

Dallo stesso autore

9 gol per ricordare Fabio Quagliarella

Celebriamo così la carriera di uno straordinario esteta del gol.

Che fine ha fatto Jesper Lindstrom?

Abbiamo raccolto tutte le comparsate del danese.

Tu me diciste: «Sì» 'na sera 'e maggio

La notte dei festeggiamenti del Napoli vissuta da Largo Maradona.

Tutti gli esoneri del presidente

Un estratto dell'articolo su Maurizio Zamparini che trovate nel nostro magazine.
1 2 3 8
Newsletter
Campagna Associazioni a Sportellate.it
Sportellate è ufficialmente un’associazione culturale.

Associati per supportarci e ottenere contenuti extra!
Associati ora!
pencilcrossmenu