Article image
, ,
2 min

- di Luca Barbara

Considerazioni sparse post MotoGP di Aragon


Questa volta la spunta Bastianini dopo il solito duello con Bagnaia. Subito a terra Quartararo, adesso davanti di soli 10 punti rispetto al ducatista.


- Il colpo di scena che non ti aspetti arriva subito: pronti-via Fabio Quartararo collide sul posteriore di Marc Marquez, finendo rovinosamente sulla ghiaia con importanti brasature dovute alla pericolosissima scivolata. Il motorsport è così, crudele. Spesso quello che ti dà prima, ti toglie qualche gara dopo. Pecco, suo principale avversario nel motomondiale, ha pagato lo scotto delle cadute durante la prima parte del campionato, Fabio sta soffrendo adesso. Alla fine, come sempre, vincerà il più forte, specialmente in questo correttissimo ed emozionante finale di stagione;

- La paura degli ultimi giri è uguale a quella di Misano. Bastianini e Bagnaia sono sempre ad un passo dal patatrac e fanno soffrire i tifosi Ducati come forse solo durante i duelli Dovizioso Marquez. Vista dal punto di vista del non tifoso, invece, ci si rende conto di essere di fronte ad un duello tecnicamente bellissimo. Non sbaglia nessuno, le staccate sono tirate fino all’ultimo centimetro possibile, gli errori sono minimi. E la gestione gomme... inutile parlarne. Alla fine questa volta l’ha spuntata Il Bestia, che forse avrebbe meritato anche a Misano, non fosse stato per un Pecco che in difesa pareva Baresi. Bravi tutti e due, tutto bellissimo;

- Qualche gara fa si poteva pensare ad una batteria di 6-7 piloti ducatisti ”alleati” di Bagnaia per la lotta al titolo. Niente di più sbagliato. Ieri Miller, compagno fedele, deluso per i 9 centesimi che non gli hanno consentito di fare la pole, oggi Bastianini, futuro compagno (forse meno fedele), che a qualche curva dal traguardo toglie 5 punti preziosissimi al pilota di punta Ducati, in pienissima lotta per il titolo. Più che alleanza, sembra una lotta fratricida. Speriamo solo che il mondiale non si giochi per 5 punti;

- E’ tornato Marc ed è sempre una bella notizia. Dopo le 3 operazioni subite tra spalla e braccio, il fenomeno catalano è tornato finalmente in sella durante le libere di Aragon. Subito velocissimo, appena 4 decimi dal primo. Risultato meno entusiasmante al sabato, quando lo stesso Marc aveva chiesto calma e pazienza a chi già sognava un podio. Poi partenza lampo ed incidente sfortunato con Quartararo. Peccato, avremo comunque modo di vedere se il vero Marquez potrà davvero tornare in pista. Ed è già una buona notizia;

- Il mondiale adesso è ufficialmente riaperto. Bagnaia ha smesso di vincere ma, grazie alla caduta di Quartararo, è riuscito a guadagnare comunque 20 punti, portandosi ad appena 10 lunghezze dal leader della classifica. Anche Espargaro, oggi terzo, si trova ad appena 17 punti dalla testa della classifica iridata e può continuare a sognare. Più indietro Bastianini, a -48. Visto il trend positivo di Ducati, adesso il favorito per la vittoria finale sembra essere Pecco ma un assaggio di quello che potrà essere lo vedremo già il prossimo weekend, in Giappone in casa Yamaha.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

34 anni, pugliese di nascita, siciliano, ciociaro e ligure d'adozione. Ex pallanuotista, da sempre appassionato di sport in generale ma con una fissazione per il futbòl. Ho visto giocare Ronaldinho contro Romario al Maracanà di Rio de Janeiro nel 1999. Trasmissione sportiva preferita: Tutto il calcio minuto per minuto.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu