Article image
2 min

- di Antonio Mazzolli

Dietro la lavagna: le pagelle che non ci sono piaciute


Per chi ha bisogno di conforto dopo un 65,5 al fantacalcio, per chi non può credere nella valutazione data a quella prestazione, per chi non crede nel cuore (e nella competenza) di tanti “pagellisti”, sappiatelo: vi siamo vicini e lottiamo con voi. Ecco la selezione delle pagelle lette dopo questo weekend, che proprio non ci sono piaciute.


Piotr Zielinski 6,5 - Sky Sport

Imbrigliato tra centrocampo e difesa viola, prova qualche sterile iniziativa in modo volenteroso ma inefficace. Sarebbe stata generosa la sufficienza, il mezzo voto in più non trova ragionevoli motivi.

Pierluigi Gollini 6 e Nikola Milenkovic 7 - Fantacalcio.it

Da quanto si può vedere, Fiorentina-Napoli è stata la partita più criticata dai fanta allenatori italiani. Molti di loro si lamentano con ragione. La sola sufficienza al portiere viola non è ben vista, in quanto la parata nel finale su Raspadori è alla fine dei conti decisiva, per cui almeno mezzo voto in più sarebbe stato giusto.

Anche il 7 al difensore serbo ha ricevuto molte critiche: la sua prestazione secondo molti avrebbe meritato anche mezzo voto in più, vista l'applicazione messa in campo nel fermare tutte le offensive di Osimhen prima e Simeone poi.

Merih Demiral 6 - Fantacalcio.it

La giornata storta dei pagellisti si conferma con la risicata sufficienza messa al difensore turco. Il duello con Henry è pane per i suoi denti, lui che vive di fisicità. Vince praticamente tutti i contrasti, e se la porta della Dea rimane inviolata è gran parte merito suo (oltre alla grande prestazione di Okoli). Meritava probabilmente anche 7.

Nemanja Radonjic 7 - Fantacalcio.it

Il fantasista del Toro fa in questa partita il bello e il cattivo tempo. Da lui nasce la rete di Vlasic, così come da un suo colpo di tacco la squadra di Juric raddoppia. Può essere stato un gran colpo al Fantacalcio, ma se solo i pagellisti lo premiassero per tutto ciò che crea. Meritava 7.5.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

Nato nel 1997 nella provincia toscana e laureato in Scienze della Comunicazione a Siena. Innamorato del calcio grazie alla partita del Torneo di Viareggio che si giocava una volta all'anno nel mio paese e alle VHS con le sfide della Juventus per intero. Tifoso dei bianconeri, dell'Hockey Follonica (squadra della mia città) e della vecchia Montepaschi Siena. Mi emoziona qualsiasi tipo di impresa sportiva e cerco di scoprire prima il lato umano e poi agonistico dei protagonisti nel mondo dello sport. In attesa di ricominciare a studiare, osservo, memorizzo e prendo appunti.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu