Article image
3 min

- di Luca Ramberti

Considerazioni sparse sul Fantacalcio post 3a giornata di Serie A


E se avessimo invertito i giudizi iniziali di Salernitana e Monza?


- Terza giornata di serie A che conferma il trend non entusiasmante di questo inizio campionato per quanto riguarda i goal segnati: 25 goal per 20 squadre. Tra i big dell’attacco solamente Vlahovic, Abraham e Lautaro timbrano il cartellino da dipendenti del bonus pesante. Per i vari Immobile, Lukaku, Jovic, Oshimen, Zapata giornata di ferie non pagata;

- Vale forse la pena spendere qualche parola in più su Zapata, un primo slot basso tra gli attaccanti che rischia di rendere come un secondo slot per almeno due novità tattiche. In primo luogo l’Atalanta 22/23 sembra aver fatto di necessità virtù e modificato leggermente la sua filosofia sacrificando parte di quella propensione offensiva a vantaggio di una maggiore compattezza difensiva. Se l’Atalanta di qualche anno fa sapeva vincere solo se largamente, l’Atalanta di oggi sa vincere di Corto Muso. In secondo luogo non partecipando a competizioni europee sono diminuite le partite da giocare ma è aumentata la concorrenza in attacco con gli arrivi di Lookman e soprattutto di Hojlund, gioiellino classe 2003 di oltre 190 cm di altezza, suo alter ego naturale nel ruolo di Pivot. Invitiamo dunque a porre un’attenzione speciale a Zapata in fase d’asta o in fase di scambio, potrebbe avere un ruolo centrale nelle tattiche delle nostre fantaleghe;

- Dovremmo forse considerare la Salernitana una squadra da metà classifica? Se lo facessimo probabilmente potremmo trarne qualche vantaggio, perché (almeno fino ieri) il valore percepito medio dei giocatori granata era probabilmente più basso di quello reale. La realtà è che Maggiore Coulibaly Vilhena è un centrocampo di una squadra che non vuole lottare per salvarsi, Candreva quinto di destro e Mazzocchi quinto di sinistro sono due fattori (il primo ha forse più bonus ma è centrocampista, il secondo è listato difensore ed è un punto fermo di mister Nicola). Se un centrocampo è forte l’attacco segna, è una legge non scritta del calcio, e a giovarne sarà gente che ha dimostrato di saper segnare come Bonazzoli, Boulaye Dia (per chi non lo conoscesse 14 goal e 1 assist 2 anni fa in Ligue 1 al Rennes e 5 goal + 5 assist da subentrante lo scorso anno al Villareal), Botheim (classe 2000 ex Bodo Glimt, 15 goal in 30 partite lo scorso anno). Riassumendo, meglio scommettere su un attaccante della Salernitana piuttosto che su un attaccante dell’Empoli, dello Spezia, del Verona…

- Ponendosi una domanda uguale ma contraria alla precedente: dovremmo forse considerare il Monza una squadra da metà classifica? Questa volta l’accezione è negativa, perché le aspettative in questo caso erano alte ma – almeno ad oggi – non stanno venendo rispettate. Il consiglio per dirla alla Allegri è: Halma. Il potenziale è talmente alto che basta poco per accendere una scintilla, e anche se le cose dovessero continuare a non migliorare sembra si possa comunque cadere in piedi: la suggestione De Zerbi, libero dopo la sfortunata parentesi extracalcistica con lo Shakhtar, sembra proprio poter essere la miccia in grado di accendere quella scintilla che tutti ci aspettiamo. Puntare su alcuni giocatori del Monza sembra essere quindi un investimento, che prima o poi pagherà;

- Torino Sassuolo e Udinese sembrano candidarsi essere quelle squadre che porteranno in dote a noi fantallenatori calciatori di assoluto valore pagati il giusto, e calciatori che avremmo preferito non comprare. Kyriakopoulos è un difensore che sta giocando stabilmente nel tridente, che sulla carta è e sarà formato da Berardi Pinamonti e Traore, ma la mancanza di vere alternative come sostituti (ad oggi c’è il solo Defrel) e la possibilità che male che vada possa comunque giocare terzino di una squadra piuttosto offensiva hanno messo il nome del greco sotto la lente di ingrandimento. In generale però la difesa, pur essendo di una squadra da parte sinistra della classifica, non rende come tale. Di assoluto valore possono diventare Radonjic e Vlasic, i due nuovi trequartisti del Torino, ruolo che sappiamo venir da sempre esaltato dal sistema di gioco di Mister Juric. I loro nomi sembrano essere ancora più appetibili della vera prima punta dei granata Sanabria. L’Udinese sembra invece essere la squadra Jolly di questa serie A, perché tutti i suoi giocatori sono utili ma non indispensabili nella nostra fanta-squadra. Silvestri può essere sicuramente una soluzione low cost in porta più di altri pari ruolo, lo stesso dicasi dei vari Becao, Udogie, Pereyra, Beto, Deulofeu.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

Grande appassionato di calcio e di fantacalcio. Si lascia incantare da giocatori mediocri (a detta di altri) che considera sottovalutati. Considera D’Ambrosio il miglior terzino destro della serie A, forse della storia ma c’è un ballottaggio con Zé Maria. Diffida di chiunque consideri il 3-4-3 il miglior modulo fantacalcistico. Gli piace considerarsi calcisticamente un centrocampista a metà tra Gattuso e Pirlo, nel senso che ha il piede di Gattuso e la grinta di Pirlo. Ha aperto una petizione per inserire il tiro da fuori di Stankovic tra le Meraviglie del Mondo.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu