Article image
, ,
3 min

- di Redazione Sportellate

Formula 1: piloti top e flop del 2022


Il Mondiale di Formula 1 è definitivamente entrato nel vivo, con meno di 10 tappe alla fine. A questo punto è tempo di bilanci essendo già possibile indicare chi ha deluso e chi ha superato le aspettative nel corso di questa annata.


Come prevedibile sin dall’inizio, il campione in carica Max Verstappen si è ritrovato nuovamente protagonista della corsa al titolo e al momento è il pilota che ha vinto più Gran Premi di tutti. E dire che alla vigilia della corsa del Bahrein gli addetti ai lavori pensavano che il testa a testa con la Ferrari di Charles Leclerc sarebbe durato molto di più. Invece le cose non stanno andando proprio così.

Il campionato del 2022 era iniziato proprio con un successo del monegasco, seguito a ruota dal compagno di team Carlos Sainz. Già in Arabia Saudita, però, Max Verstappen è tornato alla carica, mentre le rosse si sono dovute accontentare degli altri piazzamenti del podio. In Australia, in occasione della terza tappa, Leclerc si è guadagnato un’altra volta il primo posto, mentre Verstappen si è visto costretto al ritiro. Subito dopo, però, la classifica è stata ridisegnata con i 3 trionfi di fila dell’olandese, vincitore poi a Imola, a Miami e al Montmelò. Giunto secondo in Florida, Leclerc si è invece ritirato in Spagna per poi vivere l’episodio più controverso della stagione, quando proprio nella sua Monaco è arrivato quarto a causa di un errore di strategia del box Ferrari, che ha fatto discutere per giorni.

Verstappen ha continuato a vincere in Azerbaijan e in Canada, dove Leclerc ha messo in archivio un ritiro e un quinto posto. In Gran Bretagna è stato Carlos Sainz a vincere, mentre Verstappen è arrivato settimo, conservando comunque il primato della classifica, poi consolidato con un secondo posto in Austria e 2 successi consecutivi tra Francia e Ungheria. Appare evidente che il sogno del “cavallino rampante” si stia spezzando: i pronostici sul Mondiale di F1 vedono il solito Verstappen come favorito assoluto per la vittoria finale. Per l’olandese, evidentemente tra i top di questo campionato, si tratterebbe del secondo titolo in 8 anni di Formula 1. Solo in 3 occasioni Verstappen non è arrivato al podio.

© Copyright: Batchelor / XPB Images

Il distacco nei confronti di Leclerc è già notevole. Paradossalmente, è lo spagnolo a risultare tra i primi flop di questo Mondiale, perché dopo poche settimane ha iniziato a deludere fortemente le aspettative. La Ferrari ha iniziato a lavorare prima di tutte le altre scuderie sul motore da mettere a punto per il 2022, ma il suo uomo di punta non ci ha messo molto a finire sul patibolo mediatico insieme all’ingegner Binotto, tra i più adocchiati dalla critica. Anche Carlos Sainz ha i suoi rammarichi, però: su 13 Gran Premi è riuscito a vincere solo una volta, a Silverstone. Molto meglio Sergio Perez, secondo pilota della Red Bull, che ha tutte le carte in regola per aspirare al podio finale.

Inaspettato il rendimento altalenante di Lewis Hamilton, che l’anno scorso ha perso per un soffio il titolo a favore di Verstappen. Dal 2021 la star della Mercedes sta andando a caccia del record di 8 Mondiali per superare definitivamente Schumacher, ma nel 2022 non è mai andato oltre il secondo posto. Il compagno George Russell, che finora è arrivato al massimo terzo, sta andando paradossalmente meglio. Niente da fare, invece, per Nicholas Latifi, indirettamente assurto ad ago della bilancia dell’ultimo duello diretto tra Hamilton e Verstappen: per il pilota della Williams il rischio di chiudere il campionato a 0 punti è concreto.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

Dal 2012 la Redazione di Sportellate.it interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu