Article image
,
3 min

- di Federico Castiglioni

Considerazioni sparse post Fiorentina-Twente (2-1)


Buona la prima per la banda Italiano in Europa.


- Per il ritorno viola nelle coppe europee, Italiano non si smentisce con le rivoluzioni di formazione, cambiando ben 6 giocatori rispetto alla vittoria con la Cremonese, da Terracciano per Gollini tra i pali fino a Cabral per Jovic in attacco. Per l'allenatore di Karlsruhe, che pure ha contato sul rientro dal primo minuto di Nico Gonzalez, ad oggi l'uomo della continuità risponde forse al nome più inaspettato, quello di Riccardo Sottil. La scarsa continuità, anche nell'arco della stessa gara, era stato il limite maggiore del canterano viola, insieme a decisioni di gioco troppo spesso poco lungimiranti. E invece le prime uscite dei Viola hanno mostrato un calciatore tanto brillante quanto affidabile;

- Proprio la catena di sinistra confeziona il gol del vantaggio dopo appena un minuto: Sottil innesca di tacco, Biraghi pennella, Gonzalez insacca di testa. La più classica delle combinazioni studiate e volute da Italiano, che stavolta trova subito nelle sue ali le risposte mancate in passato, in termini di creazione di superiorità e incisività sotto porta. Il gol preso manda il Twente in grande confusione, che nella prima parte di gara incappa in errori tecnici maldestri e soffre terribilmente tanto la pressione ossessiva dei viola, quanto le folate di Sottil sulla sinistra, sul quale la Fiorentina non disdegna rapide verticalizzazione e rispetto al quale Brenet si ritrova in costante affanno. Così nasce il 2-0 firmato Cabral, pronto ad appoggiare in porta l'assist confezionatogli alla perfezione proprio da Sottil;

- Rimane ancora irrisolto un problema atavico della Fiorentina di Italiano, già visto in varie gare dello scorso campionato oltre che nell'esordio di questo campionato, ovvero la gestione degli abbassamenti dei ritmi nella seconda parte di gara. Il Twente ritrova ordine pur senza creare tantissimo, mentre in una ripresa molto più spezzettata i viola faticano a consolidare il possesso e a mantenere gli stessi ritmi di pressing. Al 65' Cerny, entrato all'intervallo per un Rots impalpabile nel ruolo di ala destra, ridimensiona Biraghi e trova il gol sfuggendo al fuorigioco della difesa viola;

- A fronte di una condizione ovviamente ancora precaria, Italiano ancor con più ragion veduta cerca di pescare a pieno dalla rosa. E se nell'undici di partenza ha trovato altre risposte positive (Nastasic titolare al posto di Quarta tutto sommato non sfigura, specie visto come il difensore serbo ci aveva lasciato l'ultima volta), l'allenatore viola poco ottiene dai cambi, chiamati in primis a riportare freschezza ad una squadra che aveva speso molto in termini di intensità e invece apparsi ancora imbolsiti. Ma il Twente, che pur nel finale si prende il possesso costringendo la Fiorentina nella propria metà, crea poco o nulla alla fine. Qualificazione che rimane aperta, con i toscani che si prendono il vantaggio e gli olandesi che si "accontentano" di averla riaperta;

- A livello individuale, oltre alle parole già spese per la prova di Sottil (discutibile il suo cambio per Ikoné dopo appena un'ora, con il francese che forse ha ricordato le versioni più brutte e apatiche dell'esterno figlio d'arte), due parole su un prossimo leitmotiv della stagione viola, ovvero il dualismo Cabral/Jovic. Il brasiliano è tornato al gol (il terzo personale a Firenze) ed è apparso più brillante dell'ex Real, quantomeno in termini condizione fisica. Ma la partita di oggi lascia ancora la sensazione che anche la versione a mezzo servizio di Jovic sia più di aiuto alla squadra, specialmente come riferimento centrale affidabile nel momento in cui cala il dinamismo degli esterni. Vedremo. Ma se magari ha trovato la continuità Sottil...

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

Scribacchino schierato sull'ala sinistra. Fiorentina o barbarie dal 1990. Evidenzio le complessità di un gioco molto semplice.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu