Article image
,
3 min

- di Marco Scalas

Considerazioni sparse sull'arrivo di Dybala alla Roma


Roma ha il suo nuovo imperatore: Dybala sbarca nella capitale.


- Si è conclusa la telenovela dell'estate. Paulo Dybala, pezzo pregiato del mercato, ha scelto la sua prossima destinazione: sarà la Roma a godere delle giocate della Joya per le prossime stagioni. In realtà, tra lo stupore generale - soprattutto del diretto interessato - non si è aperta nessuna asta per il talento argentino che, dopo essere stato sedotto e abbandonato dall'Inter, ha visto ridursi drasticamente le opzioni di scelta. Alla fine a spuntarla sono stati i giallorossi, lesti a muoversi in una situazione di stallo che iniziava a innervosire il giocatore e a convincere lo stesso con la forza di un progetto in cui l'ex Juventus ricoprirà un ruolo da assoluto protagonista. Una scelta che potrebbe sembrare un passo indietro per Dybala, ma che potrebbe rappresentare invece l'opzione migliore per rilanciare una carriera che, nei suoi ultimi anni in bianconero, stava assumendo una parabola pericolosamente discendente;

- Dybala è il tassello che mancava al reparto avanzato della Roma. Aggiunge, alle caratteristiche dei vari Abraham, Zaniolo e Pellegrini, quella dose di imprevedibilità e classe in grado di garantire il salto di qualità al reparto. Il ventaglio delle opzioni per Mourinho si amplia sensibilmente. Spetterà, ora, allo Special One trovare l'amalgama dal punto di vista tattico. La collocazione della Joya potrebbe dipendere dalla permanenza o meno di Zaniolo che, rimanendo in giallorosso, potrebbe agire in posizione più defilata rispetto alla passata stagione. Il talento di Laguna Larga ha dimostrato negli anni, infatti, di rendere meglio a ridosso della porta, con un centravanti accanto;

- La Roma, solamente due anni fa, viveva uno dei momenti più complicati della propria storia recente. La gestione Pallotta terminava, infatti, nel peggiore dei modi, lasciandosi dietro tanta confusione e numerose incognite. I Friedkin hanno rilevato la proprietà, rivitalizzando - in sole due stagioni - un ambiente deluso e disilluso, rendendo nuovamente appetibile la Roma. L'arrivo di Mourinho, del resto, era stato un segnale chiaro e da non sottovalutare. Il colpo Dybala, invece, segna lo step successivo. I tifosi giallorossi tornano ad assaporare la gioia di un acquisto in grado di infiammare la piazza, dopo quello di Dzeko nel 2015. Ritorna a calcare il prato dell'Olimpico un giocatore dal talento sopraffino, che sulle sponde giallorosse del Tevere mancava dall'addio di Totti;

- Nel percorso di crescita della Roma non si può non tenere in conto il ruolo centrale di José Mourinho. Il Mago di Setubal si è calato perfettamente nel ruolo che i Friedkin speravano di ritagliarli quando hanno deciso di puntare tutte le fiches su di lui. La presenza dello Special One sta assumendo un ruolo chiave anche fuori dal rettangolo di gioco. È lui che si muove in prima persona nelle trattative, ed è lui che col suo ascendente arriva dove non può arrivare l'appeal della squadra. Al resto ci pensa Tiago Pinto, che assieme al mister forma una coppia efficace e totalmente in sintonia;

- La Roma batte quindi un colpo destinato a suscitare clamore, che potrebbe fungere da spartiacque per il futuro della squadra. L'arrivo di Dybala aumenta notevolmente la risonanza mediatica del club, che ora avrà una freccia in più al proprio arco per convincere altri giocatori a sposare la causa giallorossa. Starà alla Joya dimostrare di essere molto di più di un colpo ad effetto e di essere ancora un giocatore in grado di spostare gli equilibri. Il verdetto al campo, ma nel mentre tutto il mondo giallorosso può tornare a sognare in grande.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

Nato sotto il sole della Sardegna nell'ormai lontano 1993, dopo un' infanzia all'insegna del basket, abbandona la palla a spicchi per dedicarsi anima e corpo a quella da calcio. Un amore tuttavia mal corrisposto. Tifoso romanista da sempre e in quanto tale incline alla sofferenza e all' auto-sabotaggio. Amante dello sport in tutte le sue forme, ma ancor più di tutte le storie, piccole e grandi, di cui esso si nutre.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu