Logo Sportellate
, 15 Maggio 2022

Considerazioni sparse post Cagliari-Inter (1-3)


Lo scudetto si decide all'ultima: l'Inter con sicurezza e solidità batte un Cagliari triste come la sua stagione.


- L'Inter decide di prolungare questa lenta agonia chiamata corsa scudetto: una prova di personalità, sicurezza nei propri mezzi e solidità per battere un Cagliari triste come la sua stagione, tolto l'eurogol di Lykogiannis. Ci sarà tempo per spiegare i motivi per cui il Milan potrebbe vincere lo scudetto, e potrebbe non vincerlo l'Inter: uno di questi sta sicuramente nel mese (e mezzo) in cui tra febbraio e marzo l'Inter non è assolutamente stata questa a parte nella doppia sfida con il Liverpool;

- Matteo Darmian merita due paroline anche quest'anno, così come lo scorso anno quando si era dimostrato affidabile e decisivo per lo scudetto con un paio di gol delicati. Via via è stato scalzato da Dumfries, ma anche in questa stagione non ha mai fatto mancare il proprio apporto e il suo essere diligente, insieme a un paio di episodi in cui è stato nuovamente decisivo. Stasera oltre al gol anche una giocata strepitosa che ha messo in porta Lautaro: prezioso;

- Il Cagliari ha visto tre guide tecniche alternarsi sulla panchina quest'anno, con un corposo via vai a gennaio e continui cambi di modulo e sistema: stasera è stato l'ultimo episodio, con Agostini che di fatto ha iniziato la partita con una sorta di rombo. Soluzioni di discontinuità troppo comuni in Italia, e che non possono giovare a una squadra reduce da un'altra stagione disastrosa - in relazione al livello di alcuni suoi giocatori -: dopo la partita di stasera, la salvezza è sempre più un'utopia;

- Lautaro sì, Dzeko no: il momento dei due attaccanti dell'Inter dell'ultimo mese indica la via che deve seguire la società nel prossimo futuro, sperando di non dover assistere a nuovi sacrifici estivi, gli stessi che hanno indirizzato la corsa scudetto. La partita di oggi è la riprova di cosa si deve chiedere a Lautaro Martinez (che è fortissimo, vale la pena ripeterlo) in campo, vale a dire quella di essere un 9 moderno, dedicandosi sì a giocare coi compagni con giocate pulite ma anche ad attaccare l'area e la linea avversaria: in un'altra stagione con troppe pause, ha accresciuto ancora il suo bottino in campionato arrivando a 20 reti. Dzeko si sta invece spegnendo ogni volta di più: presumibilmente rimarrà in rosa, ma il suo ruolo deve drasticamente diminuire di importanza e centralità;

- Mi lancio già ora in un appello verso chi vorrà stilare le top 11 di fine stagione. Cerchiamo di ragionare non sul modulo predefinito ma sull'includere davvero i migliori calciatori della stagione di Serie A: e quindi sia Theo Hernandez che Perisic non possono rimanere fuori. Nessun 352, nessun 433: troviamo un bel 442 per inserire entrambi, il croato autore di una stagione da top mondo nel suo ruolo e Theo Hernandez decisivo insieme a Leao nel rappresentare la principale arma offensiva del Milan.

  • 26 anni a base di fùtbol, racchette e capitali del mondo. Contro gli anglicismi inutili.

Ti potrebbe interessare

7 cose che ci mancheranno del Sassuolo

La retrocessione del Sassuolo in Serie B è ormai matematica. Quali elementi hanno reso i neroverdi una squadra peculiare e (forse) irripetibile?

Attenti a Saelemaekers

Il giocatore più odiato del Bologna, ma anche quello più vivace.

Le squadre di calcio hanno un DNA?

Un argomento sempre più sulla bocca di club e tifosi.

Il futuro di Kamada è ancora da scrivere

Il trequartista giapponese ha vissuto una stagione travagliata.

Dallo stesso autore

Cosa è stato Brozovic per l'Inter

Cinque momenti per raccontare la sua storia con i nerazzurri.

I difetti strutturali dell'Inter non sono ancora risolti

La Juventus ha approfittato dei soliti problemi stagionali dell'Inter.

Come sta andando il Brighton di De Zerbi?

Il tecnico italiano ha già impresso un'identità molto chiara ai Seagulls.

La partita di Leo e Kylian

Una narrazione di eroi e antieroi.
Newsletter
Campagna Associazioni a Sportellate.it
Sportellate è ufficialmente un’associazione culturale.

Associati per supportarci e ottenere contenuti extra!
Associati ora!
pencilcrossmenu