Article image
,
2 min

- di Redazione Sportellate

Considerazioni sparse sulla promozione della Cremonese in Serie A


Dopo una stagione da assoluta protagonista in Serie B, in casa Cremonese "È tempo di volare", proprio come canta l'inno ufficiale dei grigiorossi. La Serie A mancava dal 1996 (praticamente una vita) e per riconquistarla si è passati dalla C2, tanti campionati difficili di Serie C e cinque lunghi anni in cadetteria. 


- Nonostante sia una realtà piccola, la Cremonese è una società solida: il Patron, Giovanni Arvedi, è tra i più grandi imprenditori siderurgici del paese. Il consulente strategico è Ariedo Braida, che reduce dai successi con Milan e Barcellona è sceso di categoria per amore del calcio ("Questa promozione è il coronamento della mia carriera", ha dichiarato). A gestire l'area sportiva invece è Simone Giacchetta, negli ultimi anni protagonista con l'Albinoleffe;

- Il destino ha deciso che a riportare la città del violino in A fosse Fabio Pecchia: l'ultimo a riuscirci fu Gigi Simoni, suo allenatore e riferimento ai tempi di Napoli e Siena. Tramite una gestione del gruppo perfetta e un lavoro incessante sui giovani talenti, il tecnico di Formia ha valorizzato l'organico a sua disposizione, ribaltando tutte le griglie di partenza di inizio stagione e superando corazzate come Monza, Benevento, Brescia e Parma. Quando arrivò a Cremona a gennaio 2021, i grigiorossi erano terzultimi: in una stagione e mezza sono arrivate salvezza e promozione. Una grande impresa; 

- La squadra verrà senza dubbio ricordata come quella dei giovani talenti, molti in prestito dalle big: Fagioli (2001) della Juventus, Carnesecchi (2000) e Okoli (2001) dell'Atalanta, Gaetano (2000) del Napoli, sono le punte di diamante di un organico "green", a cui si aggiungono i classe '98 Valeri e Zanimacchia, altri elementi molto interessanti. In attesa di capire se verranno confermati in grigiorosso, sarà molto interessante vederli all'opera in Serie A. Intanto cominciate a prendere appunti per il vostro Fantacalcio…;

- Nella rosa grigiorossa non mancano comunque gli esperti: l'ex Frosinone Daniel Ciofani, capitano dentro e fuori dal campo, è stato capocannoniere con 8 reti, le stesse di Zanimacchia e Buonaiuto. A centrocampo il cervello è Michele Castagnetti, già promosso con Spal ed Empoli e autore di magnifici gol dalla distanza (consigliamo la visione di alcune compilation su YouTube). Il leader difensivo è Matteo Bianchetti, ex promessa della Primavera interista di Stramaccioni. La promozione è nata dunque come un cocktail di diversi elementi capace di ubriacare l’intera città;

- Dunque cosa possiamo aspettarci dalla Cremonese? È presto per dirlo, ma le premesse sono importanti: l'idea di gioco è chiara e la rosa verrà rinforzata in maniera importante per centrare la salvezza. Adesso, però, è presto per pensarci. In casa grigiorossa è tempo di festeggiare.

A cura di Lorenzo Coelli di CuoreGrigiorosso.com

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

Dal 2012 la Redazione di Sportellate.it interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu