Article image
2 min

- di Antonio Mazzolli

Dietro la lavagna: le pagelle che non ci sono piaciute


Per chi ha bisogno di conforto dopo un 65,5 al fantacalcio, per chi non può credere nella valutazione data a quella prestazione, per chi non crede nel cuore (e nella competenza) di tanti “pagellisti”, sappiatelo: vi siamo vicini e lottiamo con voi. Ecco la selezione delle pagelle lette dopo questo weekend, che proprio non ci sono piaciute.


Olivier Giroud 6 - Fantacalcio.it

L'attaccante francese viene letteralmente surclassato da Bremer (come era già successo per illustri colleghi, tra Vlahovic e Dzeko). Il centrale granata non lo lascia libero di fare sponde, deviazioni, zampate che potevano cambiare un match decisivo.

Per questo, l'apporto del transalpino è pressoché inesistente, e se il centrale brasiliano viene giustamente premiato con un 7, non ci si spiega come Giroud possa arrivare così facilmente alla sufficienza. Meritava perlomeno mezzo punto in meno.

Tammy Abraham 5,5 - Fantacalcio.it

La sensazione è che la redazione di Fantacalcio.it sia talvolta un po' clemente con il centravanti inglese. La prova contro la Salernitana è totalmente insufficiente, 90 minuti in cui Tammy si perde nelle provocazioni della difesa di Nicola e non riesce a combinare nulla di buono.

Sembra che sia leggermente in debito d'ossigeno, visto che finora le ha giocate praticamente tutte. Avrebbe meritato l'insufficienza piena, ma forse, con il cartellino giallo sul groppone, non si è voluto penalizzare troppo.

Matteo Lovato 6 - Fantacalcio.it

Sicuramente uno dei più positivi tra le fila dei sardi, insieme a Marin e Joao Pedro. Vince ampiamente il duello con Vlahovic, grazie ad una marcatura fisica e puntuale. Un paio di sbavature, di cui una in coppia con Altare sul gol decisivo, ma a conti fatti una prestazione che, a nostro avviso, avrebbe meritato uno 0,5 in più.

Dusan Vlahovic 7 - Fantacalcio.it

75 minuti di sofferenza e occhiatacce ai compagni, rei di avergli offerto pochissimi palloni puliti e di non averlo supportato adeguatamente. Dalla sua ha la scusante che le attenzioni della difesa sarda si siano concentrate solo su di lui, causa il mancato supporto di cui sopra, ma in generale pochi duelli vinti e tante corse a vuoto. In occasione del gol è bravo nel crederci e fortunato nel rimpallo, ma se il voto sintetizza la prestazione il 7 stona terribilmente con quanto offerto sul campo dall'attaccante serbo.

Mezzo punto in meno sarebbe stato l'ideale.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

Nato nel 1997 nella provincia toscana e laureato in Scienze della Comunicazione a Siena. Innamorato del calcio grazie alla partita del Torneo di Viareggio che si giocava una volta all'anno nel mio paese e alle VHS con le sfide della Juventus per intero. Tifoso dei bianconeri, dell'Hockey Follonica (squadra della mia città) e della vecchia Montepaschi Siena. Mi emoziona qualsiasi tipo di impresa sportiva e cerco di scoprire prima il lato umano e poi agonistico dei protagonisti nel mondo dello sport. In attesa di ricominciare a studiare, osservo, memorizzo e prendo appunti.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu