fantacalcio
, 5 Febbraio 2022

Cinque consigliati al fantacalcio che non avresti mai schierato


Cinque slot che non avresti mai pensato di schierare fra i tuoi 11 titolari al Fantacalcio.


Daniele Verde (Spezia Calcio). Lunedì 7 febbraio ore 20:45, U.S Salernitana - Spezia Calcio.

A cura di Alberto Fabbri

Quattro gol e tre assist sin qui il bottino del laterale spezzino, coinvolto nella stagione più convincente a livello personale sin qui della sua carriera nella massima serie. Fresco di rinnovo di contratto sino al 2025 Daniele Verde si prostra al suolo della Liguria, entusiasta di aver finalmente trovato un ambiente che gli permetta di risaltare le sue qualità.

Fantacalcisticamente parlando la trasferta di Salerno rappresenta un ulteriore banco di prova per osservare il grado di maturità raggiunto dal calciatore. Il monday night è anche una delle ultime chiamate per la Salernitana per rientrare in lotta salvezza: auspicandosi una partita in cui i campani tenteranno di offendere e di aver la prevalenza della metà campo offensiva, le doti brevilinee di Verde potranno risaltarsi in contropiedi velenosi e ricchi di potenziali pericoli. Lo Spezia reduce da tre vittorie consecutive mentalmente affronterà la partita con maggior consapevolezza, che con lo scorrere dei minuti potrà far trovare sinergie maggiori nelle trame di gioco del tridente offensivo.

Partita aperta ad ogni soluzione ed in ottica lungimirante lasciare uno slot al lunedì sera spesso si rivela una scelta vincente. Via libera a Verde.

Indice di schierabilità: ⭐⭐⭐⭐✨ (4,5/5)

Salvatore Sirigu (Genoa F.C). Sabato 5 febbraio ore 15:00, A.S Roma - Genoa F.C.

A cura di Federico De Blasi

Il presidente Preziosi avrà pure venduto la società ma il suo spirito in qualche modo aleggia ancora nel Genoa: mercato senza frontiere, un allenatore pescato a sorpresa e risultati perennemente altalenanti.

In questa squadra piena zeppa di novità, una delle poche certezze è Sirigu, che vi invito a mettere oggi contro la Roma. Il perché è presto detto: la Roma ha la coppa Italia con l'Inter martedì e sta volta Mourinho non vorrà sfigurare con la sua ex squadra. In più il Genoa esce dal mercato quantomeno con uno spirito rinnovato e le idee di Blessin potrebbero cominciare a farsi vedere. Mi aspetto dunque una partita bloccata, avara di gol con il buon vecchio Sirigu chiamato all'ennesima prestazione maiuscola. Se avete dubbi o ballottaggi pericolosi, non esitate.

Indice di schierabilità: ⭐⭐⭐ (3/5)

Daniele Baselli (Cagliari Calcio). Domenica 6 Febbraio ore 12:30, Atalanta - Cagliari Calcio.

A cura di Alessandro Bisetto

Quale miglior esordio con i nuovi colori per un calciatore, sostanzialmente, cresciuto a pane e Atalanta come Daniele Baselli? Il nuovo centrocampista dei sardi si è presentato subito con una certa personalità, indossando quel numero 4 che negli ultimi anni, dalle parti di Cagliari e dintorni, ha significato tanto in mezzo al campo. Il classe 1992 ha una voglia matta di mettersi alle spalle il recente periodo nero vissuto a Torino, tra infortuni pesanti e ricadute di ogni genere, tali da minare la carriera e il futuro di un ragazzo di cui (proprio partendo da Bergamo) si parlava un gran bene.

Il 23 gennaio scorso ha salutato una città e una maglia condivisa per sei anni e mezzo e che gli ha permesso di raggiungere quella Nazionale tanto agognata. Da Baselli riparte la minirivoluzione di un Cagliari, che vive il girone di ritorno con speranze di salvezza. La ripartenza dopo la sosta sa essere insidiosa per una squadra come l’Atalanta, che fa dell’atletismo e dei duelli a tutto campo un marchio di fabbrica. Un motivo in più per scommettere subito su un vostro eventuale nuovo acquisto proveniente dall’asta di riparazione. Proprio lui, che tra i 22 in campo vivrà la gara con un numero più elevato di palpitazioni e che farà aumentare anche le vostre qualora dovesse regalarvi un bonus, alla vigilia, inaspettato.

Indice di schierabilità: ⭐⭐⭐(3/5)

Simone Verdi (Salernitana). Lunedì 7 Febbraio ore 20.45, Salernitana-Spezia.

A cura di Jacopo Landi

Dici Simone Verdi e resti in sospeso tra l'estasi e un ictus, tra l'uragano di Bologna e la scialba imitazione andata in scene nelle avventure successive. Ragazzo promettente di scuola Milan, buon dinamismo, ottimi piedi. Contributo in interdizione e in fase goal. Anche uomo squadra grazie agli assist che regalava ai compagni.

Cosa diavolo gli sia successo, credo non lo sappiano neanche nel suo clan, ammesso che ce ne sia uno, o in famiglia ma scegliamo di proporvelo perchè Salerno e Verdi hanno un fondamentale punto in comune: il non poter sbagliare nè più nè ancora.

La squadra di Colantuono ha bisogno di punti come un No Vax di un corso accelerato di storia del '900 e Verdi se toppa anche questa tappa può salutare il palcoscenico della Serie A in maniera pressochè definitiva.

Ecco al loro che al netto di un amalgama inesistente, i tanti piedi buoni buttati nel mucchio dal Direttore Sabatini potrebbero fungere da prorompente risveglio di questo torpore tecnico ed emotivo della squadra.

Per questo noi consigliamo Simone e in Simone crediamo, ancora, una volta.

Indice di schierabilità: ⭐⭐⭐(3/5)

  • Nato a Rimini il 5 luglio 1996. Laurea magistrale in Management all’Università di Trento ma di cose realmente gestite finora riporta la “mise en place” di alcuni ristoranti in riviera e la sistemazione dei lettini in spiaggia. Terzinaccio generoso dotato di un sinistro considerevole, più deciso che mai a saziare la sua insanabile voglia di sport parlandone. Sogna di vedere suo padre festeggiare la vittoria della Champions League della Juventus e, personalmente, di assistere ad una partita all’American Airlines Center di Dallas gridando “Luka Doncic step back” con in sottofondo un “mamma butta la pasta” del mitico Dan Peterson.

Ti potrebbe interessare

Dallo stesso autore

Associati

Banner associazioni

Newsletter

Campagna Associazioni a Sportellate.it
Sportellate è ufficialmente un’associazione culturale.

Associati per supportarci e ottenere contenuti extra!
Associati ora!
pencilcrossmenu