Article image
1 min

- di Antonio Mazzolli

Dietro la lavagna: le pagelle che non ci sono piaciute


Per chi ha bisogno di conforto dopo un 65,5 al fantacalcio, per chi non può credere nella valutazione data a quella prestazione, per chi non crede nel cuore (e nella competenza) di tanti “pagellisti”, sappiatelo: vi siamo vicini e lottiamo con voi. Ecco la selezione delle pagelle lette dopo questo weekend, che proprio non ci sono piaciute.


Stanislav Lobotka 5,5 – Fantacalcio.it

Sfortunato nel deviare il tiro di Chiesa poi trasformatosi in gol, ma questo non può oscurare la buona prestazione del centrocampista slovacco. Tanto lavoro sporco insieme al compagno di reparto, molto più preciso di Demme con la palla tra i piedi. Qualità e pulizia che agevolano non di poco la manovra azzurra e fanno pesare meno le assenze in mezzo al campo. Insufficienza che non ci sta.

Locatelli 6 Morata 6 Dybala 6 McKennie 6,5 Rabiot 5,5 - Fantacalcio.it

Sarà una questione di aspettative. Sarà che le nostre, sulla Juventus ed i suoi interpreti, sono probabilmente un po' più alte rispetto a quelle di Fantacalcio.it. Può essere, e a sto giro non vogliamo neanche fargliene una colpa.

Rifletteremo sulla cosa, continuando però a sostenere che questa la rosa e i calciatori a disposizione di Allegri stiano clamorosamente underperformando. Ieri, a nostro avviso, tutti e cinque i sopracitati avrebbero tranquillamente meritato mezzo voto in meno.

Emil Audero 7 - Fantacalcio.it

Voto fuori da ogni logica. Ci sono state testate che hanno valutato addirittura insufficiente la prestazione del numero uno blucerchiato, non impeccabile sul gol del pareggio sardo. Per noi un semplice 6 sarebbe stato il voto più corretto.

ULTIME CONSIDERAZIONI SPARSE

Nato nel 1997 nella provincia toscana e laureato in Scienze della Comunicazione a Siena. Innamorato del calcio grazie alla partita del Torneo di Viareggio che si giocava una volta all'anno nel mio paese e alle VHS con le sfide della Juventus per intero. Tifoso dei bianconeri, dell'Hockey Follonica (squadra della mia città) e della vecchia Montepaschi Siena. Mi emoziona qualsiasi tipo di impresa sportiva e cerco di scoprire prima il lato umano e poi agonistico dei protagonisti nel mondo dello sport. In attesa di ricominciare a studiare, osservo, memorizzo e prendo appunti.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu