Article image
,
4 min

- di Esperanto Sportivo

Esperanto Sportivo consiglia - La Top 5 dei libri dedicati al calcio sudamericano


Nuovo appuntamento con la rubrica mensile dedicata ai libri di sport. Oggi parliamo dei nostri cinque libri preferiti dedicati al mondo del calcio sudamericano.


Si dice che il calcio sia stato inventato in Inghilterra, ma è indubbio che l’amore per questo sport abbia visto la sua luce nelle polverose e aride terre del Sudamerica. Selezionare solamente cinque libri tra l’enorme massa di opere dedicate a questo mondo non è stato semplice, ma in questa Top 5 sono raccolte alcuni dei principali testi sul fùtbol sudamericano e la sua incredibile storia. I libri elencati di seguito non sono in ordine di gradimento.

1) ‘Futbol. Storie di Calcio’ di Osvaldo Soriano (Einaudi, 206 pagine)

Definire Osvaldo Soriano semplicemente come scrittore e giornalista è decisamente riduttivo: Soriano è stato uno dei maggiori intellettuali del mondo sudamericano nel ventesimo secolo, probabilmente una delle personalità più influenti della cultura argentina del ‘900.

Una delle sue grandi passioni è stata il calcio, da sempre tifoso dei rossoblù del San Lorenzo de Almagro. In questo libro sono narrati venticinque racconti di calcio sudamericano con lo stile inconfondibile di una delle più apprezzate e ironiche penne del secolo scorso. Chi vuole approfondire la propria conoscenza del calcio sudamericano non può esimersi dal leggere questo libro. 

2) ‘Locos por el fùtbol’ di Carlo Pizzigoni (Sperling & Kupfer, 313 pagine)

Primo libro ‘in solitaria’ per Carlo Pizzigoni, uno dei principali esperti italiani del calcio sudamericano. Nel libro, edito da Sperling & Kupfer, non si parla solamente della grandi potenze del calcio, ma anche di quelle squadre che hanno lasciato un segno indelebile pur non chiamandosi Argentina, Brasile o Uruguay.

Il Cile del ‘Loco’ Marcelo Bielsa, una squadra rimasta nell’immaginario collettivo anche a distanza di qualche anno per le emozioni che ha saputo regalare, non solo ai supporters cileni. La Colombia di ‘Pancho’ Maturana che nel 1994 era tra le più serie candidate a vincere il Mondiale statunitense e che invece è stata eliminata al primo turno, costando incredibilmente la vita all’indimenticato Andres Escobar. Il Perù di Teofilo Cubillas, per Pelè il suo erede, che nel 1970 fu protagonista di una cavalcata interrotta solamente dal Brasile futuro campione e da alcune scelte ‘politiche’ dell’allenatore Valdir Pereira, per tutti semplicemente Didi. 

Un’opera, impreziosita dalla prefazione di Federico Buffa e dalla postfazione di Lele Adani, che deve trovare posto nella libreria di ogni appassionato di futbol, un libro che racconta in maniera unica un secolo di calcio irripetibile.

La copertina di "Locos por el fùtbol", dove gli dei del calcio sudamericano la fanno da padrona.

3) Il Romanzo del Mudo’ di Luigi Della Penna (Urbone Publishing, 101 pagine)

Chi ama il calcio sudamericano non può non restare affascinato e colpito dal genio calcistico di Juan Roman Riquelme, quel suo modo di giocare a una sonorità differente dalla media che lo ha reso probabilmente l’ultimo grande numero 10 della storia del futbol Albiceleste, inteso come giocatore con un battito diverso capace di cambiare le partite con una giocata di puro talento e istinto.

In questo piccolo libro di grande qualità Luigi Della Penna ripercorre le tappe fondamentali della carriera del Mudo, amato oltre ogni misura dai tifosi del Boca Juniors e che in Europa ha avuto fortune alterne con le maglie di Barcellona e Villareal. In Blaugrana il rapporto conflittuale con Van Gaal ci ha impedito di vedere Riquelme esprimersi al meglio, mentre con il ‘Sottomarino Giallo’ il fantasista argentino ha regalato perle di calcio che ancora oggi lo fanno ergere a miglior giocatore della storia del Villareal. Discontinuo come solo i grandi geni del futbol, Riquelme è stato un personaggio controcorrente nel calcio moderno e per questo ancora più sensazionale.

Juan Romàn Riquelme con la maglia del suo amato Boca Juniors

4) Quando il Calcio era Celeste’ di Niccolò Mello (Bradipolibri, 172 pagine)

Il Grande Uruguay dei ‘Los Invincibles’ è il protagonista di questo libro scritto dal giornalista biellese Niccolò Mello, edito da Bradipolibri. Un’opera letteraria di assoluto livello, la prima dedicata a una delle squadre che ha cambiato in maniera evidente la storia del calcio mondiale.

Una Generazione Dorata che poteva contare su giocatori di grandissimo talento come Hector Scarone e Josè Leandro Andrade, oltre al primo caudillo del calcio sudamericano Josè Nasazzi, l’antenato di Obdulio Varela. La Celeste di quell’epoca fu in grado di vincere due Ori Olimpici e la prima edizione dei Mondiali di calcio nel 1930, ma il loro lascito va ben oltre ai seppur straordinari risultati ottenuti sul campo: quell’Uruguay era un gruppo avanti trent’anni sugli altri dal punto di vista tecnico, tattico e sociale. Se in seguito abbiamo potuto ammirare il Grande Torino, l’Olanda di Cruijff, il Milan degli Olandesi e il Barcellona di Guardiola possiamo dire grazie a quella squadra visionaria nell’accezione positiva del termine, raccontata magistralmente all’interno di questo libro.

Il Grande Uruguay dei ‘Los Invincibles’

5) ‘Storie Mondiali. Un secolo di calcio in 10 avventure’ di Federico Buffa e Carlo Pizzigoni (Sperling & Kupfer, 289 pagine)

Un libro che non racconta solamente di calcio sudamericano, ma all’interno troviamo tutte le principali imprese di Argentina, Brasile e Uruguay ai Campionati del Mondo.

Lo stile inconfondibile dell’Avvocato Federico Buffa celebra nel migliore dei modi i successi dei team sudamericani nelle varie edizioni della competizione calcistica più importante: l’Uruguay del 1930, il Maracanazo del 1950 che fece piangere di gioia gli uruguagi e di dolore i brasiliani, le luccicanti maglie verdeoro del Brasile di Pelè a Messico ’70, la cavalcata irresistibile dell’Argentina di Diego Armando Maradona nel 1986, un condensato di emozioni in salsa sudamericana. Non mancano i riferimenti sociali, politici ed economici perché, parafrasando Josè Mourinho, “chi sa solo di calcio non sa nulla di calcio”.

Stefano Villa


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

Il linguaggio universale che unisce appassionati di sport e lettura.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu