Article image
2 min

- di Antonio Mazzolli

Dietro la lavagna: le pagelle che non ci sono piaciute


Per chi ha bisogno di conforto dopo un 65,5 al fantacalcio, per chi non può credere nella valutazione data a quella prestazione, per chi non crede nel cuore (e nella competenza) di tanti “pagellisti”, sappiatelo: vi siamo vicini e lottiamo con voi. Ecco la selezione delle pagelle lette dopo questo weekend, che proprio non ci sono piaciute.


Zaniolo voto 6 - Fantacalcio.it

Continui strappi, progressioni palla al piede, dribbling… Zaniolo gioca solo 25 minuti, ma li gioca ad alto ritmo e risulta il migliore tra i suoi. Finché resta in campo, la Roma dà la sensazione di poter pungere da un momento all'altro, quando esce, la pericolosità offensiva dei giallorossi sembra accompagnarlo negli spogliatoi.

La semplice sufficienza non ci sta.

El Shaarawy voto 6 - Fantacalcio.it

Entra al posto di Zaniolo, ma non riesce a combinare nemmeno un quarto delle cose buone fatte vedere da Nicolò. La sostituzione, purtroppo per lui, non passa inosservata. Durante un'abbondante ora di gioco, il "faraone" non ha mai uno spunto, un guizzo, un sussulto, tanto che il 6 assegnatogli dai pagellisti risulta piuttosto difficile da comprendere.

Tomori 5,5 - Fantacalcio.it

Definito addirittura "svagato" dalla redazione di fantacalcio.it, è probabilmente l'unico a salvarsi della retroguardia rossonera nella pirotecnica serata di San Siro. Difatti, con un Calabria più propenso ad offendere che a difendere e i disastrosi Romagnoli e Ballo-Tourè, il buon Fikayo è costretto più volte a metterci una pezza per tenere in piedi la baracca milanista, come in occasione del recupero in campo aperto su Lazovic nel secondo tempo.

Nonostante si faccia trovare fuori posizione sul gol di Caprari - che nasce comunque da una situazione confusionaria - e pur non offrendo la solita granitica prestazione, riteniamo che l'insufficienza sia comunque ingenerosa nei confronti del centrale inglese (e di chi gioca col modificatore difesa).

Luiz Felipe 4 - La Gazzetta dello Sport

Ok, vogliamo fare la morale e ricordare al ragazzo che il salto sulle spalle dell’amico del cuore Correa è stato uno bruttissimo sfottò? Oppure vogliamo fargli pagare la sciocchezza di cui sopra costatagli l’espulsione?

Benissimo: togliamoli mezzo voto. Il 4 ci sembra onestamente una punizione troppo severa ed immeritata per il difensore della Lazio, che nei 90 minuti di gioco aveva disputato un buon match.

ULTIME CONSIDERAZIONI SPARSE

Nato nel 1997 nella provincia toscana e laureato in Scienze della Comunicazione a Siena. Innamorato del calcio grazie alla partita del Torneo di Viareggio che si giocava una volta all'anno nel mio paese e alle VHS con le sfide della Juventus per intero. Tifoso dei bianconeri, dell'Hockey Follonica (squadra della mia città) e della vecchia Montepaschi Siena. Mi emoziona qualsiasi tipo di impresa sportiva e cerco di scoprire prima il lato umano e poi agonistico dei protagonisti nel mondo dello sport. In attesa di ricominciare a studiare, osservo, memorizzo e prendo appunti.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu