Logo Sportellate
, 2 Ottobre 2021

Considerazioni sparse post Salernitana-Genoa (1-0)


Prima, meritata, vittoria, per gli ex chiudi-fila del campionato; decisivi l'ingresso di Djuric e una parata-kamikaze di Belec.


- Non un gran ritmo nella prima frazione di gara né grande calcio, ad eccezione di quello rifilato da Cedric Gondo al capitan rossoblú Mimmo Criscito. Tanta la corsa e le palle alte, radi i lapilli di bellezza;

- Intensità maggiore nella ripresa, soprattutto grazie alla grinta granata: bello veder una cittá carica soffiare a interi polmoni il pallone dentro il sacco dei genoani. Sono i primi punti punti meritati per la squadra di Castori ed è giusto che siano arrivati tra le mura domestiche;

- Capitolo Genoa: Cambiaso, Bianchi, Rovella, Kallon sono giovani interessanti e Ballardini - lo sappiamo - un vecchio capitano di ventura. L'augurio é che la nuova proprietá americana lo lasci lavorare in pace: é la persona che serve in questo periodo di transizione;

- Capitolo Salernitana: FR7 > CR7. Il francese non gira ancora al massimo ma mette la sua classe immensa al servizio dei compagni; non pretende che gli altri siano alla sua altezza ma si mette a disposizione e li aiuta a tirar fuori il meglio: maieutico. E che pressing in fase di palla scoperta, che voglia, che cuore. Bene anche Djuric e Kastanos che confezionano il gol vittoria;

- Prima vittoria in campionato, aggancio al trenino del disagio-salvezza e due offerte per la cessione in fase di trattativa: é dolce la chiosa di questo primo, sofferto, tratto di cammino granata in massima serie.

  • Salernitano, classe 1992. Laureato in Medicina e Chirurgia a Bologna, ma solo perché la Facoltà “Storia del calcio e filosofie dei sistemi di gioco” ancora non è stata inventata. Tifoso del Chievo dai tempi in cui i “Mussi” volavano per la prima volta in Serie A, sono innamorato di questo sport per la quantità incredibile di storie che è in grado di offrire.

Ti potrebbe interessare

Khéphren Thuram non è solo un figlio d'arte

Khéphren Thuram non sarà soltanto il sostituto di Rabiot nella Juventus di Thiago Motta

C’eravamo tanto amati

Finisce un’era, irripetibile sotto ogni punto di vista: Ciro Immobile lascia la Lazio

Storia della bromance Eze-Olise

Il trasferimento di Olise al Bayern segna la fine di una delle più belle coppie dell'ultima Premier League.

Con Alisha Lehmann non si parla mai di calcio

Douglas Luiz è il suo fidanzato, ma a tutti interessa il contrario.
,

Dallo stesso autore

Walter Sabatini, fino all’ultimo respiro

Una raccolta delle sue dichiarazioni ora che è tornato in sella alla Salernitana.

Libera nos a malo

Storia della tirannia salernitana di Claudio Lotito. Il modo migliore […]
Newsletter
Campagna Associazioni a Sportellate.it
Sportellate è ufficialmente un’associazione culturale.

Associati per supportarci e ottenere contenuti extra!
Associati ora!
pencilcrossmenu