Logo Sportellate
, 27 Settembre 2021

Il fantacalcio assumerá il controllo del calcio


Rispondiamo a una domanda di un nostro lettore.

"Perchè ci piace così tanto il fantacalcio?" ci ha chiesto Federico P. qualche giorno fa. Una domanda che suscita riflessioni profonde anche sul senso della nostra vita e a cui vogliamo rispondere nel modo più sentito possibile.

Caro Federico,

Non so se sai cosa sia un golem. Il golem è una figura ricorrente della mitologia ebraica, presente in molte delle fiabe che vengono raccontate ai bambini; viene descritto come un essere possente ma inerte, di per sé privo di vita. Esso può essere immaginato come una sorta di gigante inanimato, solitamente d'argilla, cui solo i rabbini più capaci sono in grado di conferire la vita, tramite la propria sapienza. Il rabbino puó portare il golem ad eseguire tutti i suoi stessi ordini, anche i più nefasti. Il guaio accade quando la potenza del golem è tale da sfuggire al controllo del rabbino. A Praga la leggenda narra che un golem si ribellò al suo rabbino-padrone, causando una totale devastazione nel quartiere ebraico, scatenando tutta la sua furia tra i civili.

Ecco Federico, questo è il fantacalcio, nelle sue versioni più oscure. Un qualcosa di inanimato, di inesistente, di intangibile, in grado però di trasformarsi in qualcosa di completamente reale secondo le nostre volontà. Un amico immaginario che prende vita, un protagonista di un film che esce dallo schermo e viene a mangiare un piatto di pasta a casa tua. Qualcosa di potenzialmente bellissimo, ma anche di sinistramente pericoloso.

Sta a noi saper gestire la potenza oscura di ciò che abbiamo creato. Sta a noi decidere quanto debba infliuire sul nostro umore, quanto tempo dedicarci, e soprattutto quanto debba influirci nella concezione del calcio. Dici che esagero? Forse, ma nemmeno tanto. Il fantacalcio non esiste. Sono giocatori di squadre diverse assemblati spesso alla rinfusa, schierati e valutati con discrezionalità assoluta da persone che spesso non conosciamo. Eppure esiste qualcosa che non esiste in grado di occupare tanto tempo nelle giornate degli italiani quanto il fantacalcio?

Il fantacalcio ci piace da impazzire. Ci piace perchè sfugge al nostro controllo e perchè allo stesso tempo sappiamo in realtà che solo i più bravi, i più capaci solo in grado di addomesticarlo davvero, proprio come un golem. È una sfida. Ci mette alla prova con la nostra conoscenza del calcio, con la nostra capacità di leggere le partite e di individuare il potenziale del giocatore. Ci costringe addirittura a fare cose che nemmeno vogliamo. Ci spinge a vedere un numero di partite a tratti inaccettabile, ci costringe ad osservare il calcio con gli occhi del singolo giocatore, ci fa conoscere storie di calcio minore altrimenti sommerse nel marasma del campionato.

Ci piace soprattutto perchè ci mette costantemente faccia a faccia con la fortuna e con la sfortuna, un aspetto della vita che detiene un brivido di eccitazione a cui è difficile scappare, fosse anche solo per il suo aspetto più ludico e giocoso. Ci piace perchè aggrega, tiene vive le amicizie, rende pienamente partecipi di qualcosa, fornisce un respiro e un destino comune. Regala aneddoti memorabili, spunti di conversazioni infinite. Ci consegna una sorta di memoria storica in continuo aggiornamento, un database del ricordo personale.

È affascinante capire quanto i vertici del calcio siano ancora totalmente inconsci di quanto il fantacalcio possa essere tranquillamente definito come il core business assoluto del nostro campionato. Ammettilo. L'interesse delle partite che non riguardano la propria squadra, da un punto di vista prettamente televisivo, si muove su una linea retta che viaggia e si sposta in alto e in basso in base ai tuoi giocatori di fantacalcio presenti in campo. Chi dice il contrario, mente. Ho passato una domenica pomeriggio di metà settembre a vedere buona parte di Venezia-Spezia solo per dare un' occhiata a Thomas Henry. È accettabile? La Lega Serie A ha idea dello stato mentale delle persone che hanno a che fare con il calcio e conseguentemente con il fantacalcio, con le persone che muovono il suo stesso business? Probablimente no.

Il fantacalcio sta ormai assumendo il controllo del calcio; il passaggio di consegne è chiaro anno dopo anno. Ce ne accorgiamo dal proliferarsi di articoli a tema fantacalcio presenti ormai letteralmente ovunque (noi non ne siamo esenti), dai giocatori che ne parlano sempre più spesso in maniera seriosa nelle interviste (Vlahovic ha addirittura dichiarato di gasarsi quando i fantallenatori gli scrivono per spronarlo a fare gol), dal successo dei canali Youtube dedicati, dai tanti giornalisti che si stanno sempre più riciclando nel mercato fantacalcistico, improvvisandosi professori severissimi. Ormai il golem sta prendendo il controllo delle operazioni e ogni anno la sensazione è che sia più forte, più presente e più ingombrante dell'anno prima. Noi non sappiamo bene come fronteggiare questa evoluzione, ma forse va bene così.


  • È nato pochi giorni dopo l’ultima Champions League vinta dalla Juventus. Ama gli sportivi fragili, gli 1-0 e i trequartisti con i calzettini abbassati. Sembra sia laureato in Giurisprudenza.

Ti potrebbe interessare

Premier League 2023/24, la squadra della stagione

Una squadra abbastanza fluida per un campionato abbastanza fluido.

Tutino è diventato un totem

L'attaccante del Cosenza ha brillato in questa stagione.

7 cose che ci mancheranno del Sassuolo

La retrocessione del Sassuolo in Serie B è ormai matematica. Quali elementi hanno reso i neroverdi una squadra peculiare e (forse) irripetibile?

Cole Palmer non sente la pressione

L'esterno del Chelsea è stato votato miglior giovane della Premier League.

Dallo stesso autore

Gaucci, l'insaziabile

Un estratto dall'articolo su Gaucci che trovate nel nostro magazine.

Anatomia dell’Allegrata

E come imparare a riconoscerla.

Cinque giocatori con una stagione da salvare

In sole tre partite. Joaquin Correa Brother, where art thou? […]

Cinque cose da seguire nella Formula 1 2022

Pronti per il Gp di Arabia Saudita? 1- Le prove […]
1 2 3 8
Newsletter
Campagna Associazioni a Sportellate.it
Sportellate è ufficialmente un’associazione culturale.

Associati per supportarci e ottenere contenuti extra!
Associati ora!
pencilcrossmenu