Article image
,
2 min

- di Davide Paolino

Considerazioni sparse su “La Profezia dell’Armadillo”, il primo libro di ZeroCalcare


Se proprio avete vissuto fuori dal mondo, ecco chi è il migliore autore di fumetti in Italia negli ultimi dieci anni.


- E’ il primo lavoro di ZeroCalcare, il suo primo romanzo a fumetti (così li chiamano adesso), la sua prima prova nel mondo dell’editoria ed è targata 2011. A quei tempi un tizio di nome Marco D’Ambrosio (Makkox, se vedete la tv), si inventò una rivista di autori del web e la pubblicò nelle edicole e nelle fumetterie. Inutile dire che il progetto fallì clamorosamente tra ritardi e litigi vari. Ma da quell’idea spiccarono le tavole di un ragazzo di Roma, quartiere Rebibbia, che parlava delle sue paure e delle sue paturnie con uno strano animale guida: un armadillo;

- ZeroCalcare si chiama Michele Rech, vive a Rebibbia, a quei tempi aveva 27 anni e raccontava in poche semplici tavole tutto ciò che gli capitava ma infarcendo le sue avventure con personaggi della cultura pop, cioè di cartoni animati della sua generazione, di serie tv, della televisione, del mondo politico e di tutto quanto gli passasse semplicemente per la testa. Riusciva, già ai tempi, a parlare del drammatico facendo ridere di gusto il proprio lettore. È stata questo la chiave del suo indubbio successo: il riuscire a parlare di tutto senza perdere di vista l’aspetto comico dei tempi in cui viviamo;

- Il suo stile grafico altalenante, poi, dava e dà ancora un tocco di incertezza a tutte le sue opere. ZeroCalcare non ha mai nascosto di aver avuto forte ispirazione dal lavoro di Gilles Roussel, in arte Boulet, fumettista francese che già nel 2004 ideò una serie di strisce pubblicate con regolarità sul suo blog. Anche Boulet faceva molto uso della cultura pop per trasmettere i suoi messaggi. I suoi lavori sono pubblicati anche in italia, da Bao Publishing (come le opere di ZeroCalcare stesso), e sono tutti disponibili sul sito della casa editrice e nelle librerie specializzate;

- A proposito di libri: “La profezia dell’Armadillo” nasce come autoproduzione finanziata da Makkox che ne stampa cinquecento copie, subito esaurite grazie ai preordini. Quelle copie diventano poi altre cinquecento e poi altre cinquecento e poi altre mille. Tutte esaurite in pochi giorni. Un successo che nessuno avrebbe immaginato e che ha causato nel corso degli anni una caccia al pezzo originale più pregiato. Ognuna di queste copie, sui portali di vendita online, raggiunge prezzi compresi tra i 360 e i 600 euro. In caso di copie tenute perfettamente si possono raggiungere anche le quattro cifre. Controllate nelle vostre librerie: potreste avere un tesoro nascosto;

- De “La Profezia dell’Armadillo” è stato anche girato un film scritto dallo stesso Michele Rech, con l’aiuto di Valerio Mastandrea e Jhonny Palomba. Il film traspone in maniera quasi precisa tutto il contenuto dell’opera a fumetti cambiandone solo il finale e aggiungendo alcune scene. Il protagonista Simone Liberati si cala molto bene nella parte di Zero ma è Pietro Castellitto che entra perfettamente nei pensieri di Secco, il miglior amico di ZeroCalcare. Lo potrete trovare su Amazon Prime. Di sicuro passerete un’ora e mezza in leggerezza, ma leggete prima il fumetto che è sempre meglio.

ULTIME CONSIDERAZIONI SPARSE

Classe 1986, ma l’ho frequentata poco. Scrivo senza progetto. Redattore di Lercio.it dalla fondazione. Passo il 90% del mio tempo libero a capire quale fumetto leggere prima di andare a dormire. Mi interesso di calcio giocato, fantacalcio, calcetto, e qualsiasi cosa possa rovinarmi la schiena prima dei quarant’anni. Vivo, ma non ho scelta né un motivo (cit.).

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu