Article image
, ,
2 min

- di Daniele Bettini

Considerazioni sparse post GP Stiria


Nuvole, pioggia e fuoco: Jorge Martin trionfa nel GP di Stiria.


- Austria infuocata, vittoria Pramac meritata.
Il GP di Stiria sul circuito di Spielberg si conferma una pista pro Ducati. Jorge Martin domina, nonostante l’incidente accorso a Lorenzo Savadori che, fortunatamente, sta bene mentre la sua Aprilia bruciava. Gara dominata dal pilota della Paramac che comanda sia prima della bandiera rosso sia alla ripresa della gara. Prima vittoria in MotoGP per Jorge Martin e per il team Pramac. Complimenti, il team satellite della Ducati continua a sfoderare podi e prestazioni convincenti, con Zarco oggi quinto che si posiziona alle spalle di Quartararo nella classifica mondiale, a 40 punti dal leader della Yamaha;

- Quartararo continua la sua leadership del mondiale. Terzo posto molto importante del pilota della Yamaha che aumenta il suo vantaggio in classifica mondiale, consolidando la prima posizione in classifica. Ennesimo podio di El Diablo, la sua Yamaha dimostra costanza di prestazioni ed efficienza;

- Mir recupera e darà battaglia. Secondo posto importante dell’attuale campione del mondo di MotoGP. 51 punti, terza posizione in classifica mondiale, 8 gare ancora da disputare. La sua Suzuki è in forma, Mir si dimostra un grande staccatore in curva, il team sta riprendendo fiducia. Sarà lui l’antagonista principale della Yamaha di Fabio Quartararo;

- Peccato Pecco, dispiacere per Miller. Nono posto per Bagnaia, caduta per Jack Miller. Una delle gare più iconiche per la Ducati questa volta si dimostra avversa per il team di Borgo Panigale. Ci si aspetta sempre più dall’unico team che negli ultimi anni è riuscito a impensierire l’ottovolante Marc Marquez;

- Ottavo posto finale per Marquez, deluso ma una grande gara con sorpassi al limite del regolare e della competizione leale. Ma questa voglia di correre, di staccare, di aggredire, di lottare, di tornare a comandare, ci mancava. Probabilmente non basterà per tornare a competere quest’anno per il mondiale, ma questo è Marc Marquez che ci mancava e che forse, è tornato;

- Considerazione extra per Vale, che ha fatto la cosa giusta. Non ci soffermiamo sulla gara, che come le 10 precedenti e’ stata anonima per Valentino. È stata l’ennesima conferma che la sua scelta è più che giusta. Hai dato tanto a tutti noi, hai fatto piangere tutti noi, hai fatto gioire tutti noi, hai portato le persone a capire cosa significhino le parole emozione e competizione. Ma ora è giusto mettere un freno alla tua vita da pilota delle 2 ruote , e aprire il gas per la tua futura vita che sarà certamente ricca di soddisfazioni.


ULTIME CONSIDERAZIONI SPARSE

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu