, 2 Luglio 2021

Considerazioni sparse post Svizzera-Spagna 1-1 (2-4 d.c.r.)


La prima semifinalista di Euro2020 è la Spagna che, al termine di una partita che ha alternato momenti di nulla a fiammate improvvise, strappa il pass per le semifinali ai rigori. Solo applausi alla Svizzera, tradita da quei rigori con cui aveva piegato la Francia.


- Dopo una partita lunga ed estenuante la Spagna strappa la qualificazione alle semifinali di Euro2020, al termine di un match a tratti deludente e figlio dell'ormai tradizionale giro palla iberico, oggi sterile all'inverosimile. Onore alla Svizzera che, con una prestazione di coraggio, astuzia e tattica è arrivata ancora fino ai rigori;

- Il primo tempo è una lunga siesta. La Spagna inizia con il solito giro palla sterile, e il vantaggio arriva grazie alla casualità: il tiro di Jordi Alba su azione di corner trova la deviazione di Zakaria, che spiazza Sommer. La Svizzera ci prova a reagire, ma l'unica occasione arriva ancora da calcio d'angolo, ma il colpo di testa di Akanji è fuori misura. La ripresa è tutta un'altra storia: gli elvetici pressano alti, ma con più convinzione e carattere. Gli iberici soffrono, spiazzati e confusi dall'assenza di un "fattore" all'interno del proprio 11 titolare. Il pareggio di Shaqiri, fino a quel momento grande assente del match, è meritato, e da lì in poi sono gli uomini di Foda a rendersi più pericolosi con coraggio, disciplina tattica e abnegazione anche in 10, per l'espulsione di Freuler. Spagna quasi desaparecida, con nessuna occasione netta, e supplementari inevitabili;

- Supplementari, ancora una volta per entrambe. La Spagna reduce dal trionfo meritato con la Croazia, la Svizzera dal preludio all'apoteosi dagli undici metri contro la Francia. Gli uomini di Luis Enrique cercano di sbrogliare la matassa col giro palla, la trincea elvetica trema, ma regge. Sommer ferma Moreno prima e Oyarzabal poi. Iberici che giocano solo nella metà campo avversaria, occasioni a ripetizione: prima Llorente, poi un gran destro di Dani Olmo a lato non di molto. Soffrendo in maniera indicibile, con fatica, si arriva di nuovo ai rigori. Ma questa volta l'eroe è Unai Simon, che trascina la Spagna in semifinale;

- Capitolo Spagna: si fa davvero fatica a trovare qualcuno di positivo nei 120'. Morata totalmente impalpabile, centrocampo che si limita al compitino, soffrendo eccessivamente la verticalità degli elvetici. L'ingresso di Olmo dà più vivacità ed imprevedibilità, Moreno sonnecchia fino ai supplementari e si divora almeno un paio di gol, i terzini attaccano molto, con Jordi Alba che diventa la principale fonte di spunti offensivi insieme al trequartista del Lipsia. Ai rigori mostruoso Unai Simon: l'estremo difensore dell'Athletic Bilbao compie due parate meravigliose, e lascia ad Oyarzabal la vetrina del rigore decisivo;

- Capitolo Svizzera: Petkovic dipinge l'ennesimo capolavoro, questa volta dal finale amaro. La squadra sa impostare, sa difendere, sa pungere terribilmente in contropiede. Soffre l'infortunio di Embolo e il primo tempo sembra quasi un riassestamento. Dal 46' in poi è una squadra diversa, verticale ed imprevedibile. Shaqiri con il gol si riaccende fino alla necessaria sostituzione, Zuber si conferma la grande sorpresa di questi Europei. Difesa tutta promossa abbondantemente, con note di merito per le superbe prove di Akanji e Widmer. Ma il migliore è senza dubbio Sommer, autore di almeno quattro interventi decisivi nei 120', con in più un rigore neutralizzato.

  • Siciliano Doc classe '92, laureato in comunicazione. Cresciuto a pane e sport, innamorato del Giro d'Italia e della pista di Spa, fruitore di ogni campionato di calcio, amante degli attaccanti alla Aduriz e di ogni sport in generale. Cresce coltivando il desiderio di diventare giornalista sportivo sognando di toccare l'erba di San Siro.

Ti potrebbe interessare

Dallo stesso autore

Associati

Banner associazioni

Newsletter

Campagna Associazioni a Sportellate.it
Sportellate è ufficialmente un’associazione culturale.

Associati per supportarci e ottenere contenuti extra!
Associati ora!
pencilcrossmenu