Article image
,
2 min

- di Carlo Cecino

Considerazioni sparse post Belgio-Portogallo (1-0)


Venerdì a Monaco di Baviera sarà Italia vs Belgio. I Diavoli Rossi sorpassano il Portogallo campione in carica grazie alla rete di Thorgan Hazard.


- A Siviglia va in scena un ottavo di finale in cui si sfidano due tra le nazionali più ricche di talento, ossia Belgio e Portogallo. A spuntarla i belgi che ai quarti incroceranno gli Azzurri. Stasera è andata in scena una partita decisa da un lampo di Hazard Thorgan, il fratello meno famoso degli Hazard, nel primo tempo, anche se nella ripresa il Portogallo ha attaccato ad una porta, meritava un pari ma non è bastato, e i lusitani devono salutare l'avventura da campioni in carica (il karma dopo il perfetto 2016 li ha colpiti?). Ad ogni modo l'ultimo quarto d'ora ci ha regalato una gara elettrizzante;

- La prima frazione di gioco invece si può dividere in tre round: il numero uno è appannaggio dei belgi, appesi ai frombolieri sulla trequarti; il secondo se lo aggiudicano i lusitani, abili a strappare e guadagnare metri sulle spalle di quella dinamite di forza e tecnica che risponde al nome di Renato Sanches; il terzo è a favore dei Diavoli Rossi, che a pochi giri di clessidra dal 45' posano la testa avanti sui rispettivi avversari grazie ad un affresco di Thorgan Hazard dai 25 metri, un siluro ricco di effetto che coglie impreparato Rui Patricio;

- Poi nel Belgio esce la luce De Bruyne per infortunio e nel Lato B dell'incontro c'è spesso assedio dei portoghesi alla ricerca del pari, con Joao Felix - ci vuole un comizio per la sua candidatura a titolare, perché si nota molto durante la sua permanenza in campo - dentro per l'effimero Bernardo Silva e André Silva "in" per lo sfuggente Diogo Jota. Il Portogallo nel finale produce una buriana che si tramuta in una zuccata di Dias, un palo di Guerreiro, una ghiotta occasione per André Silva e Joao Felix, tuttavia sono tentativi vani e non sfonda la rete di Courtois;

- Tanti si aspettavano l'epico duello tra CR7 e Lukaku, i due titani del nostro campionato. Nessuno dei due ha timbrato il cartellino, però il belga è salito di giri soprattutto nella ripresa e in questo momento ci pare un uragano incontrollabile che protegge la palla da gigante e quando parte in velocità è imprendibile. Per noi italiani sarà da farsi il segno della croce quando avrà campo aperto. Il dirimpettaio pluri Pallone d'Oro non ha fatto male, ci ha provato, si è mosso tra i reparti cercando di fare da collante fra centrocampo e attacco, però in area di rigore ha inciso poco;

- Per noi italiani sarà fondamentale capire se Kdb e Eden Hazard - lui uscito gli ultimi istanti per un problemino - saranno in campo venerdì: i due sono i poeti visionari dei Diavoli Rossi, in particolare De Bruyne è l'elemento che dà verbo al gioco del Belgio. Per il resto oggi dietro gli eterni Alderweireld-Vertonghen-Vermaelen hanno retto bene, al contrario Witsel e Tielemans non hanno garantito la copertura necessaria davanti la difesa. Dall'altra parte il Portogallo esce nonostante l'ottimo secondo tempo, farneticante la manovra nel primo tempo. Invece il ct Fernando Santos durante il torneo è sembrato non aver bilanciato il rapporto rischi/benefici nel gestire l'infinito talento offensivo. Questa squadra ha comunque un prospero futuro.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

Carlo Cecino, giovane trevigiano di belle speranze. Nato il 18/05/1994 durante la meravigliosa notte di Atene, col Milan che sculacciava il Barcellona di Cruijff, si appassiona fin dal primo ciuccio allo sport. Segue con fervore il basket, con i San Antonio Spurs in cima alle ricerche. Entrare nel mondo giornalistico sportivo è il sogno, ma anche diventare il magazziniere dello spogliatoio dei New York Knicks non sarebbe male. Gli idoli sono Valerio Fiori e DeShawn Stevenson, oltre a Federer, leggenda vivente del tennis.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu