Article image
,
3 min

- di Matteo Orlandi

Pagelle Azzurre: Turchia-Italia 0-3


Diamo i voti ai protagonisti del trionfale esordio azzurro nel match inaugurale di questo Euro 2020. Le prime pagelle "Made in Sportellate".


Donnarumma: 6
Inoperoso, la notizia forse più bella per Mancini. La partita finisce con i guanti immacolati.

Florenzi: 6
Un tempo di intensità e personalità, l’intesa con Berardi ci è piaciuta. Quando arriva sul fondo non incide mai troppo, ma l’esplosività non è nelle sue caratteristiche. La botta presa a fine primo tempo lo mette ko, speriamo non condizioni il suo Europeo.

Di Lorenzo: 6.5
Entra quando la Turchia toglie Yazici e inizia a sfaldarsi piano piano. Trova davanti a sè più campo rispetto a Florenzi e lo sfrutta con continuità. Ha rotto bene il ghiaccio, non era scontato.

Bonucci: 6
Qualche fuorigioco sbagliato nel primo tempo, ma nel complesso serata più che tranquilla. Smista con ordine e lascia il grosso del lavoro sporco al compagno di reparto.

Chiellini: 7
Abbiamo passato settimane a sentire parlare di Yilmaz. Il nostro capitano lo ha annientato. Partita mastodondica, con la chicca della chiusura finale ad evitare l’1-3. Imperioso dietro e prezioso con un paio di break palla al piede a fine primo tempo a rompere le linee asserragliate turche. È ancora insostituibile, chi pensa il contrario se ne faccia una ragione.

Spinazzola: 7
Un primo tempo con tanti rombi di motore ma nessuna vera sgasata. Le accelerazioni pesanti arrivano nella ripresa. Una è decisiva e porta al gol di Immobile. Ci pensate che Paratici lo ha di fatto scartato per Luca Pellegrini?

Jorginho: 6.5
Mai appariscente, come suo solito, ma tanta sostanza, come suo solito. Un super giocatore, ai confini del top player. Il suo metronomo accelera e rallenta le operazioni, gestisce i ritmi, tiene in mano la partita. Una fortuna averlo dalla nostra parte.

Locatelli: 6
Dopo un primo tempo un po’ confusionario, mette legna nella ripresa, crescendo insieme ai compagni. La sua fisicità nei contrasti aerei risulta sempre utile per una squadra che nella lotta non sempre si trova a suo agio. Puó dare qualcosa in più sulla trequarti, lo aspettiamo più incisivo contro lo Svizzera.

Cristante: 6
Quando entra la partita è già indirizzata.

Barella: 7
Infaticabile. Nicoló gioca senza sosta da più di un anno, eppure è fresco come una rosa. Non possiamo che ammirare la sua tenuta atletica e mentale. Un motorino inarrestabile, lavora benissimo in copertura e sa ripartire con prepotenza palla al piede. Che centrocampista.

Insigne: 6.5
Una partita non memorabile, impreziosita da un gran bel gol finale. Qualche tiro sbilenco, un po’ di dribbling sbagliati, una sensazione globale di ansia di dover dimostrare qualcosa. I compagni lo cercano sempre e noi vorremmo qualcosina in più. L’applicazione peró è sempre meravigliosa. È un vero devoto di Mancini, tanto lavoro e tanto sacrificio.

Immobile: 7.5
Imbottigliato nel traffico del primo tempo, qualche nuvola già si addossava sulla sua testa. La sua pazienza e il suo lavoro spalle alla porta vengono peró ripagati. Un gol pesante, che legittima la sua maglia da titolare e un assist che mette la ciliegina sulla torta. Sono 4 gol nelle ultime 5 in Nazionale, non male.

Berardi: 7
È il più vivace nel primo tempo. Fa tante cose, qualcuna bene e qualcuna male. Nella ripresa cresce di livello da subito e ha il merito di trovare il colpo che sblocca la situazione, aiutato dallo sciagurato Demiral. Si sta guadagnando con la forza la maglia da titolare.

All. Mancini: 7
La Turchia è una grande squadra? Forse no, ma siamo all’Europeo e c’è poco da fare gli schizzinosi. L’Italia vince ribaltando la sua tradizione, non sente ansie anche sullo zero a zero e fa tre gol per la prima volta in un debutto europeo. Più di così

ULTIME CONSIDERAZIONI SPARSE

È nato pochi giorni dopo l’ultima Champions League vinta dalla Juventus. Ama gli sportivi fragili, gli 1-0 e i trequartisti con i calzettini abbassati. Sembra sia laureato in Giurisprudenza.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu