, 25 Maggio 2021

Vado al massimo - La Top 5 delle biografie sportive folli


Secondo appuntamento di questa rubrica mensile. Focus sulle cinque autobiografie o biografie di personaggi sportivi unici per follia e talento.


Diciamocelo: spesso, il male e il non convenzionale attraggono come poche cose al mondo. Ecco perché abbiamo pensato di stilare questa speciale classifica legata a uomini, prima che sportivi, che hanno fatto sognare gli appassionati di sport e che hanno riempito le prime pagine dei giornali anche per motivi extra-campo, come si suol dire. Uomini che hanno saputo crearsi una propria identità come pochi, nel bene e nel male. I libri che trovate di seguito non sono in ordine di gradimento.

1) ‘True - La mia storia’ di Larry Sloman e Mike Tyson (Piemme, 635 pagine)

Il ‘New York Times’ l’ha definita una delle biografie più incredibili di sempre, insieme a ‘Open’ di Andre Agassi. Basterebbe questo per portarvi a leggere la vita di Mike Tyson, uno dei pugili più controversi della storia. Nel libro, ‘Iron Mike’ rivive tutta la sua storia, dall’infanzia vissuta in povertà assoluta all’incontro con Cus D’Amato che gli cambierà per sempre l’esistenza. La conquista del titolo dei Pesi Massimi ad appena 20 anni è l’inizio di una carriera leggendaria, ma anche della sua autodistruzione. Tyson si racconta senza filtri, facendo emergere anche i numerosi lati nascosti della sua personalità in queste 635 pagine a dir poco travolgenti. Un’opera da leggere per tutti gli amanti dello sport, ma non solo.

2) ‘Not a Game’ su Allen Iverson (66thand2nd, 336 pagine)

La storia di ‘The Answer’ è un concentrato di talento e occasioni perse. Un fuoriclasse nato nel corpo di un impiegato di banca che ha saputo emozionare il pubblico di Philadelphia come solamente ‘Doctor J’ Julius Erving in precedenza era riuscito a fare in Pennsylvania. Un talento unico sul parquet, un uomo con mille contraddizioni al di fuori: il rapporto complesso con la moglie Tawanna, la dipendenza dall’alcool e la mancanza di continuità nei rapporti umani.

Uno step-back continuo, movimento che lui ha reso arte e che molti hanno cercato invano di ‘masterizzare’ ai suoi livelli, tra grandi gioie e momenti tremendamente bui. Un uomo che ha rivoluzionato il mondo della NBA e l’intera cultura americana: semplicemente ‘The Answer’. 

"Not a game" di Kent Babb

3) ‘Clamoroso’ di Gianmarco Pozzecco e Filippo Venturi (Mondadori, 276 pagine)

Dopo Allen Iverson, ecco la vita di un altro cestista, forse il giocatore italiano che più lo ricorda. Un viaggio all’interno della vita di Gianmarco Pozzecco, un uomo che ha sempre messo la pallacanestro al centro del suo universo, un personaggio capace di dividere le masse, ma non di lasciare assolutamente indifferenti. Una vita da immarcabile, dentro e fuori dal parquet, una personalità e un carattere unico che l’ha portato a essere uno dei migliori allenatori del panorama cestistico italiano. Un risultato che non era per nulla scontato e che Gianmarco Pozzecco ha conquistato con merito. 'Clamoroso' è la sua autobiografia, un titolo che racchiude perfettamente i concetti, gli aneddoti e le storie riassunte in queste pagine, scritte insieme a Filippo Venturi. Un testo che deve essere presente in ogni libreria.

"Clamoroso" di Gianmarco Pozzecco

4) ‘Bad As I Wanna Be’ di Dennis Rodman (Dell Pub Co, 317 pagine)

Libro tornato in auge nel 2020 sulla scia dell’enorme successo ottenuto da ‘The Last Dance’, il documentario che ha raccontato magnificamente la storia dell’ultima stagione vincente dei Chicago Bulls di Michael Jordan. ‘Cattivo come voglio essere’, già il titolo basterebbe per capire il personaggio in questione: si tratta di Dennis Rodman, classe 1961, un uomo che ha vissuto sempre al massimo, molto spesso anche oltre, un’autobiografia eccezionale scritta senza filtri e certamente non “politically correct”.

‘The Worm’ analizza nei dettagli un periodo particolarmente burrascoso della propria vita che l’ha portato addirittura a tentare il suicidio in un paio di occasioni, ma il successivo approdo ai Bulls si rivelerà una scelta vincente per lui e per i Tori di Chicago che, anche grazie al suo apporto, conquisteranno il secondo three-peat. Un personaggio sempre sopra le righe, un libro unico nel suo genere: questo è ‘Bad As I Wanna Be’.

Dennis Rodman, anche noto come "The Worm"

5) ‘My World’ di Peter Sagan e John Deering (Mondadori, 233 pagine)

Un personaggio ‘sui generis’ del ciclismo moderno. Peter Sagan ha riportato in auge il mondo dei pedali, un universo molto spesso oscurato da eventi negativi e scandali. 

Nel libro vengono raccontate le principali imprese del ciclista slovacco, capace di vincere per tre anni consecutivi il titolo di Campione del Mondo, un ragazzo che fa della follia il suo tratto distintivo. In ‘My World’, autobiografia uscita in Italia nel 2018, vengono alla luce i tratti peculiari della personalità di Sagan, una vera e propria rockstar prestata al mondo delle due ruote.

Peter Sagan e le sue proverbiali impennate in bicicletta

Stefano Villa ed Emanuele Prina

Ti potrebbe interessare

Dallo stesso autore

Associati

Banner associazioni Sportellate, clicca qui per associarti!
Newsletter
Campagna Associazioni a Sportellate.it
Sportellate è ufficialmente un’associazione culturale.

Associati per supportarci e ottenere contenuti extra!
Associati ora!
pencilcrossmenu