Article image
,
4 min

- di Alberto Fabbri

Guida ai migliori eventi sportivi del weekend


Mini guida con tanto di voto in stelline, agli eventi sportivi che non dovreste perdere.


Formula 1, Gran Premio di Montecarlo. Domenica 23 maggio ore 15:00, Sky Sport Formula 1.

Il circus torna a far tappa su uno dei circuiti più criticati ed affascinanti di sempre: il Gran Premio di Monaco, 3337 metri ricchi di storia e aneddoti. Parliamo senza alcun dubbio del Gran Premio più famoso al mondo, un circuito iconico, il più breve e lento dell'intero mondiale, ma il cui fascino ha sempre lasciato ammaliati gli appassionati di questo sport e non.

Quella del 2021 sarà l'edizione numero 78, e per la 67a volta prova del Mondiale di Formula 1. Circuito storico si, ma ricco di controversie e polemiche: in tanti tra tifosi e addetti ai lavori, han sempre criticato la poca spettacolarità della prova, dove solitamente i sorpassi sono pochi (e tra i pochi, uno dei più recenti e sicuramente il più bello degli ultimi anni, quello di Leclerc su Grosjean alla Rascasse).

Si rinnova dunque il duello che sta caratterizzando questo primo scorcio di mondiale tra la Mercedes di Hamilton (vincitore qui due volte) e la Red Bull di Verstappen (che qui non ha mai vinto). Ma attenzione alle possibili sorprese: la McLaren, da sempre molto amica di Montecarlo e soprattutto una Ferrari che fin dalle prime prove del Giovedì (essendo un circuito cittadino, le prime prove libere vengono anticipate al giovedì) ha mostrato con Leclerc e soprattutto Sainz di avere un passo estremamente competitivo sia nel giro secco che nel long run.

Valutazione: ⭐⭐⭐⭐⭐ (5/5)

Basket, NBA Playoff. Los Angeles Clippers - Dallas Mavericks, Sabato 22 maggio ore 22:30. Sky Sport NBA e NBA League Pass.

Se non siete amanti di questo momento dell’anno probabilmente mentite, soprattutto quando al primo turno dei playoff NBA si incontrano due squadre che nella bolla di Orlando hanno già avuto modo di battagliare in 6 fantastiche gare. Se da un lato Kawhi Leaonard proverà a guidare i suoi Clippers al primo anello NBA, dall’altro Luka Doncic spera di poter ripetere il fantastico impatto avuto la scorsa stagione nei playoff, che lo ha visto protagonista di un pazzesco buzzer beater che costrinse il roster californiano al 2-2 nella serie.

Quella di cui vi stiamo parlando si tratta di una vera e propria rivincita, che i Mavericks seppur con qualche freccia in meno nel proprio arco confidano di poter agguantare. Tra i motivi più affascinanti per seguire questa sfida menzioniamo la curiosità di vedere Luka Magic abbattere nuovi record e, probabilmente, l'inevitabile reazione che avranno i Clippers al più succube parziale nella storia dell’NBA (77 – 27 HT) subito in regalur season proprio contro i texani. Serie letteralmente scoppiettante.

Valutazione: ⭐⭐⭐⭐✨ (4,5/5)

Basket, NBA playoff. Brooklyn Nets - Boston Celtics, Domenica 23 maggio ore 2:00. Sky Sport e NBA League Pass.

Se ad Ovest vi presentiamo un grande classico delle recenti post season NBA, dal versante atlantico le platee fremono per vedere in azione gli straripanti Brooklyn Nets. Enormi sono però i punti interrogativi che ruotano intorno alla squadra, considerando che le proprie punte di diamante non sono riusciti ad amalgamare un minutaggio considerevole per far passare almeno qualche serena nottata ai propri supporters. Ma il talento cristallino ed il peso del nome inciso sulle canotte aiuterà i secondi classificati ad Est ad oltrepassare i numerosi dubbi che si trascinano addietro alla vigilia. Sponda Celtics l’assenza di Jaylen Brown peserà nelle rotazioni di coach Stevens, dovendo soppesare le proprie sortite offensive principalmente nelle mani di Jayson Tatum e Kemba Walker, chiamati agli straordinari per arginare il popoloso quartiere di New York. Per non sbagliare, nel play-in nella notte tra martedì e mercoledì Tatum ne ha già piazzati 50, consapevole del fatto che prestazioni del genere potrebbero non essere sufficienti in questa serie.

Valutazione: ⭐⭐⭐⭐✨ (4,5/5)

Ciclismo, Giro d’Italia, Sabato 22 e Domenica 23, Eurosport e Rai Sport

Si inizia a salire e lo si fa per davvero in questo Giro d’Italia numero 104. La tappa numero 14 in programma sabato è una delle più attese e temute sin dalla presentazione. A spaventare non è la partenza da Cittadella, alla quale fanno seguito ben 130 km di calma rigorosamente piatta, quanto piuttosto una seconda metà di corsa da consegnare ai libri di storia. I tornanti del Monte Rest – 10 km al 5,9 % – serviranno a preparare le gambe di chi vuol far sul serio – che sia per la vittoria di tappa o per strappare un pezzetto di questo Giro – ma il giudice di giornata sarà ovviamente lo Zoncolan. I corridori lo prenderanno dal versante di Sutrio: un inferno di 14 km, con gli ultimi tre ad una pendenza media – sì, media – del 13 %, nella quale spiccano le caratteristiche punte oltre il 25 %.

Sarà una caccia al “last man standing”, un esame obbligatorio per chi aspira ad arrivare in Rosa a Milano. Vietato nascondersi, in una salita che guarda brutalmente in faccia i corridori e che non fa prigionieri. Il traguardo dello Zoncolan potrebbe sorridere ad Egan Bernal, ad oggi il più forte quando la strada tende a salire, mentre si attendono squilli di marca britannica soprattutto da Simon Yates, atteso protagonista nell’ultima settimana di corsa. Ci scuserà per il poco spazio la frazione numero 15 – la Grado/Gorizia – prevista per domenica. La carovana per l’occasione toccherà il confine con la Slovenia, in un circuito da ripetere per tre volte e dove, probabilmente, la fuga avrà la sua occasione, all’alba del tappone dolomitico di lunedì.

Valutazione: ⭐⭐⭐⭐✨ (4,5/5)

Calcio, Serie A, Atalanta-Milan Domenica 23 Maggio ore 20.45, Sky Sport

90 minuti al termine della stagione ed una Champions League tutta da conquistare.

Si sfidano due delle squadre migliori di questo campionato, reduci entrambe però da un brutto passo falso nell'ultimo match che le ha viste in campo. L'Atalanta si presenterà alla battaglia di domenica dopo la sconfitta patita in finale di Coppa Italia contro la Juventus, ma ha già guadagnato l'accesso alla prossima Champions League. Il Milan dopo il triste pareggio in casa col Cagliari, dovrà sudarsi fino all'ultimo il quarto posto, lottando parallelamente contro Napoli e Juventus, impegnate rispettivamente contro Verona e Bologna.

Spettacolo e tensione ai massimi livelli.

Valutazione: ⭐⭐⭐⭐✨ (4,5/5)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

Nato a Rimini il 5 luglio 1996. Laurea magistrale in Management all’Università di Trento ma di cose realmente gestite finora riporta la “mise en place” di alcuni ristoranti in riviera e la sistemazione dei lettini in spiaggia. Terzinaccio generoso dotato di un sinistro considerevole, più deciso che mai a saziare la sua insanabile voglia di sport parlandone. Sogna di vedere suo padre festeggiare la vittoria della Champions League della Juventus e, personalmente, di assistere ad una partita all’American Airlines Center di Dallas gridando “Luka Doncic step back” con in sottofondo un “mamma butta la pasta” del mitico Dan Peterson.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu