Article image
2 min

- di Marco Massera

Considerazioni sparse post Sonego-Rublev (3-6 6-4 6-3) ATP Master 1000 Roma


Gladiatore Sonego conquista la semifinale di Roma battendo Rublev nel solo modo in cui riesce ad esprimersi: buttando il cuore oltre l’ostacolo.


- É una partita meravigliosa, fresca, lottata, con un pubblico stupendo che tanto ci era mancato e che solo l'Arena di Roma riesce ad esaltare in un'atmosfera da gladiatori. E un meraviglioso protagonista, Lorenzo Sonego "Meridio".

- Si sapeva sin dalla vigilia che il fatto che Rublev giocasse così "presto" e vicino al campo sarebbe stato un problema per Sonego. Il primo set ne è la dimostrazione. Rublev il Terribile falcia e martella qualsiasi cosa mettendo sotto costante pressione il guerriero Sonego, orgoglioso ma non impeccabile nelle percentuali al servizio (64%), forse l'unica arma per pareggiare lo squilibrio da fondo campo;

- Sembra che Sonego abbia bisogno di essere sotto nel punteggio per attivare la modalità guerriero, sia che giochi col numero 1 che col numero 800 al mondo. Lo si vede nel primo set, riaperto d'orgoglio e poi perso, e soprattutto nel secondo: quando inizia la bagarre, l'Arena di Roma si scalda, e Sonego può giocarsela con chiunque;

- Riuscire a entrare in partita era la chiave per non finire schiacciati sotto l'intenso fuoco nemico. Sonego ci riesce come al solito con coraggio e una varietà che obbliga Rublev a pensare, a innervosirsi, a forzare le giocate;

- Che personalità Sonego. Blindato il secondo set al servizio (in un game da tremarella dove invece si fa trovare ferreo e determinato), nel terzo Sonego si prende l'Arena, arringa la folla, lotta, spinge, affonda il colpo. Esce da situazioni a rischio che ci tengono con il fiato sospeso, cancellando l'ombra della rimonta di Rublev, prendendosi ancora una volta la partita con il cuore e una determinazione mai vista;

- Alla faccia degli scettici. Questo Sonego vale una semifinale di Roma ed è la sorpresa del torneo (non ce ne voglia Opelka e il suo tabellone). Dopo Thiem, si prende anche lo scalpo di Rublev. Troverà Djokovic in un match di semifinale con il pronostico ancora una volta contro (anche se gli Head2Head dicono 1-0 Sonego). Ma sono queste le partite di cui Sonego ha bisogno per inseguire il sogno, e ancora una volta potrà lottare per prenderselo.

ULTIME CONSIDERAZIONI SPARSE

Nato il 01/01/1996 chiedendosi perché tutti gli facessero gli auguri. Di buon anno. Cremonese di nascita, milanese d’istruzione. Laurea in Comunicazione, Media e Pubblicità e Master in Arti e Mestieri del Racconto, tutto in IULM. Creativo da tastiera. Scrittore, ex-tennista, cinemaniaco. Segue uno stile ma non la moda. Ama la letteratura americana, la Toscana e i fumetti di Corto Maltese.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu