Article image
2 min

- di Matteo Orlandi

Considerazioni sparse post Gp Portogallo


Hamilton è ancora lontano per tutti.


- Lewis Hamilton continua a cannibalizzare questo sport con una ferocia e una continuità di rendimento che ha ben pochi eguali nella storia. Oggi in Portogallo gara perfetta, forse una delle sue migliori degli ultimi tempi. Verstappen e Bottas messi in fila con due sorpassi secchi in pista. Anche nella lotta, è troppo lontano per chiunque;

- Dopo due gare molto divertenti in cui la Red Bull ha saputo mostrarsi superiore alla Mercedes, a Portimao, oggi le Frecce d’Argento ne avevano di più, anestetizzando un po’ lo show con la solita perfezione tedesca. Verstappen ottimizza al massimo un pomeriggio di inferiorità, strappando in extremis anche il giro veloce. Più di questi diciannove punti non si poteva fare oggi;

- Bottas non riesce a competere. Oggi ennesima manifesta inferiorità. Parte dalla pole, ma non riesce mai a fare il vuoto e viene presto risucchiato. Verstappen lo schianta con una macchina evidentemente inferiore, per l’ennesima volta. Perez, quarto, se non altro rimane lontano. Solita strategia dilettantistica del box Red Bull, umiliato dallo stesso Hamilton. Tenuto per provare a frenare Lewis, quando il 44 lo ha passato ha chiesto ai box se fosse doppiato;

- Dopo qualche timido lampo nelle prime due gare, oggi weekend gravemente insufficiente per la Ferrari. Leclerc fa il suo con una macchina che anche nel suo prime sembra comunque al momento un gradino sotto la McLaren del solito bravissimo Norris. Il sesto posto è un brodino tiepido. Sainz precipita nel finale di gara e finisce fuori dai punti, mostrando anche poca reattività nella lotta. Non c’è niente di peggio che l’abitudine alla mediocrità. Ormai è così.

- L’mvp di giornata lo diamo volentieri a Fernando Alonso, autore di una super gara che lo proietta in ottava posizione. Passi avanti incoraggianti per l’Alpine, fin qui inesistente. Ancora malissimo l’Aston Martin. Nelle retrovie gran gara di Mick Schumacher che oggi batte il suo primo colpo in Formula 1, mettendosi dietro una Williams con la sua modestissima Haas. Sembra poco, ma poco non è.

ULTIME CONSIDERAZIONI SPARSE

È nato pochi giorni dopo l’ultima Champions League vinta dalla Juventus. Ama gli sportivi fragili, gli 1-0 e i trequartisti con i calzettini abbassati. Sembra sia laureato in Giurisprudenza.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu