bundesliga
, 13 Aprile 2021

Considerazioni sparse post 28a giornata di Bundesliga


 Il Borussia Dortmund si conferma una continua ed inesauribile fucina di talenti.


- Il Borussia Dortmund è l’unica squadra al mondo in cui due classe 2000 sembrano già dei veterani. Certo si parla di Sancho e di Haaland, due con un certo curriculum seppur giovani. Eppure Ansgar Knauff (2002), Gio Reyna (2002), Jude Bellingham (2003) e anche Youssoufa Moukoko (2004) sebbene abbia già finito la sua stagione riescono a tenere altissima l’asticella dell’hype. Con un contributo maggiore da parte di qualche veterano, forse i punti che separano il BVB dalla Champions potrebbero essere meno dei 7 attuali;

- In questo momento, comunque, non c’è squadra che meriti di andare in Champions League più di Wolfsburg ed Eintracht Francoforte. L’esperienza del Gladbach di Marco Rose di quest’anno - così come l’Hoffenheim di Nagelsmann in tempi recenti - insegna che sì, giocare le coppe europee è dispendioso e costa fatica e punti in Bundesliga se non si è abituati. Allo stesso tempo, insegna che il gioco vale la candela. Assolutamente. Mancano ancora 7 giornate e alcuni scontri diretti chiave, ma la curiosità per vedere in Champions due club che giocano un grande calcio, con idee chiarissime, è tanta;

- Anche quest’anno la zona retrocessione della Bundesliga è sostanzialmente una tonnara in cui ogni pronostico tende a ribaltarsi. Ad esempio, sembrava impossibile scommettere che l’Arminia Bielefeld potesse essere ancora in lizza per la salvezza, con una rosa molto lacunosa. Idem impossibile pensare di ritrovare l’Hertha nei guai. Oppure che il Mainz nel 2021 tenesse una media punti da Europa League. L’unica costante è il Colonia, che non riesce a trovare la continuità necessaria. E infatti è quella che rischia di più;

- La Bundesliga ha bisogno di una pausa. La maggior parte delle squadre sembra stiano arrivando a questo finale di stagione con il fiato più che corto, specie quelle che non dispongono di una rosa molto ampia. Ed è normale che sia così, visto che quest’anno si è giocato a un ritmo folle. Dalla prossima stagione, comunque, tornerà la normalità. Prima dell’ennesima svolta a causa del Mondiale in Qatar;

- La ‘fine’ delle partite del lunedì è a suo modo un pezzo di storia del calcio tedesco. Ironico che l’ultima gara all’orario più odiato dalle tifoserie sia stato uno 0-0 assolutamente dimenticabile tra Hoffenheim e Bayer Leverkusen, due squadre che non riscuotono la straordinaria simpatia delle curve tedesche, specie i primi. Comunque, è anche la prova che la Bundesliga è la lega che più di tutte mette il tifoso al centro. E non è poco.

  • La casa italiana del calcio tedesco, sito di riferimento in Italia per tutti gli appassionati di Fußball.

Ti potrebbe interessare

Dallo stesso autore

Associati

Banner associazioni

Newsletter

Campagna Associazioni a Sportellate.it
Sportellate è ufficialmente un’associazione culturale.

Associati per supportarci e ottenere contenuti extra!
Associati ora!
pencilcrossmenu