Interventi a gamba tesa

Guida ai migliori eventi sportivi del weekend


Mini guida con tanto di voto in stelline, agli eventi sportivi del weekend che non dovreste perdere.


Formula 1, Gran Premio del Bahrain, Domenica 28 marzo, ore 17:00, Sky Sport

Semafori verdi per la gara d’esordio del campionato di Formula 1 2021: dopo la consueta sfilata invernale delle nuove livree, si corre finalmente in Bahrain. Il weekend si apre con le due sessioni di prove libere di venerdì, ridotte da quest’anno ad un’ora ciascuna, e le qualifiche di sabato (ore 16:00), in cui si sfreccia per determinare la griglia di partenza. Primo banco di prova per i piloti che hanno cambiato sedile: su tutti Carlos Sainz e Sergio Pérez rispettivamente alla prima in Ferrari e in Red Bull. Le due scuderie proveranno nuovamente a contendere il titolo iridato alla Mercedes.

I tedeschi hanno esteso anche per questa stagione il contratto a Bottas, fedele scudiero del campione in carica Lewis Hamilton. L’inglese, già detentore del record di GP vinti (attualmente è quota 95), ha come grande obiettivo l’ottavo mondiale, che gli permetterebbe di superare Shumacher. A proposito di Schumi, gli appassionati di tutto il mondo sperano di (ri)vedere il talento del grande Micheal reincarnato nel figlio di Mick, all’esordio sul sedile della Haas. Grande attesa per la prova notturna del circuito asiatico che vede protagonisti, tra gli altri, anche l’Aston Martin targata Vettel e Fernando Alonso, al rientro in Formula 1 alla guida dell’Alpine.

Valutazione: ⭐⭐⭐⭐⭐ (5/5)

MotoGp, Gran Premio di Losail, Qatar. Domenica 28 marzo, ore 19:00, Sky Sport MotoGp

La conclusione del mese di marzo è spesso coincidenza con la rimozione delle termocoperte alle moto degli affermati campioni. Quella che si aprirà in Qatar, sul circuito di Losail, sarà una stagione che porta con sé tante aspettative ed interrogativi a cui solo con il passare delle gare sapremo dare delle risposte: la Suzuki manterrà la costanza di rendimento che è riuscita a portarla sino al titolo lo scorso anno? Se si, sarà da sola sufficiente per difendere il titolo? Valentino Rossi riuscirà ad instaurare sin da subito un buon feeling con la nuova Yamaha Petronas?

Aldilà di ciò, il circuito di Losail sembra voler accendere una forte proprio tra la Yamaha e la Ducati. La velocità di punta e le forti staccate del neo duo Miller – Bagnaia, contro la forza della percorrenza e maneggevolezza in curva della Yamaha. La pista dispone di ampi punti di sorpasso, in grado di far risaltare le caratteristiche tecniche di entrambi i team. Sarà nel corso della gara un monologo fra le due squadre sopracitate, o i progressi fatti vedere nei test da Pol Espargaro possono portare anche la Honda a lottare per il podio? In ogni caso, di nuovo tutti in piedi sul divano.

Valutazione: ⭐⭐⭐⭐⭐ (5/5)

Virtus Segafredo Bologna – Fortitudo Bologna, Domenica 28 marzo, ore 21:00, Rai Sport

Al PalaDozza va in scena il 110° derby di Bologna. Nonostante la sfida nella serata di venerdì in Eurocup tra la Virtus e il Badalona, gli occhi della città sono già indirizzati verso l’incontro con i cugini della Fortitudo. La curiosità è proprio quella di vedere come potranno reagire le Vu Nere ad un doppio match nel giro di soltanto due giorni. Dal canto opposto la Fortitudo sta, invece, cercando di recuperare in extremis Saunders e Withers potendoli così arruolare tra le rotazioni di coach Dalmonte. Tra gli incroci più importanti di questa partita non si può non menzionare quello tra i due amici Belinelli ed Aradori, che nella nazionale italiana in tempi recenti hanno condiviso momenti importanti per la nostra pallacanestro.

Che la classifica non ci tragga in inganno: la Fortitudo è alla ricerca di un posto per accedere ai playoff e, tanto più in un derby, l’errore di guardare i soli punti raccolti sinora può essere un errore madornale.

Valutazione: ⭐⭐⭐⭐✨ (4,5/5)

ATP Singolare Miami (USA), sabato 27 e domenica 28 marzo 2021, a partire dalle 16:00, Sky Sport

Assenti i “Fab Three” (per la prima volta in un 1000 dall’edizione 2004 di Parigi-Bercy), tocca ai “Next Gen” ravvivare il torneo di Miami, il primo Master 1000 dell’anno (complice l’annullamento di Indian Wells). Zverev, Medvedev e Tsitsipas padroneggiano il tabellone principale, con un pronostico comunque altamente incerto, che può lasciare spazio a più di un outsider.

In settimana molti degli italiani hanno già salutato la Florida: cocenti le sconfitte in due set di Paolo Lorenzi e di Stefano Travaglia, che nonostante la caduta ha anche servito per il match sul 5-3 nel terzo. La spedizione azzurra si affida a Sinner e Fognini, favoriti nei rispettivi match con Gaston (al venerdì) e Korda, che proveranno a raggiungere il 3° turno. Da segnalare nel weekend un match molto equilibrati come Evans – Tiafoe e Fucsovics – Kokkinakis (già carnefice di Federer nell’edizione 2018 del torneo), oltre chiaramente agli impegni delle principali teste di serie.

Valutazione: ⭐⭐⭐⭐ (4/5)

Spagna U21-Italia U21, Sabato 27 marzo, ore 21:00, Rai 1

Obbiettivo: rialzare la testa. Il pareggio di due giorni fa per 1-1 contro la modesta Repubblica Ceca ha complicato e non di poco la strada degli azzurrini in questa prima fase di Campionato Europeo. L’Italia non ha saputo sfruttare a dovere la rete iniziale di un positivo Scamacca e si è vista rimontare nella ripresa dalla compagine ceca, complice l’autorete di Maggiore sugli sviluppi di un calcio di punizione.

Una prestazione deludente, peraltro conclusa con una doppia espulsione che priverà il ct Nicolato di Tonali (una sciocchezza la sua, concretizzatasi nel fallo di reazione sul numero 10 avversario Sasinka ) e Marchizza per il match contro la Spagna. Gli iberici hanno passeggiato sui pari età della Slovenia nella gara d’esordio. Un netto 0-3 che ha visto peraltro il romanista Villar nel novero dei marcatori. Di tutt’altro spessore la prova de ragazzi di Luis De la Fuente, che dopo un netto predominio territoriale nella prima frazione hanno sbloccato e chiuso la pratica in una manciata di minuti al ritorno dagli spogliatoi.

Non deve trarre in inganno il precedente del passato torneo continentale. Quella allenata dall’allora ct Di Biagio era una rosa completamente diversa, con molti interpreti rubati anche alla Nazionale maggiore. Si prospetta una gara in salita, dunque, complice un avversario dal tasso tecnico decisamente superiore. Una sconfitta complicherebbe ancora di più la situazione nella competizione, tanto più se nell’altra sfida del girone, in programma sempre sabato alle ore 18:00, la Repubblica Ceca dovesse battere la Slovenia.

Valutazione: ⭐⭐⭐⭐ (4/5)


 

Nato a Rimini il 05/07/1996. Attualmente un laureando magistrale in Management presso l’Università degli Studi di Trento, ma finora di cose realmente gestite riporta la “mise en place” in alcuni ristoranti, la sistemazione dei lettini in spiaggia e la distribuzione di free drink durante i festeggiamenti della sua laurea triennale. Ex giocatore di calcio a livello dilettantistico che vuole saziare la sua insanabile fame di sport scrivendo. Sogna di vedere alzare questa benedetta Champions League alla Juventus, e perchè no, nello stesso anno di assistere ad una partita playoff all’American Airlines Center dei Mavericks gridando “Luka Doncic step back” condito con un “mamma butta la pasta del mitico Dan Peterson”.