Interventi a gamba tesa

Guida ai migliori eventi sportivi del weekend


Mini guida con tanto di voto in stelline, agli eventi sportivi del weekend che non potete perdere.


Omloop Het Nieuwsblad e Kurnee-Bruxelles-Kurnee, Sabato 27 febbraio e Domenica 28 febbraio – Eurosport

Siamo finalmente giunti a quel periodo dell’anno che per i fan del ciclismo è come un Natale lungo due mesi: le classiche del Belgio. Ed è ormai tradizione nota che ad inaugurare questo periodo ricco di appuntamenti storici ed affascinanti sia l’accoppiata formata dalla Omloop Net Nieuwsblad e dalla Kurnee-Bruxelles-Kurnee.

Cominciando da quello che ormai è considerato come il “piccolo Fiandre”, la Omloop promette scintille: 9 tratti in pavè, 13 muri con alcuni dei più storici ed amati, come il Grammont. Gli ultimi 10 chilometri saranno mediamente piani e senza tratti in pavè. L’elenco dei protagonisti da tenere sott’occhio è vasto: in assenza dei due giovani astro nascenti Van Der Poel e Van Aert, la Deceunink-QuickStep guidata dal campione del mondo Alaphilippe promette scintille. Altri papabili alla vittoria sono sicuramente Asgreen, il nostro Ballerini visto in splendida forma al UAE Tour, Van Avermaet, Stybar, Kristoff e l’eterno piazzato Sep Vanmarcke.

Il percorso della Kurnee, invece, non è ancora noto nella sua interezza: in Belgio è stato confermato il divieto di pubblico, ed evitando di annunciare così presto i tratti affrontati si spera di evitare assembramenti sulle strade. A differenza della Omloop, questa è una gara per velocisti ed il favorito numero uno è senza dubbio Arnaud Demare. A battagliare con il francese ci sarà la coppia Kristoff-Trentin, il tedesco Degenkolb e riserviamo una flebile speranza per Sonny Colbrelli, che avrebbe tanto bisogno di un successo per dare il via ad un 2021 di svolta e maturità.

Valutazione: ⭐⭐⭐⭐⭐ (5/5)

Roma – Milan, Domenica 28 febbraio ore 20:45 – Sky Sport

All’Olimpico i giallorossi ospitano il Milan nel posticipo della 24esima giornata di Serie A. La posta in palio è altissima: per mantenere viva la lotta al vertice con i cugini, i rossoneri sono chiamati a rialzarsi dopo la cocente sconfitta della stracittadina e ad inseguire i 3 punti; viceversa, in caso di pareggio o vittoria romanista, l’Inter potrebbe tentare l’allungo decisivo in vetta. Ibrahimovic e compagni si affidano alla voglia di riscatto di capitan Romagnoli, il più bersagliato dalle critiche post derby, e di Calhanoglu, apparso ultimamente ben lontano dalla sua forma migliore.

Il versante romano, reduce dal pareggio a reti bianche in quel di Benevento, ha l’occasione per avvicinarsi al secondo posto e consolidare la propria posizione in zona Champions League. I giallorossi, mai vittoriosi in questa stagione contro una diretta concorrente e per questo accusati di sgretolarsi nei momenti importanti, hanno finalmente l’occasione per sfatare questo tabù. La partita sarà maschia ma non esente da interessanti spunti tecnici; una classica del nostro campionato è dunque pronta a regalare tensione e spettacolo.

Valutazione: ⭐⭐⭐⭐✨ (4,5/5)

Milwaukee Bucks – Los Angeles Clippers e Los Angeles Lakers – Golden State Warriors, Domenica 28 febbraio, ore 21:30 e Lunedì 1 marzo, ore 2:00 – Sky Sport e NBA League Pass.

Selezionata un’accoppiata d’incontri ricchi di storie, intrecci e risvolti che hanno accompagnato queste franchigie nel corso degli ultimi anni. La palla a due tra Bucks e Clippers può essere vista come una “finale” tra le contender che rispettivamente ad Est ed Ovest, quando l’asticella della competizione tende ad alzarsi, fanno scricchiolare la bontà espressa dal numero di vittorie e sconfitte di Regular season. Condizionate dalle statistiche enucleate dalle proprie stelle, i due roster si confrontano con l’obiettivo di constatare quale dei due abbia realmente effettuato miglioramenti dal punto di vista del gioco.

Allo Staples Center, invece, va in scena l’ennesimo episodio del rinnovato confronto fra James e Curry. Due giocatori che sposano perfettamente le attitudini che l’opinione pubblica ricerca, specialmente in Regular season, nella spettacolarità. Ce ne sarà per tutti i gusti: tiri dal logo “Lillard” (non ce ne voglia Stephen) schiacciate in campo aperto e tante penetrazioni condite da un forte eco di Trash-talking. Una cosa di per sé è palpabile: per l’occasione è probabile che gli schemi difensivi rimangano parcheggiati sul pullman delle rispettive franchigie, Draymond Green permettendo.

Valutazione: ⭐⭐⭐⭐ (4/5)

Leeds – Aston Villa e Chelsea – Manchester United, Sabato 27 ore 18:30 e Domenica 28 ore 17:30 – Sky Sport

In campo internazionale il weekend inglese regala due sfide prelibate. L’antipasto del sabato mette di fronte due delle squadre rivelazione della stagione: il Leeds del Loco Bielsa se la vedrà, infatti, con l’Aston Villa. Le due squadre, complice un’ottima posizione di classifica (rispettivamente decima e ottava) si affronteranno a viso aperto, con la spensieratezza di chi non ha nulla da perdere.

È la domenica londinese, però, che riserva la portata principale: va in scena infatti Chelsea – Manchester United. La rivalità, relativamente recente ma non per questo meno sentita, mette di fronte due delle squadre più interessanti di questa Premier League. Con il crollo del Liverpool, i Red Devils contendono al Leicester il ruolo principale di antagonista del City di Guardiola. D’altro canto, i Blues rinvigoriti dalla cura Tuchel sono reduci da nove risultati utili consecutivi in tutte le competizioni e proveranno ad allungare la striscia. Appuntamento assolutamente da non perdere a Stamford Bridge per la sfida numero 189.

Valutazione: ⭐⭐⭐✨ (3,5/5)

PSV Eindhoven – Ajax, Domenica 28 febbraio, ore 14:30 – DAZN

Dulcis in fundo, segnaliamo l’incontro più atteso del campionato olandese, che giunge finalmente al suo epilogo con il match di ritorno valido per l’Eredivisie. Per chi volesse tentare di digerire con più con più facilità il pranzo domenicale suggeriamo di seguire, tra un caffè ed un digestivo, il “De Topper”.

Diverse sono le ragioni in campo per farlo: oltre ad essere l’incontro clou del campionato, la squadra di Amsterdam è alla ricerca dell’allungo decisivo per il titolo (con una vittoria si porterebbero a +9 dai diretti avversari di Eindhoven), mentre il PSV vuole ad ogni costo rompere il digiuno di successi nello scontro diretto con l’acerrima nemica di sempre. Di fatti, l’ultima vittoria della squadra ubicata nello storico Philips Stadion risale al 23 settembre 2018, per ben tre reti a zero. Dal canto suo, questa volta il dodicesimo uomo in campo non potrà far valere la sua essenza, rivelandosi frequentemente per gli ospiti un elemento in grado di portare diversi grattacapi per l’economia del risultato finale. Pronostico? Sicuramente gol e tanto spettacolo.

Valutazione: ⭐⭐⭐ (3/5)


 

Nato a Rimini il 05/07/1996. Attualmente un laureando magistrale in Management presso l’Università degli Studi di Trento, ma finora di cose realmente gestite riporta la “mise en place” in alcuni ristoranti, la sistemazione dei lettini in spiaggia e la distribuzione di free drink durante i festeggiamenti della sua laurea triennale. Ex giocatore di calcio a livello dilettantistico che vuole saziare la sua insanabile fame di sport scrivendo. Sogna di vedere alzare questa benedetta Champions League alla Juventus, e perchè no, nello stesso anno di assistere ad una partita playoff all’American Airlines Center dei Mavericks gridando “Luka Doncic step back” condito con un “mamma butta la pasta del mitico Dan Peterson”.