Article image
,
1 min

- di Simone Renza

Considerazioni sparse post Lazio-Bayern Monaco (1-4)


Se Google Translate non ci inganna, in lingua tedesca "troppo" si dice "zu viel". Ecco, stasera "zu viel" Bayern Monaco per la Lazio. 


- La Cantantessa (al secolo Carmen Consoli) scriveva che “Se è vero che ad ogni rinuncia corrisponde una contropartita considerevole, privarsi dell'anima comporterebbe una lauta ricompensa”. Stasera la Lazio si è neutralizzata un po' l'anima, ma non è stata affatto ricompensata per averlo fatto;

- “Potrebbe andare peggio, potrebbe piovere”, così dibattevano i protagonisti della famosa pellicola di Mel Brooks e considerati gli errori che hanno consegnato tre gol su quattro al Bayern Monaco, va detto che sarebbero potuti piovere molto più gol sulla testa di Reina;

- La Lazio non è stata reattiva, veloce e immediata nel pensiero nel primo tempo, mentre nel secondo, libera da pensieri, Neuer è stato impensierito e anche trafitto. Al ritorno si dovrebbe ripartire dall'atteggiamento messo in campo nei secondi 45 minuti, ma ormai il treno è già alla stazione successiva;

- Vedere il Bayern giocare in Europa è come ammirare le finali di NBA: pare un altro sport. Fluidità nella semplicità del gioco collettivo. Lo si pensava in difficoltà dopo la sconfitta patita nel weekend contro l'Eintracht Francoforte e invece ecco la profonda quadratura tedesca che emerge nella sua interezza. La squadra più forte del mondo;

- Sul collettivo s’è detto abbondantemente, ma sui duelli individuali c’è stata un’altra partita: Lazzari ha tenuto e spesso impensierito Davis; Marusic ha tenuto su Coman; Correa ha messo in difficoltà Boateng. Grandi assenti le due punte. Sì, Lewandoski ha segnato ma non ha impattato come suo solito. Immobile ha fatto poco anche perché lasciato solo sul confine bavarese. Remuntada impossibile.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

Impuro, bordellatore insaziabile, beffeggiatore, crapulone, lesto de lengua e di spada, facile al gozzoviglio. Fuggo la verità e inseguo il vizio. Ma anche difensore centrale.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
sportellate intervista
Campagna Associazioni a Sportellate.it
Sportellate.it è ufficialmente un’associazione culturale.

Con l’obiettivo di promuovere un’idea sana e costruttiva di sport.
Associati ora!
clockcrossmenu