Logo Sportellate
, 6 Febbraio 2021

Considerazioni sparse post Sassuolo-Spezia (1-2)


Abbiamo finito gli aggettivi per descrivere cosa sta facendo Vincenzo Italiano.


- Vincenzo Italiano nelle precedenti quattro stagioni da allenatore aveva raggiunto tre promozioni (Arzanese, Trapani e Spezia). Ora alla quinta stagione sta per compiere l’impresa più grande: la permanenza dello Spezia in A, che avrebbe del clamoroso per il parco giocatori a disposizione. I punti di vantaggio sulla zona retrocessione oggi sono 6: pochissimi per dormire sogni tranquilli, ma a prescindere da come andrà a finire il lavoro fatto è immenso. Chapeau;

- Chiuso questo piccolo prologo, passiamo alla partita. Mettiamo subito le cose in chiaro: lo Spezia ha strameritato questo successo. Lo ha strameritato per come ha interpretato la gara, per il coraggio messo in mostra soprattutto nel primo tempo e per come ha voluto di più i tre punti. Il Sassuolo sembra veramente la copia sbiadita della squadra ammirata fino a qualche mese fa;

- La squadra di De Zerbi non sta giocando più da squadra. Manca quell’urgenza di fare risultato che è troppo importante per competere a certi livelli. Troppi protagonismi, troppe giocate fini a se stesse. Ora, dopo 2 punti nelle ultime 5 partite, è compito dell’allenatore rimotivare un gruppo scarico e ritrovare la compattezza perduta;

- Tra i singoli spezzini risaltano le prove di Agudelo, Ricci e Bastoni. Anche Ismajili entra bene in campo in un momento difficile per i suoi. Bene Provedel quando chiamato in causa. Nel Sassuolo tutti insufficienti, a parte Locatelli e Caputo. L’unica notizia positiva è il ritorno di Berardi;

- Nota a margine per i feticisti del dettaglio: Consigli è il giocatore che più di tutti (almeno in Serie A) pretende che il pallone gli sia consegnato alla velocità della luce dai raccattapalle. È già la seconda/terza partita dove notiamo che proprio ammaestra i raccattapalle, in modo da ricevere palla velocemente e poterla giocare prima che sopraggiunga il pressing avversario. Ecco, diciamo che oggi la cosa è servita a poco.

  • Nato a Rimini l’11/06/1990. Laureato in Giurisprudenza, adora disquisire di sport ed America. Ogni tanto scrive, solitamente legge. Sogna un giorno di poter assistere ad una partita allo Staples al fianco di Jack Nicholson.

Ti potrebbe interessare

7 cose che ci mancheranno del Sassuolo

La retrocessione del Sassuolo in Serie B è ormai matematica. Quali elementi hanno reso i neroverdi una squadra peculiare e (forse) irripetibile?

Anche Cose Buone - Vlasic Cuore Toro

Giocate dalle ultime settimane di Serie A che la generazione highlights si è fatta sfuggire.

Chi si salva?

Squadra per squadra, una panoramica sulla lotta salvezza più serrata degli ultimi anni.

Anche Cose Buone - Elastici e drible da vaca

Possessi salvaguardati, dribbling inattesi e citazioni letterarie.

Dallo stesso autore

Premier Padel 2023: il calendario e le tappe italiane 

Proseguono le gare di padel del Premier Padel 2023, e […]

Fragilità e sport, con Federico Buffa

Incontrare Federico Buffa, è sempre un piacere. “Amici Fragili” è […]

L'organizzazione tragicomica delle ATP Finals di Torino

Tutto il caos di quello che doveva essere un grande […]

I 5 profili social dei calciatori da seguire assolutamente

Non i più belli. Non i più forti. Non i […]
Newsletter
Campagna Associazioni a Sportellate.it
Sportellate è ufficialmente un’associazione culturale.

Associati per supportarci e ottenere contenuti extra!
Associati ora!
pencilcrossmenu