Interventi a gamba tesa

Qualche consiglio senza scadenza, preso dalla nostra newsletter

consigli consiglio catenaccio

In “Catenaccio”, la nostra newsletter settimanale, abbiamo uno spazio dedicato ai nostri consigli. Son consigli culturali che riguardano il mondo dello sport e del giornalismo. Ci piace suggerire podcast, libri, documentari, articoli e tutte quelle robine che ci hanno colpito e che a nostro avviso non possono andare perse. In questo pezzo, vi facciamo un piccolo recap di alcune delle cose consigliate finora. Per iscrivervi alla newsletter e riceverla gratuitamente ogni sabato mattina, questo il link: https://mailchi.mp/bd0be5dfdb40/t5rrmyi31o.


La prima e finora unica, newsletter di Sportellate.it

Tra i consigli di Sabato 16 Gennaio

Iron Towns. Città diferro (libro)l’Inghilterra che non c’è più. O di cui oggi è demodé parlare. Il libro di Anthony Cartwright è un romanzo che racconta del calcio provinciale inglese, attraverso personaggi disillusi e malinconici a cui però vi sarà facile affezionarvi. Vi basti sapere che Liam, il protagonista, ha tatuato lungo tutto il corpo le grandi stelle del calcio mondiale. Consiglio per l’uso: tenere duro le prime 60-80 pagine. Dopo il libro fila via che è un piacere.

– Tony Parker: The Final Shot (documentario): gli amanti del mondo NBA non possono perdersi questa piccola chicca targata Netflix dedicata al campione francese. Non possono perdersela perché: 1) Tony è stato un grandissimo, da cui è bene prendere ispirazione anche per quanto realizzato fuori dal rettangolo di gioco; 2) Le voci che si susseguono di amici e colleghi – tra le quali spicca quella del compianto Kobe Bryant – sono di prima qualità e come ben spiegato anche da Marco Maso nelle sue “considerazioni sparse” mettono in luce la grandezza di Parker meglio di qualsiasi titolo conquistato.

Nessuno difende la palla come Villar (articolo)ai ragazzi dell’Ultimo Uomo piace vincere facile. Soprattutto con il sottoscritto. Scrivere di Villar, farlo divinamente (come è loro consuetudine) ed abbinarci pure cinque video con i dribbling stagionali più iconici del centrocampista spagnolo è un colpo basso a cui non ho saputo resistere. E a cui non dovete sapere resistere neanche voi.

Non gliela togli mai…

Tra i consigli di Sabato 23 Gennaio

– All or Nothing – Manchester City (serie tv): in occasione dei 50 anni di Pep, iniziammo la rassegna consigli settimanali riproponendo la serie Tv che ha raccontato la stagione dei record dei Citziens, quella 2017/2018. “All or Nothing – Manchester City” è un piccolo gioiellino, capace di svelare quello che di solito non viene svelato ai tifosi. E quando Pep parla, sarà musica per le vostre orecchie (p.s.: per chi a Guardiola ha sempre preferito Mourinho, meglio però virare su “All or Nothing – Tottenham Hotspur”, altra grande docuserie prodotta da Amazon Prime e sulla quale in passato abbiamo messo nero su bianco qualche considerazione).

Bar Brera (podcast): Bar Brera é un podcast che unisce letteratura sportiva e calcio giocato. Ogni settimana una nuova puntata al cui interno vengono presentati nuovi spunti provenienti soprattutto dal calcio italico e nuovi consigli di lettura. Straconsigliato a coloro che al momento sono a corto di letture sportive.

Tra i consigli di Sabato 30 Gennaio

“Showboat, la vita di Kobe Bryant”, di Roland Lazenby (libro): il 26 Gennaio si è fatto un anno dalla scomparsa di Kobe e volevo farmi un regalo. L’idea iniziale era quella di comprarmi una sua jersey, ma visto che ormai le partite al campetto sono un lontano ricordo ho preferito virare su un libro. La scelta è ricaduta su “Kobe” di Simone Marcuzzi, libro che ho da poco iniziato e che mi ha portato a riflettere su quale fosse il libro più bello che ho avuto la fortuna di leggere sul Mamba. Non è stato difficile scegliere: “Showboat” di Roland Lazenby è di un altro livello, un must have per ogni appassionato di basket che si rispetti. Una vera e propria Bibbia sul figlio di “Jellybean” che mi sento di consigliare non solo ai fan del 24.


E’ tutto per ora.

Per i consigli futuri, il consiglio, resta quello di iscriversi alla nostra newsletter.


 

La redazione di Sportellate.it nasce in un attico riminese nell'estate del 2012. Oggi è la voce di una trentina di ragazzacci da tutta Italia. Non ama prendersi troppo sul serio.