Interventi a gamba tesa

Considerazioni sparse post 15a giornata di Bundesliga


Il Bayern Monaco vive un piccolo momento di flessione: bravo il Dortmund a sfruttarlo.


– Il momento di flessione del Bayern Monaco si può sintetizzare in due punti. Il primo, come abbiamo già detto è un naturale calo fisico dovuto alla mancanza di rotazioni valide – siamo sicuri che lanciare i giovani della seconda squadra, come successo l’anno scorso con Zirkzee o quest’anno con Musiala, non fosse meglio che prendere giocatori last minute? – mentre il secondo è la mancanza di un terzino destro in forma. Pavard è indiscutibilmente forte, ma non si prende una pausa da troppo. E si vede;

– La doppietta al Bayern e le ottime prestazioni in Champions League hanno finalmente posto Jonas Hofmann su un piedistallo al quale aspirava già da 6-7 anni, da quando era un giovane talento prodotto dal BVB che sperava di esplodere. Ce l’ha fatta a 28 anni. Ha dimostrato ancora una volta che in pochissimi sanno muoversi senza palla con la sua capacità, sia giocando in posizione di interno, sia di esterno di centrocampo. Una risorsa dal valore inestimabile, anche per Joachim Löw;

Marco Reus e Jadon Sancho stanno finalmente dando cenni di vita. Dopo un piattume quasi totale nei primi tre mesi di stagione, per ragioni diverse, i due giocatori forse più importanti del Dortmund (insieme ad Haaland, che non si è mai fermato), stanno mostrando segnali di ripresa incoraggiante. Il Bayern dista 5 punti e c’è lo scontro diretto in trasferta, ma le speranze di titolo giallonere passano quasi esclusivamente dalla forma del capitano e del giovane inglese;

La vittoria dello Schalke è frutto di ciò che aveva chiesto Mark Uth una settimana fa: giocatori con la mente sgombra, in grado di poter dar un plus a livello psicologico, con forte motivazione. Sead Kolasinac risponde perfettamente a questo identikit e il suo contributo si è visto. Anche Matthew Hoppe nella sua gioventù riesce a gestire meglio queste situazioni. Certo, i valori tecnici continuano a non essere eccellenti e i punti rimangono pochi. Ma da qualche parte bisogna pur iniziare. Almeno a sperare. In questo senso, che abbia segnato Hoppe è significativo. Almeno a livello semantico;

– Il Friburgo si conferma la squadra più in forma della Bundesliga. È una notizia, perché Streich da quando allena il club (dicembre 2011) non aveva mai ottenuto una serie di cinque vittorie consecutive. 16 goal all’attivo, 2 subiti. Meglio di chiunque altro nelle ultime cinque giornate. Curiosità: settimana prossima sfida il Bayern all’Allianz Arena. Auguri;

La casa italiana del calcio tedesco, sito di riferimento in Italia per tutti gli appassionati di Fußball.