Article image
,
3 min

- di Luca Ramberti

Considerazioni sparse sul Fantacalcio post 12a giornata di Serie A


Il vero problema fantacalcistico di quest'anno sono le genovesi.


- In questa strana dodicesima giornata di Serie A troviamo 3 squadre che mangiano punti a tutte le restanti 17 avversarie, frutto di ben 7 pareggi su 10 incontri disputati. Un dato curioso che lascia però piuttosto indifferenti noi fantallenatori, che onestamente saremmo ben felici di vedere anche 10 pareggi a giornata purché siano tutti per 4-4;

- Non ci lascia invece indifferenti vedere quanto è successo in Juventus – Atalanta. Una partita sulla carta da over 2.5, che si è rivelata molto meno spettacolare del previsto fantacalcisticamente parlando. La colpa è soprattutto degli attaccanti e della loro scarsa vena realizzativa. Facendo un paragone culinario/natalizio, questa giornata ha mostrato un Cristiano Ronaldo in versione torrone. Tu sei lì al supermercato che ti dirigi fiero alla cassa ostentando il tuo bel torrone, che paghi a peso d’oro, poi torni a casa, lo apri e ti accorgi di non avere preso il torrone morbido (unico degno di essere mangiato), ma quel bluff di torrone duro come un sasso. Allo stesso modo Cristiano Ronaldo si è presentato sul dischetto del rigore con tutte le speranze di segnare e confermarsi un ottimo torrone morbido, (magari anche con -30% di zuccheri) ma si è rivelato invece un odioso torrone di marmo con tanto di 1,5 (!) in pagella. Non va tanto meglio al suo compagno di reparto, Morata, che ci regala una prestazione da 4,5, stesso voto che si merita il panettone con i canditi. Zapata dopo l’ennesima insufficienza in pagella (5,5) è ormai assimilabile ad un panforte scaduto, nel senso che una volta era forte, adesso boh;

- Giornata folle per quanto riguarda i portieri, ruolo in cui è successo tutto e il contrario di tutto. Roma e Torino scelgono di ribaltare le proprie gerarchie (per la Roma sarebbe più corretto dire controribaltare) facendo giocare Pau Lopez e Milinkovic-Savic. Il primo si conferma alla grande, nel senso che conferma la sua non affidabilità prendendo l’ennesima insufficienza stagionale, il secondo dimostra che si può anche portare a casa un 6 in pagella nonostante un 3 alla voce goal incassati. I top di ruolo questa giornata sono sicuramente Gollini (8) e Handanovic (7,5) grazie ai quali si è probabilmente arrivati al modificatore +3. Ancora molto bene Musso e Consigli, il primo chiude ancora a porta inviolata, il secondo continua la sua striscia positiva con un altro 7. Male Donnarumma e Silvestri, i quali per la seconda partita consecutiva si vedono costretti a raccogliere il pallone in rete per due volte nell’arco dei 90 minuti;

- Alidlà però di un Sassuolo in difficoltà di bonus (con attenuanti), di una Lazio in difficoltà di bonus (con attenuanti?), il vero problema fantacalcistico di quest’anno sono le genovesi. Nelle ultime 5 partite giocate il Genoa ha segnato 5 goal, 2 con destro, uno con Pjaca, uno con Sturaro e uno con Shomurodov. Meglio ha fatto la Samp, con 7 goal in 5 partite segnati da Ekdal (x2), Jankto, Verre, Candreva, Quagliarella, Thorsby. Sommando entrambe le squadre quanti goal saranno effettivamente stati utili alla causa fantacalcistica? Probabilmente quello di Quagliarella, forse quello di Candreva, forse forse Shomurodov, difficili quelli di Verre ed Ekdal, praticamente impossibili gli altri. Queste due squadre hanno rose talmente poco attraenti (vedi Samp) o talmente confusionarie (vedi Genoa) che ci si ritrova di fatto a non schierare mai o quasi i loro giocatori. Nella sostanza su due intere squadre ci si ritrova spesso a considerare schierabili i soli Criscito e Quagliarella;

- Dopo i 7 pareggi su 10 partite, dopo i casini successi in porta, dopo le genovesi che segnano senza farci segnare, le anomalie di questo pazzo turno infrasettimanale continuano con le sorprendenti prestazioni delle neopromosse ed un dato piuttosto raro da trovare: nessuna delle 3 neopromosse ha perso durante questa giornata. Merito di Nzola e della sua doppietta (in quanti l’avranno presa?), merito di Schiattarella e della sua costanza (nelle ultime 4 partite due 6,5 e due 7!), (de)merito soprattutto dell’Udinese, che non combina nulla di speciale contro un Crotone ordinato e che insieme portano a braccetto la partita sull’ovvio risultato di 0-0, con ben 14 giocatori da 6 in pagella. Tu, eroe che hai dovuto estrapolare 1 minuto di highlights di Udinese-Crotone, hai la nostra stima.

ULTIME CONSIDERAZIONI SPARSE

Grande appassionato di calcio e di fantacalcio. Si lascia incantare da giocatori mediocri (a detta di altri) che considera sottovalutati. Considera D’Ambrosio il miglior terzino destro della serie A, forse della storia ma c’è un ballottaggio con Zé Maria. Diffida di chiunque consideri il 3-4-3 il miglior modulo fantacalcistico. Gli piace considerarsi calcisticamente un centrocampista a metà tra Gattuso e Pirlo, nel senso che ha il piede di Gattuso e la grinta di Pirlo. Ha aperto una petizione per inserire il tiro da fuori di Stankovic tra le Meraviglie del Mondo.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu