Interventi a gamba tesa

Considerazioni sparse post Crotone-Juventus (1-1)


La Juventus non ha ancora trovato la sua identità.


– La Juve arriva in Calabria con la pettorina gialla da operaio e con il caschetto in testa. Il cantiere di Andrea Pirlo fa molta fatica a costruire qualcosa. Alla fine arriva un punto abbastanza amaro e un dato inequivocabilmente non buono. Una vittoria in tre partite giocate;

– Ci sono comunque buone notizie per Pirlo. Una su tutte Alvaro Morata, autore di una prova eccellente, sia dentro l’area di rigore che fuori. Bene anche Bentancur, che in 90 minuti ha dimostrato di essere una pedina non negoziabile del centrocampo bianconero;

-Nonostante la giocata sul gol nasca da una loro intesa Chiesa e Kulusevski finiscono ad occupare una zona di campo simile e alla lunga nessuno dei due riesce a portare a casa una prestazione sufficiente. Chiesa in particolare ha interpretato in modo un po’ troppo allegro il ruolo. La Juve ha preso troppe infilate da quelle parte. Nel complesso meglio il subentrato Cuadrado. Pirlo deve ancora lavorare;

Il Crotone ha tutte le carte in regola per diventare la squadra simpatia del campionato. Un gioco offensivo ben definito, diversi singoli frizzanti, una certa scriteriatezza difensiva. Ricorda un po’ il Lecce dello scorso anno. Gli auguriamo un epilogo migliore. Oggi un punto meritato soprattutto in virtù di un grande primo tempo. Senza l’espulsione di Chiesa probabilmente nel finale non avrebbe retto l’urto ma il risultato è meritato;

C’è stata anche un po’ di sfortuna nella Juve. Il piede di Morata è in fuorigioco di forse due centimetri sul gol che avrebbe fissato l’1-2. Tuttavia questa squadra deve ancora capire chi è e dove vuole arrivare. Serve tempo e pazienza per evitare che l’annata diventi una sorta di annata di transizione. Il ritorno di due operai di lusso come Dybala e CR7 darà un bell’impulso al cantiere. Il tempo non aspetta, bisogna accelerare i lavori.

È nato pochi giorni dopo l’ultima Champions League vinta dalla Juventus. Ama gli sportivi fragili, gli 1-0 e i trequartisti con i calzettini abbassati. Sembra sia laureato in Giurisprudenza.