Interventi a gamba tesa

Adam Hlozek è pronto a conquistare l’Europa

Adam Hlozek

Foto twitter


Dopo le ottime prestazioni con la maglia dello Sparta Praga, il classe 2002 Adam Hlozek è ora al centro di numerosi rumors di mercato e potrebbe presto sposare un progetto importante.


Lipsia, Arsenal, Borussia Dortmund, Chelsea, Manchester United, Lazio e Milan. La fila di pretendenti che attendono fuori dalla porta di Adam Hlozek è a dir poco spropositata. E all’età di soli 17 anni – saranno 18 il prossimo 25 luglio – il talento ceco pare già pronto per vestire la maglia di una big europea.

È nata una stella

Sono trascorsi poco meno di due anni da quel 2 ottobre del 2018, data dello storico esordio in prima squadra del gioiellino ceco nella sfida di Coppa Nazionale contro lo Slavoj Polna. Entrato in campo da soli 7 minuti, il classe 2002 era subito riuscito a trovare la via del gol, segnando la rete del definitivo 4-1.

Un impatto devastante sul calcio “dei grandi” per il giovanissimo Adam, passato così alla storia come il più giovane debuttante dello Sparta Praga (16 anni e 70 giorni). Pochi mese dopo, poi, un altro incredibile record. Col gol segnato contro il Viktoria Plzen, Hlozek è diventato il più giovane marcatore nella storia della Fortuna Liga, la massima serie ceca. Segnali chiarissimi della nascita di una nuova stella. A fine stagione, saranno 23 le presenze totali con la prima squadra del proprio club, impreziosite da 4 reti e 3 assist. Numeri importanti per il predestinato in maglia granata.

Tuttofare in avanti

Seconda punta molto duttile e dotato di una buona struttura fisica (186 cm per 65 kg), nel corso di questa stagione Hlozek è stato impiegato nel ruolo di ala destra in 13 occasioni, ricoprendo invece la posizione di esterno sinistro nel 4-2-3-1 dello Sparta Praga in 23 partite. Ed è proprio in quest’ultima zona del campo che Hlozek pare capace di sfruttare al meglio il proprio immenso potenziale. Partendo dalla fascia sinistra, infatti, il classe 2002 ha messo a segno 5 delle 9 reti totali realizzate quest’anno, mettendo a referto anche 7 dei suoi 9 assist stagionali. Perché quando si accentra per poi scaricare il suo destro preciso e potente verso la porta avversaria Hlozek pare quasi inarrestabile. E ammirarlo danzare elegantemente sul terreno di gioco è un vero e proprio piacere per gli occhi.

Il gioiellino dello Sparta Praga è sempre nel vivo della manovra, tocca un’innumerevole quantità di palloni ed è letteralmente letale nelle ripartenze. Giocatore provvisto di grandi doti di dribbling e di un’ottima visione di gioco, Hlozek ama svariare su tutto il fronte offensivo senza mai dare punti di riferimento ai difensori. Una spina nel fianco continua e fastidiosa per le retroguardie avversarie.

Futuro incerto

Penso che sia presto per andare via. Cerchiamo di essere pazienti lasciandolo crescere“, ha dichiarato recentemente l’ex Arsenal Tomas Rosicky, ora direttore sportivo dello Sparta Praga. L’impressione, tuttavia, è che riuscire a trattenere il talentuosissimo Hlozkek possa essere davvero un’impresa molto ardua. Dopo i tanti rumors di mercato che avevano accompagnato il classe 2002 all’inizio della propria precoce carriera – quando, ancora quindicenne, cominciava ad incantare sui campi della Repubblica Ceca – il gioiellino di Ivančice è ora finito nella lista degli osservati speciali di tanti top club europei.

Valutato 6,70 milioni dalla piattaforma Transfermarkt, Hlozek è legato allo Sparta Praga da un contratto che scadrà nel prossimo 2022. Potrebbero bastare circa 15 milioni per strapparlo alla concorrenza delle tante squadre che hanno messo gli occhi su di lui. Una cifra non spropositata che assicurerebbe agli investitori un talento puro e cristallino, un ragazzo che, a soli 17 anni, ha già collezionato 8 presenze e 3 reti con l’Under 21 ceco. Un predestinato vero.


 

Cagliaritano, classe '96. Laureato in Scienze Politiche ed ex stagista alla Gazzetta dello Sport. Pallavolista da quando ho memoria, amo i libri, i viaggi, il mare e lo sport. Raccontarlo è la mia passione.