Interventi a gamba tesa

Jump Cut Ep.2 – Ma che ne sai del 2000?


Quante cose hanno in comune la vostra squadra del cuore e il vostro film preferito? Quante similitudini possono esistere tra l’azione personale che decide una partita e lo straordinario monologo di un attore che finisce dritto nell’immaginario collettivo? Ma soprattutto, vi siete mai chiesti cosa porti ognuno di noi ad appassionarci così tanto al mondo dello sport e a quello del racconto audiovisivo? A tutte queste domande (ma anche a molte altre) risponde Jump Cut, la vostra oretta settimanale di droga legale. 


Welcome back! Il secondo episodio di Jump Cut È ORA DISPONIBILE! 

Al centro di questa seconda puntata ci sarà l’anno 2000. Un anno di transizione nella storia del mondo, che ci ha indubbiamente trasportato in una nuova dimensione e che ha regalato all’universo sportivo e a quello dell’audiovisivo una serie di momenti che, solamente 20 anni dopo, sono già degli Amarcord.

E voi? Quante ne sapete sul 2000? Lo scopriremo all’interno della prima rubrica in cui ci sfidiamo a raccontare più aneddoti possibile su quell’annata in 5 minuti di tempo. A seguire due viaggi che seguono due biglietti: il primo in Olanda per assistere alla finale di Euro 2000 tra Italia e Francia, il secondo in un cinema d’epoca per assistere alla prima proiezione di Memento. Si parlerà anche di Bundesliga, dell’ultima stagione de “La casa di carta” e di molto altro ancora.

Buon ascolto, e ricordatevi di non riuscire a ricordarvi di dimenticarci! 

 

 

P.S: Tutti gli episodi di Jump Cut sono disponibili anche su Spotify al seguente link

Nato a Cremona il 23/11/1996. Conserva nell'armadio i pantaloncini del suo esordio in Serie D allo Stadio Euganeo di Padova. Non sa scegliere tra la parte sinistra e quella destra del proprio cervello e nemmeno quale sia il suo sport preferito. È fermamente convinto che il Paradiso sia un'Olimpiade che dura in eterno.