Interventi a gamba tesa

Jump Cut Ep.1 – Philly Mania


Quante cose hanno in comune la vostra squadra del cuore e il vostro film preferito? Quante similitudini possono esistere tra l’azione personale che decide una partita e lo straordinario monologo di un attore che finisce dritto nell’immaginario collettivo? Ma soprattutto, vi siete mai chiesti cosa porti ognuno di noi ad appassionarci così tanto al mondo dello sport e a quello del racconto audiovisivo? A tutte queste domande (ma anche a molte altre) risponde Jump Cut, la vostra oretta settimanale di droga legale. 


Finalmente ci siamo! Il primo, attesissimo, episodio di Jump Cut È ORA DISPONIBILE.

Al centro dei racconti di questa prima puntata ci sarà la città di Philadelphia, che scoprirete non avere il diritto di esser la capitale della Pennsylvania nonostante sia il luogo dove gli Stati Uniti sono effettivamente nati, ma rimane una città che ha saputo regalare sia al cinema che allo sport alcune perle di livello memorabile.

Un intenso paragone tra i “Belli e dannati” Allen Iverson e Johnny Depp, un tour per le vie di Philly alla scoperta dei suoi luoghi di culto in ambito sportivo e cinematografico, una disquisizione sulle scelte della WWE ai tempi del Covid-19, la recensione in tre parole di “The English Game” e i nostri consigli per occupare al meglio la quarantena. Sono solamente alcuni degli argomenti che potrete trovare all’interno di questa prima scoppiettante puntata dedicata alla città dell’amore fraterno.

Buon ascolto e ricordatevi di tornare a trovarci!

 

 

P.S.: Jump Cut è disponibile anche su Spotify al seguente link

Alessandro Ginelli, nato a Cremona il 23/11/1996, da quel giorno vivo grazie all’aria, al cibo e allo sport. Una presenza in serie D allo stadio Euganeo di Padova in Atletico San Paolo - Fiorenzuola è il ricordo più bello e romantico riguardo la mia carriera di calciatore, da lì ho peró abbandonato il sogno di fare del calcio un lavoro grazie ai miei piedi e da un paio d’anni sogno di farlo grazie alle mie parole e alle mie opinioni. Per questo obiettivo studio Comunicazione, media e pubblicità presso l’Università IULM di Milano e coltivo il sogno di diventare giornalista sportivo. Scegliere quali sport mi piacciano di più sarebbe piuttosto difficile, quindi facciamo così: non mi piace granchè il golf.