Interventi a gamba tesa

Asso: Rade Krunic

krunic

EMPOLI, ITALY – AUGUST 19: Rade Krunic of Empoli FC in action during the serie A match between Empoli and Cagliari at Stadio Carlo Castellani on August 19, 2018 in Empoli, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)


Scopriamo Rade Krunic: il centrocampista alla corte di Andreazzoli che si sta rivelando sempre più importante nella corsa salvezza dell’Empoli.


Progettualità: questa la parola d’ordine al Castellani, che regna ormai sovrana da diverse annate. Infatti gli azzurri sono riusciti a costruire, prevenire e pianificare ogni singolo dettaglio della rosa. E’ successo con Bennacer, sta capitando anche con Rade Krunic, strappato nel 2014 al Verona e che sta definitivamente sbocciando come arma in più e factotum per la formazione di Andreazzoli.

L’occhio per gli affari targato Empoli si rivela eccellente, mettendo nero su bianco su un contratto triennale per il giocatore. Le partenze di Zielinski e Paredes stendono un tappeto rosso per lui, tanto da diventare un elemento inamovibile per lo scacchiere tattico dei toscani, felici di aver pescato un profilo polivalente sia in fase di costruzione e sia in quella offensiva. Merito anche di  un ottimo maestro come Marco Giampaolo (adesso tecnico della Sampdoria) che non ha avuto paura a buttarlo nella mischia dopo cessioni illustri, quasi forzate viste le proposte indecenti di mercato che hanno fatto cedere il congiunto toscano.

Regia, capacità d’impostare e all’occorrenza un po’ di lavoro sporco a protezione della retroguardia,  personalità nel trasformarsi spesso anche in spalla destra per il compagno, estraendo a volte dal cilindro colpi inaspettati che trovano terreno fertile dal limite dell’area. Quasi un cecchino Rade, che nella maggior parte dei casi riesce a sorprendere l’estremo difensore.

Coordinazione, potenza e capacità di calcio non da tutti.

Osare, credere e sorprendere, con la consapevolezza nei propri mezzi e anche con quel pizzico di sfacciataggine che gli ha fatto strappare il biglietto aereo per l’Italia. Rade Krunic ha assunto un ruolo primario per la mediana di Andreazzoli, e ora toccherà alla dirigenza blindarlo per le stagioni successive, date le sue caratteristiche che fanno gola ai club della nostra Serie A.

Un vero e proprio Jolly: quasi un identikit dotato di duttilità tattica mischiata a quella voglia di emergere dopo un periodo passato all’ombra dei grandi centrocampisti che caratterizzano il nostro campionato. Mediano, playmaker, mezzala, trequartista: questi i suoi ruoli che mister Martusciello ha affidato agli inizi della sua esperienza nel Belpaese al talento bosniaco, con quest’ultimo pronto a rispondere a qualsiasi esigenza tattica e tecnica.

Ogni difficoltà non lo spaventa, risulta per lui una semplice mansione da ricoprire in ogni momento indipendentemente dal ruolo e dalla posizione ricoperta in campo. Rade Krunic non ha paura di niente, ed è pronto a lasciare la sua firma nei match seguenti sempre con quella personalità e imprevedibilità che quest’anno l’hanno contraddistinto dai suoi compagni di reparto.


 

22 anni e nato nell'anno dell'ultima Champions League vinta dalla Juventus: il 1996. Innamorato del "Guardiolismo" e delle bordate di Pavel Nedved dal limite dell'area, trovo il mio paradiso tramite una penna e un taccuino, o un computer che dir si voglia.

5 Responses to “Asso: Rade Krunic”

  1. forum

    … [Trackback]

    […] Read More here to that Topic: sportellate.it/2019/04/16/rade-krunic/ […]

  2. forum

    … [Trackback]

    […] Information to that Topic: sportellate.it/2019/04/16/rade-krunic/ […]

  3. Sapa

    … [Trackback]

    […] Find More to that Topic: sportellate.it/2019/04/16/rade-krunic/ […]

Comments are closed.