Interventi a gamba tesa

Per Panama sarà solo festa


Panama non è mai riuscito a superare il girone di qualificazione del Centro-Nord America. Di fronte alla presenza di pochi slot a disposizione per la fase finale, los Canaleros sono sempre stati arginati dagli USA, dal Messico, a volte persino da Trinidad & Tobago e dalla Giamaica. Invece questa volta, il Mondiale batte anche bandiera panamense.


Se avete già visto il gol vittoria al minuto 88 di Panama-Costa Rica che vale la storica qualificazione a Russia 2018, è probabile che ancora vi ricordiate i pianti dei telecronisti:

Praticamente la partita si interrompe per un episodio di isteria collettiva.

Sono emozioni comprensibili: la Marea Roja non ha mai potuto assaporare i Mondiali, e invece quest’anno la magia è stata possibile. Diciamolo onestamente: Panama ha fatto il suo, portando a casa punti e punticini dove possibile. Se i Canaleros saranno in Russia, il merito è però in gran parte degli Stati Uniti, che hanno buttato via la qualificazione perdendo quattro partite su 10 e addirittura bruciandosi in trasferta a Trinidad. Ora Panama non ha responsabilità davanti a sé: il viaggio in Russia non comporta obiettivi, dato che il traguardo è già stato raggiunto. Forse proprio per questo, è una nazionale insidiosa da affrontare.

Casomai ci sia bisogno di un sottofondo musicale a tema per la lettura.

Punti di forza

Più che un vero e proprio punto di forza, Panama ha una guida spirituale: quando il difensore Roman Torres ha messo dentro a due minuti dalla fine la palla della qualificazione ai Mondiali, il Paese ha trovato un nuovo eroe. E forse è significativo che per una nazionale che segna poco, sia stato proprio un difensore a regalare a Panama questa gioia. Oggi Torres è acclamato come un Dio e il suo nuovo sogno è segnare all’Inghilterra…

Punti deboli

Panama fatica a costruire gioco e conseguentemente, a creare occasioni pericolose. Se questo è vero contro le friabili rappresentative americane, sarà ancora peggio contro le corazzate europee ai Mondiali. La nazionale di Gómez non è in grado di imprimere il proprio ritmo alla partita: anche in quasi tutte le partite di qualificazione, a garantire punti è stata la buona difesa piuttosto che lo sterile attacco. In Russia, los canaleros dovranno reggere per poi andare in controffensiva. Contro rappresentative più solide di Costa Rica o Honduras, potrebbe non essere sufficiente.

Uomo chiave

panama

Se ai Mondiali c’è un CT di esperienza è il colombiano Hernán Darío Gómez, soprannome “Bolillo” (manganello).

È una nostra vecchia conoscenza. Portò da selezionatore dell’Ecuador la Nazionale sudamericana in Giappone e Corea nel 2002, quando l’Italia si affrontò con i suoi. Anche quella volta, per la sua Nazionale era una prima storica qualificazione alla fase finale: Gómez ci sta prendendo gusto insomma. Da considerare inoltre che questo per Bolillo sarà il quinto mondiale in panchina: altre tre esperienze alla fase finale le ha avute con la Colombia (una da CT, due da vice), nazionale con cui fu nominato allenatore sudamericano dell’anno nel 1996.

Sia Martinez del Belgio sia Southgate dell’Inghilterra, rivali principali della Colombia ai gironi, sono al primo mondiale in assoluto. Per dire.

L’aneddoto/la curiosità

Vorrete mica che l’11 ottobre, giorno della storica qualificazione di Panama ai Mondiali, non sia festa nazionale?

Tranquilli, ci ha già pensato il governo con un provvedimento esecutivo il giorno dopo il miracolo calcistico.

Pronostico

In un girone con Belgio, Inghilterra e Tunisia, Panama dovrebbe arrivare quarta o addirittura quinta. Eppure proprio nazionali come quelle di Martínez e Southgate ci hanno spesso sorpreso per inconsistenza del loro gioco e della loro reputazione di big. La piccola Panama sembra la compagine perfetta per fare uno scherzetto estivo a una di queste due, con i commentatori smarriti e gli utenti sui social a ridere per giorni.

Sì, l’avversario era più tosto, ma non ci siamo passati anche noi col Costa Rica?


 

Classe '90, originario di Rimini e residente a Roma. Sono un maniaco dei dati, dei grafici e delle statistiche: il giorno del sorteggio di Champions League è sempre un bel giorno. Sono quello in bici in mezzo alla strada: se do fastidio mi dispiace. Collaboratore Sportellate.it

2 Responses to “Per Panama sarà solo festa”

Comments are closed.