Interventi a gamba tesa

Il Calciomercato delle italiane: a tu per tu con Mario Giunta


Abbiamo avuto il piacere di scambiare due chiacchiere in esclusiva con Mario Giunta, giornalista di Sky Sport, che ci ha detto la sua riguardo il mercato delle italiane. Dall’alto della sua esperienza, non possiamo che esserne onorati.


Buongiorno Mario. Partiamo subito con la regina del mercato “made in Italy”. Il Milan si sta rinforzando tantissimo. Secondo lei ora qual è l’attaccante giusto per Montella scegliendo tra Kalinic, Belotti e Aubameyang? Inoltre quanto l’arrivo di Bonucci può significare per l’intero campionato?
L’arrivo di Bonucci al Milan ha sorpreso tutti. E’ il difensore più forte del campionato italiano. Non so quanto posta spostare nell’economia della Serie A, ma credo che sia il miglior acquisto che si potesse fare.
Per l’attaccante il preferito è Belotti, mentre la pista più praticabile penso proprio sia quella di Kalinic soprattutto per una questione di costi.

Il colpo dell’estate.

bonucci.ufficiale.milan.2017.750x450

Al contrario, l’Inter continua a tentennare. Si parla di Kroos, Di Maria e altri nomi importanti (e probabilmente fuori portata). A Spalletti potrà bastare uno di questi nomi o ha bisogno di una specie di rifondazione come quella attuata dai cugini?
Spalletti è stato chiaro. All’Inter servono tre/quattro rinforzi per fare crescere una squadra già forte. Sono d’accordo con lui perché l’Inter nelle ultime due sessioni di mercato ha investito moltissimo. I nomi più caldi in questo momento sono Keita e Duncan. Non sono top player è vero, ma potranno essere sicuramente utili alla causa e dare una mano all’allenatore nerazzurro.

Capitolo Juve. Probabilmente il mercato più difficile degli ultimi anni. Per dare l’assalto alla Champions la Juve cosa dovrà rinforzare oltre alla fasce dove ora sono più forti con Costa e l’ormai certo arrivo di Bernardeschi?
Sicuramente il centrocampo per dare alternative a Pjanic e Khedira. Non a caso stanno cercando Matic o Matuidi. Allegri vuole assolutamente un grande giocatore lì in mezzo.

Mahrez può essere il sostituto giusto di Salah? Defrel che ruolo potrebbe avere nella rosa di Di Francesco?
Mahrez è una trattativa difficile. Molto difficile, ma la Roma ci proverà. Bisogna capire le richieste del Leicester. Per Defrel invece posso dirti che ci siamo.

Secondo lei fa bene il Napoli a restare sempre sui suoi uomini, andando avanti con solo qualche piccolo rinforzo? Oppure ha bisogno di qualche big come lo stanno facendo alcune delle sue rivali?
Si fa bene, perché è quello che vuole Sarri. E’ il classico allenatore che non ama molto le rivoluzioni e quindi ha chiesto di puntellare la rosa. Tra l’altro non dimentichiamoci che il Napoli è già fortissimo così!

Come giudica il mercato in prospettiva della Lazio?
Ha sostituito Biglia con un ottimo giocatore come Leiva. Di Maurisic ne parlano tutti un gran bene. E poi il valore aggiunto per me resta sempre Simone Inzaghi.

Il ragazzo in effetti sembra promettere bene.

Tra le neopromosse, a giudicare dagli innesti che stanno dando al proprio allenatore, chi potrà dire davvero la sua in Serie A?
Beh sicuramente il Verona con Cerci, Cassano e Pazzini ci farà divertire. Soprattutto se i primi due del lotto, saranno in gradi di recuperare la giusta forma. Su Pazzini non ho dubbi: è un grande attaccante e saprà dire ancora la sua. Decisivo dovrà essere infine il lavoro di Pecchia.

Grazie della disponibilità Mario. E’ stato un piacere.
Grazie a voi ragazzi.


 

Classe 2000, aspirante giornalista, da sempre amante del calcio. Amo raccontare tutto ciò che succede dentro e fuori il campo da calcio, che sia giocato o parlato. Nulla é più bello del vedere la palla in rete.