Article image
, ,
1 min

- di Jacopo Landi

Top of the Flop, 26a giornata

Top:

1) Nainggolan: corsaro che il capitan Jack Sparrow può accompagnare solo. Eurogoal il primo, sassata infinita la seconda. Nell’intervallo trova anche il tempo per farsi un paio di tatuaggi nuovi mentre si scola 3 litri di birra. Nei club come in campo: che giocatore.

Siamo ora a quota 9 gol in campionato, 12 in stagione. Stagione pazzesca per il Ninja.

top nainggolan

2) Bacca: assist e goal… aspetta... ma era un rigore. La fantasia non si insegna, si tocca. Due volte.

3) Caldara: doppietta corsara in quel di Napoli. Ottimo se non fosse che Caldara è un difensore e fa fare all’attacco del Napoli, che è più letale di Genny Savastano, la figura del ramarro giupplo. #FOTONICO

Caldara è il primo difensore della storia a prendere 9 nelle pagelle della Gazzetta dello Sport riguardanti una partita di Serie A.

top Caldara

Flop:

1) Candreva: dice la leggenda che se schiacci quadrato, triangolo e due volte cerchio Candreva riesca a fare un cross senza colpire il culo di un avversario. La leggenda… già, infatti...

2) Classe Arbitrale: commettono più errori di una puttana in chiesa. Scendono in campo in trentordici gasati come la new team di Oliver Hutton, ma suscitano solo reazioni che le zingare della LIDL si devono scansare proprio.

3) Napoli: prendi una Ferrari, affidala a Vettel e poi digli “Eh ma io quella curva l’avrei fatta così”, Vettel adesso guida i go kart bloccati in un circuito di San Marino. Questo è il principio scientifico del vecchio al cantiere, ed è, per intenderci, la ragione per cui il Napoli sta’ a’ pazzià.

#iamJackMoody


 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

Nato il 6 aprile del 1988 a Milano figlio orgoglioso di una città che ama con odio. Nelle vene sangue misto che ne fanno un figlio del mondo senza fissa dimora. Tra un gin tonic e un whiskey ben concepito ha consacrato la propria esistenza all’arte della buona musica con De Andrè, Shane McGowan e Chat Baker a strapparsi pezzetti di anima. Il cinema come confessione condivisa. L’amore per la beat generation e per quel mostro di James Dean. Interista con aplomb anglosassone per il gioco più bello del mondo. Crede che verranno tanti giocatori meravigliosi ma più nessuno con la corsa di Nicolino Berti.

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu