Article image
, ,
4 min

- di Redazione Sportellate.it

Torino-Juventus 1-3, bar sport post partita


Da buoni italiani medi, amiamo il calcio e il bar sport. Mescolandoli di solito si ottengono risultati aberranti, ma noi ci abbiamo comunque provato.


Lorenzo Lari (@lorenzolari90): "Ciao Lucio, piaciuto il derby? Ti lascio subito due mie brevissime considerazioni: 1) Higuain è un fenomeno e questo già si sapeva, ma oggi è stata l'ennesima conferma che presto anche Belotti lo diventerà; 2) Rugani si è fatto uomo."

Lucio Pelliccioni (@Lu91p): "Derby veramente bello e vibrante, come non si vedeva da anni: ogni azione sembrava potesse essere quella decisiva. Veramente un ottimo Torino con un Belotti a dir poco devastante, ma che ha fronteggiato un Rugani che controbatteva colpo su colpo. I granata  nella ripresa sembravano addirittura averne di più, ma prima Ljajic sbaglia il colpo del K.O poi dopo Higuain ha dimostrato quanto gli basti mezzo pallone per segnare. Allegri che sceglie di togliere il (mio) migliore in campo Mandzukic per lasciare in campo lui, è un caso? A proposito del subentrato Dybala, ho visto un'azione di assoluta onnipotenza tecnica. Comunque fidati: secondo me questi 3 punti pesano tantissimo sia per come sono arrivati sia per monday night fra le seconde. Cosa ne pensi?"

Ad occhio e croce, Dybala sembra essere tornato in condizioni decenti dopo l'infortunio...

 

Lorenzo Lari: "3 punti pesantissimi e su questo siamo d'accordo. Non concordo al 100% con il tuo Mandzukic migliore in campo. Al contrario, in quel momento, resto convinto fosse l'uomo giusto da togliere per a) provare a vincerla b) rendere chiare al mondo le future gerarchie. Nella ripresa gli unici palloni toccati dal croato erano stati salvataggi difensivi: sontuosi, ma a mio avviso troppo poco per una punta. Sempre più convinto che Allegri sia veramente tra i top di gamma nella gestione cambi all'interno di una partita. Passando al Torino, come valuti la partita dei granata?"

Lucio Pelliccioni: "Granata molto bene: si confermano una squadra difficilissima da affrontare, soprattutto in casa. Sinisa io anche ai tempi del Milan l'ho sempre sostenuto: secondo me è un buon allenatore. Oggi in transizione offensiva erano quasi perfetti con i tre davanti che si sono mossi in maniera eccellente. Resto convinto che giocando cosi arrivare in Europa non è impossibile. Ah, solo a me piace tantissimo Zappacosta? Anche in ottica nazionale stiamoci attenti, potrebbe rilevarsi molto utile. Tra tutte queste note positive, in fin dei conti l'unica a stonare è stata probabilmente Castan. Son curioso di sapere la tua però, cosa manca al Torino per fare il definitivo salto di qualità?"

Lorenzo Lari: "Domanda da un milione di dollari. Mettiamola così: dal centrocampo in su poco e niente. Un pizzico in più di malizia e consapevolezza dei propri mezzi, ma sono cose che si acquisiscono solo col tempo. Dietro invece non li vedo affatto bene: siamo già a 22 gol subiti in 16 partite e la sensazione è sempre quella di una squadra troppo perforabile. Non penso neanche sia una questione di singoli, mancano proprio meccanismi e coperture preventive. Oggi nei primi 25 minuti era una costante per la Juve trovare praterie tra la loro difesa e centrocampo: sono stati graziati dall'imprecisione dei vari Khedira, Mandzukic, Cuadrado ecc. nell'ultimo passaggio, se no la partita si sarebbe incanalata su altri binari. Mi hai citato Zappacosta e non posso allora far si che la prestazione di Barreca venga ricordata esclusivamente per la leggerezza con cui si è comportato sul 2 a 1 del Pipita. Fino a quel momento era stato grandioso, permettendosi pure un tunnel a Cuadrado. Torno un attimo al principio, dove ti avevo nominato Rugani. Provocazione: Bonucci in campo nei 4 dietro al suo posto, secondo te avrebbe fatto meglio? Pretendo una risposta sincera."

E non ci siamo soffermati su un Chiellini in grande spolvero. Per lui sette 1 contro 1 vinti su sette.

chiellini

 

Lucio Pelliccioni: "Bellissima domanda, che merita una riflessione profonda. Sicuramente in fase di possesso Bonucci ha un'importanza inestimabile nei risultati della Juventus e in questi anni l'ha ampiamente dimostrato, però è esaltato dal sistema a 3 visto che gioca in copertura. Con la difesa a 4 in marcatura è comunque un ottimo centrale ma non è lo stesso giocatore e con un Belotti fortissimo fisicamente,  veloce sia con la palla che senza, avrebbe sicuramente faticato e tanto. Vista l'ottima prova di Rugani non so se sarebbe stato in grado di far meglio, ma lo sai meglio di me: scommettere contro Bonucci è sempre un azzardo. Sicuramente vista la crescita di Daniele i bianconeri hanno garanzie anche per i prossimi anni, ma c'erano pochi dubbi al riguardo. Sempre parlando di Juve, di Sturaro cosa ne pensi? E' tanto criticato per le poche qualità tecniche, ma in questo momento secondo me il suo dinamismo serve come il pane ai bianconeri."

Lorenzo Lari: "In generale il giocatore non mi fa impazzire, ma ha gamba e temperamento per esaltarsi in questo genere di partite. Fino al 55esimo ha sfornato una prestazione sontuosa abbinando quantità e qualità (si, non sto scherzando). Poi quando la stanchezza ha preso il sopravvento ha iniziato con i suoi 'controlli al contrario' citando Allegri. Comunque, se siamo arrivati a parlare di Sturaro è perché gli argomenti iniziano a scarseggiare... Per concludere, un pronostico secco su Roma-Milan?"

Chi dimentica è complice.

 

Lucio Pelliccioni: "Attenzione però Sturaro non è un argomento da tralasciare, perchè se Allegri vuole insistere col 4312 con Pjanic trequartista Sturaro ne giocherà parecchie di partite, perchè è l'unico in grado di coprire una buona fetta di campo in fase difensiva. Riguardo al pronostico: 2-1 Roma in rimonta."

Lorenzo Lari: "Tutto giusto. Anche il pronostico, per quanto speri in un pareggio, mi piace molto. Mi sento di dire che anche per questo bar sport abbiamo bella che concluso. Ci risentiamo per la prossima Lucione, magari non trattando una partita dove siano in ballo la Juve e le nostre anime!"

Lucio Pelliccioni: "Si, ci risentiremo sicuramente presto. E' sempre difficile accantonare i sentimenti ma stiamo migliorando o almeno ci stiamo provando..."


 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE...

Cos’è sportellate.it

Dal 2012 Sportellate interviene a gamba tesa senza mai tirarsi indietro. Sport e cultura pop raccontati come piace a noi e come piace anche a te.

Newsletter
Canale YouTube
clockcrossmenu